X FACTOR 9: nella 5a puntata doppia eliminazione, fuori il favorito dei bookmaker LEONARDO e i LANDLORD

leonardo-eliminato

X Factor 9 giunge alla sua quinta puntata. A tre settimane dall’epilogo della seguitissima maratona musical- social –  televisiva, che stasera ha raccolto in totale 3 milioni di voti.
In questa puntata una doppia eliminazione si abbatte sugli otto concorrenti sopravvissuti al giudizio del pubblico e dei giudici nelle scorse settimane. Lo show si divide in due manches in cui i talenti si esibiranno tutti per due volte, proponendo inizialmente un’esibizione scelta tra le migliori già messe in scena nelle scorse puntate del programma.

L’opening è affidato ad un’intima ed emozionante versione corale dei concorrenti in gara di Image di John Lennon in cui  spiccano a sorpresa volti noti non nuovi a quello stesso palco: dal vincitore uscente Lorenzo Fragola e gli altri trionfatori dell’era Sky Michele Bravi, Chiara Galiazzo, Francesca Michielin fino a diversi altri concorrenti che si sono distinti nelle ultime edizioni come Madh, Street Clerks ,Leiner (fresco front man dei Dear Jack), Antonella Lococo, gli Spritz for five, RiccardoMario e Violetta.

imagine-x-factor

La prima manche si apre con i Landlord che ripropongono Universo di Cristina Donà per lasciare lo scettro dopo qualche minuto a Davide che canta tutto il suo soul; E’ dunque il turno di Leonardo con Stay with me di Sam Smith seguito dalla parentesi acustica ad opera degli Urban Strangers; Enrica e la sua voce di velluto con Like a star, Giosada rilegge nuovamente l’ipnotica Retrograde di James Blake; il giovanissimo Luca si misura con uno dei successi maggiori della scorsa stagione radiofonica, si tratta di Take me to church di Hozier . Chiudono i Moseek con la psichedelica sferzata di Passenger di Iggy Pop.

Alessandro Cattelan a questo punto chiede un giro veloce di commenti ai giudici per supportare al televoto i componenti della propria squadra quindi in attesa dei conteggi che porteranno al nome del primo eliminato della serata arriva l’attesissimo momento della performance di Franco Battiato, per la prima volta ad X Factor, che si esibisce con uno dei suoi brani più famosi, La cura, riscontrando purtroppo dei problemi di audio che destabilizzano l’esecuzione. Il pubblico ed i giudici regalano al Maestro la seconda standing ovation della serata mentre Cattelan riporta alta la tensione e chiama sul palco tutti i talenti in gara per comunicare la prima eliminazione: passano  (non in ordine di classifica) alla seconda fase della puntata i Landlord, Giosada, Enrica, Urban Strangers, Luca, Moseek e Davide. Il primo eliminato della serata è a sorpresa il favorito dai bookmaker, Leonardo, dato per possibile finalista già dai primi casting; un duro colpo per il team di Mika che rimane a quota un solo concorrente (Luca).

Dopo la commozione per i saluti di Leonardo riparte inesorabile la gara con il primo talento appartenente alla squadra di Elio: si tratta di Giosada che propone un’infuocata versione di Sex on fire dei Kings of Leon riaccendendo gli spiriti dopo una prima sessione un po troppo slow. I commenti dei giudici sono discordanti: dal grande entusiasmo di Skin ed Elio ai dubbi di Mika e Fedez che contestano la naturalezza dell’esibizione e la definiscono un deja vu dell’originale.

E’ il turno di Luca, ultimo baluardo della squadra degli Under uomini di Capitan Mika che interpreta con grande trasporto All of the stars di Ed Sheeran. Una delle migliori performance del giovane romano che riesce a mettere d’accordo un po tutti i giudici che elogiano la scelta del brano e la capacità di trasmettere emozioni come si era intuito già nelle prime fasi del programma. Skin sintetizza il concetto ed esclama: Luca is back!

Tocca a Fedez che schiera i Moseek. La band romana si esibisce in uno dei brani cult degli anni 90: si tratta di Don’t speak dei No Doubt collezionando una delle esibizioni meno riuscite dall’inizio dei live in cui avevano invece tracciato un interessantissimo percorso di evoluzione e ricerca. I giudici sono sostanzialmente d’accordo lamentando troppe imprecisioni vocali della cantante dei Moseek che Mika definisce destabilizzanti nonostante si elogi all’unanimità il grande apporto stilistico che la band ha reso un marchio di fabbrica.

Al grido di: Attakka! Skin introduce la sua unica alfiera in battaglia Enrica che ha generato molte aspettative sulla sua esibizione viste le buone prove delle scorse puntate. La svolta rock della giovane cantante di Terracina è credibile e sexy: Are you gonna go my way è un successo di pubblico ma la giuria dissente: A parte l’orgoglio di mamma Skin che invita il pubblico a votare per la sua concorrente alzandosi in piedi. Fedez e Mika sottolineano un’eccessiva teatralità della performance di Enrica rispetto al passato;

E’ di nuovo la volta di Elio che presenta l’altra metà della sua squadra: è il momento di Davide che si misura con un capolavoro assoluto della musica italiana: Vedrai Vedrai di Luigi Tenco. Il giovane siciliano mette a segno un’ottima prova vocale ed emozionale nonostante la difficoltà del brano. I giudici sono abbastanza dìaccordo nel promuovere quest’ulteriore conferma del talento di Davide che convince tutti sia a livello tecnico che interpretativo, su tutti Elio che coglie l’occasione per ricordare ai suoi seguaci Linkedin che ha chiuso il profilo per sbarcare, stasera stessa su Snapchat.

I riflettori si accendono su un’altra band di Fedez che sta mietendo grandissimi consensi dentro e fuori dal programma: gli Urban strangers. I due giovani musicisti campani si esibiscono con What I got un brano di Sublime riscuotendo il consueto consenso da parte del pubblico che come d’abitudine li acclama a gran voce. I giudici si complimentano per la ritrovata armonia nel suono del gruppo mentre Fedez accenna un pizzico di polemica denotando un’eccessiva professionalità da parte dei suoi colleghi nel giudizio sull’esibizione degli Urban a scanso di un più logico e sincero complimento.

Chiudono la seconda ed ultima manche i Landlord che completano l’unico team ancora vergine della competizione appartenente a Fedez con Metal and dust dei London Grammar. La band romagnola mette in scena un’ottima prova che riporta in alto le quote del gruppo, e soprattutto quelle della vocalist che per la prima vera volta tira fuori la voce e convince da subito. I giudici promuovono i Landlord a pieni voti ed all’unanimità. confermando la solidità qualitativa, oltre che numerica, del team di Fedez che sente già da ora odore di finale.

I cantanti in gara tornano sul palco per il secondo esito del televoto che decreterà il secondo eliminato della serata e di questa nona edizione del talent show musicale di Sky. Proseguono la gara e si esibiranno ancora sul palco giovedì prossimo: Luca,Urban Strangers, Davide, Enrica ed i Moseek; Al ballottaggio, per esclusione finiscono un concorrente di Elio ed una band di Fedez che si affrontano all’ultimo scontro interpretando i loro cavalli di battaglia: Free falling dei  per Giosada mentre Youth è invece la proposta dei Landlord.

E’ il momento della verità: Fedez si complimenta con entrambi i concorrenti in gara ed elimina prevedibilmente Giosada. Dall’altra parte Elio non può far altro che fare l’opposto ed affondare i Landlord non senza dispiacersene. Skin non ha dubbi, ad X Factor cerca un star e per lei Giosada è chiaramente una star; elimina i Landlord. Mika evita il tilt ed elimina Landlord sancendo l’esclusione definitiva dalla competizione della band.

Foto: sito ufficiale X Factor Sky

  Sono nato a Roma nel 1987, ed è qui che ho deciso di tornare dopo qualche anno di vagabondaggio per studio e lavoro. La musica è la mia passione vera; da sempre ho avuto l’esigenza di ascoltare, scoprire ed esplorare generi ed artisti diversi. La mia vena critica e quella polemica mi hanno portato su All Music Italia dove recensisco i dischi italiani in uscita più interessanti.
segui su: