“Tristi Estivi” è lo scontro di sensazioni dipinto da YOTA DAMORE (VIDEO)

yota1

Yota Damore, classe 1998, è un nome che ha già saputo farsi notare. In poco tempo è stato capace di cambiare pelle musicale, raggiungendo importanti riscontri. Pochi episodi musicali ma sufficientemente significativi per catturare l’attenzione e svelare le doti del cantautore torinese che in queste ore ha lanciato Tristi Estivi.

È passato un anno da quando lo conoscemmo grazie alla sua Jessica Jones (QUI il nostro articolo). Un pezzo che lo fece avvicinare a nuovi lidi musicale, dopo una’onesta e intensa gavetta nell’ambito electro-rap.

Oggi la sua personalità si delinea ancor più chiaramente grazie a Tristi Estivi. Un nuovo elemento che va  a definire ciò che Yota Damore può portare in musica.

Un ventaglio di  esperienze differenti e apparentemente lontane fra loro che definiscono meglio di qualsiasi presentazione la grana di cui è fatta la pasta di Yota.

Una pasta grazie alla quale, avvalendosi della collaborazione di Jack Sapienza, è stato modellato Tristi Estivi tra le mura del RKH Studio di Torino.

Opposti e contrasti che sembrano essere la miglior materia prima partendo dalla quale il cantautore riesce a produrre musica di livello.

Un brano che esce in piena estate, trattando della bella stagione in maniera a dir poco atipica e spiazzante. Un racconto musicale dove le ombre tracciano un profilo nel quale i desideri superano tra amarezza e ironia le possibilità.

La realtà alla quale si deve restare ancorati per perseguire i propri obbiettivi non sarà mai l’estate raccontata dalle gallery social dei nostri amici. Non resta quindi che sovrapporre le due cose, inventandosi una realtà parallela dove Yota riesce a dar libero sfogo alla propria creatività.

Spunti e gusto che ritroviamo nel video ufficiale realizzato da DIPA per lanciare Tristi Estivi.

YOTA DAMORE – TRISTI ESTIVI – VIDEO

CHI È YOTA DAMORE

Yota Damore (all’anagrafe Giovanni De Florio, classe 1988) fin dagli esordi guadagna la piena fiducia della scena hip hop nazionale. Arriva giovanissimo a far parte di Soulville Records (collettivo che vantò al suo interno la presenza di artisti del calibro di Tormento, Ghemon ed Al Castellana). Da lì collabora  con gli storici producers Zonta e Dj Shocca, entrambi di Unlimited Struggle.

Con il singolo Maddalena (D’amore si muore), diventa Artista del mese per MTV New Generation. Il singolo viene prima trasmesso in heavy rotation su MTV e poi premiato fra i Best of MTV New Generation 2015.

Nell’estate 2016 con Jessica Jones abbandona le atmosfere electro-rap, rivelando un’indole più indie. Il brano viene selezionato per partecipare a Deejay on stage di Radio DeeJay.

Attualmente Yota è al lavoro al suo primo disco ufficiale, lavorando in parallelo al progetto ubriacoDAMORE: format in cui vengono riproposti brani inediti, ricantati in chiave acustica, all’interno dei locali torinesi.

 

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: