WILLIE PEYOTE: esce con l’album “Educazione Sabauda”

14bmfk2

Lo scorso 22 gennaio, il rapper torinese Willie Peyote – Guglielmo Bruno all’anagrafe, classe 1985 – ha presentato live nella sua città natale il nuovo album Educazione Sabauda, prodotto in studio sotto etichetta discografica ThisPlay Music, nata da Cramps Music, al Teatro CAP 10100.

Willie si è esibito live insieme al producer Frank Sativa e ad una band d’eccezione composta da alcuni musicisti dei gruppi The Bluebeaters e Poor Man Style. A rendere l’evento un’occasione speciale è stata la presenza di altri Special Guest d’eccezione quali Tormento, Litothekid (Paolito), DJ Koma ed altri ospiti importanti. Per concludere in bellezza al termine del concerto si è esibito l’ormai consolidato duo The Odd Couple, costituito dal sassofonista Paolo De Angelo Parpaglione, componente della band The Bluebeaters e dal produttore Frank Sativa, che hanno infiammato la pista con un imperdibile live set.

L’evento è stato sponsorizzato da Amaro San Simone.

Ma non è tutto, sempre dal 22 gennaio, è possibile acquistare in tutti i negozi di dischi il nuovo lavoro del rapper nostrano Educazione Sabauda, già disponibile invece su Spotify, iTunes, tutte le piattaforme streaming e store digitali. L’album sta ricevendo grandi riscontri, tanto che è appena stato recensito dalla rivista Rolling Stone Italia. Sulla stessa strada il brano C’era una Vodka primo estratto dall’album, che è stato per una settimana al primo posto delle canzoni più ascoltate e condivise su Spotify, nella classifica “Viral 50”, superando brani di successo del calibro di Hello di Adele, insieme ad altri 4 brani contenuti nel disco.

Per chi non conoscesse bene il rapper in questione ricordiamo qualche curiosità: parlammo di lui in occasione della saga VEVO dscvr QUI  dove presentò la sua Dettagli feat Hyst, dividendo il palco anche con i sopracitati DJ Frank SativaPaolo Parpaglione; dando vita ad un’esecuzione live in grado di mettere in risalto personalità e stile di Willie. Forte anche del buon riscontro ottenuto dal precedente disco Non è il mio genere, il genere umano, uscito nel 2014, ha già da tempo dimostrato il proprio valore di musicista atipico capace di valicare i confini urbani per farsi apprezzare in tutt’Italia grazie alla produzione musicale e alle collaborazioni con alcuni nomi di prestigio con i quali ha diviso il palco o ha curato l’apertura di eventi live, come con Ensi. Un personaggio che abbiamo imparato a conoscere meglio anche attraverso l’intervista che rilasciataci nella stessa occasione, dove lo stesso rivelò la soddisfazione del feedback positivo e del tutto inaspettato da parte dei paesi esteri. Una musica carica, energica e scettica che si sviluppa grazie ad un uso attento ed estremamente curato delle parole, talento riconosciuto anche con la vittoria lo stesso anno della seconda edizione di Genova per voi, il primo talent interamente dedicato al mondo degli autori di canzoni.

Insomma, un artista controverso e da scoprire..

  Una mente intuitiva e razionale per un corpo istintivo e cosmopolita. Italo-tedesca trapiantata a Milano since 1991, imparo a scrivere prima ancora di camminare: inizio ad usare di nascosto la macchina da scrivere di mia nonna e battuta dopo battuta capisco che quel tic-tic-tic sarebbe diventato il mio suono preferito. Intraprendo la carriera universitaria in ambito comunicativo-giornalistico per perseguire il mio sogno. Cresciuta a pane e rock'n'roll da una mamma hippy approdo ad All Music Italia nel maggio 2015. Una biondina cinica e determinata un po’ Carrie Bradshaw, un po’ Miss Fletcher.
segui su: