TOSCA: il ritorno con “Il suono della voce”, ecco il testo in anteprima

tosca

Da venerdì 26 settembre sarà in radio Il suono della voce, il nuovo singolo di Tosca.

Il brano è stato scritto per l’artista romana da Ivano Fossati. Un vestito perfetto per la voce della Donati, che canta d’amore (soprattutto per l’arte e la musica) con grande tatto e sensibilità ma allo stesso tempo ricca della passionalità che ha sempre contraddistinto le sue performance.

toscas

Il singolo anticipa l’uscita del nuovo album, prevista per il 30 settembre e sarà ricco di sonorità e linguaggi internazionali. Il disco si presuppone infatti come un vero e proprio “omaggio alla canzone, in tutte le sue infinite declinazioni” e, oltre all’italiano, comprenderà canti in yiddish, portoghese, francese, rumeno, giapponese e libanese.

Una delle protagoniste assolute della storia del teatro canzone italiano torna quindi a donarsi con la sua voce ai suoi estimatori a due anni da Il borghese gentiluomo, colonna sonora dell’omonimo spettacolo teatrale, scritto da Molière, allestito da Tosca.

Sarà possibile ascoltarla dal vivo in queste due date esclusive:

10 Novembre – Roma – Teatro Vittoria
17 Novembre – Milano – Teatro Manzoni

In attesa di ascoltare Il suono della voce, vi regaliamo il testo in anteprima:

IL SUONO DELLA VOCE

Accarezzo il tuo vestito con la mano
ma non è abbastanza per l’amore
tu sei lontano e avrei tanto bisogno di te
come si ha bisogno d’aria
di una tazza di caffè ogni tanto
di facce aperte, di strade nuove
sono una ragazza timida
che crede ancora nel domani

E non sai quanti nomi gli ho dato all’amore
non sai quanti nomi lui ha dato a me
non sai quanti nomi gli ho dato…

Ne dice di cose il suono della voce
di due che parlano d’amore in un portone
e gli bastano due minuti
due minuti e due parole
ma io, io non posso aspettare
come posso ritrovarti
se il telefono ha suonato
solamente nel mio cuore

È l’effetto che mi fai
è l’effetto che mi fa questa vita
spirituale o materiale
se tu fossi qui mi diresti lascia andare
ma con tutti i nostri sbagli
di tempo ne rimane

E io spero di non perderti mai
io spero di non perderti
spero di non perderti mai
spero di non perderti

L’amore è pietra scolpita
perfino nei miei sogni
e non sarò mai abbastanza decisa
d’ascoltare quella voce che mi dice
di restare in cima alla mia vita
ma se leggi tra le righe
nemmeno una parola offesa
ma una calma improvvisa

La mia parte sulla scena
non è un’ombra sospesa
e allora speso di non perderti mai
io spero di non perderti
spero di non perderti mai
io spero di non perderci

Non sai quanti nomi gli ho dato all’amore
non sai quanti nomi lui ha dato a me
non sai quanti nomi gli ho dato…

 

  Laureando in giornalismo, cantante per vocazione, responsabile Officina del Talento qui su All Music Italia, speaker per Radio Stonata, redattore per Eurofestival News. Un ragazzo multitasking direbbero gli inglesi, poiché non riesco a fare una sola cosa in un solo momento. Sento l’esigenza inconscia di incasinarmi la vita con troppi impegni nel mondo della comunicazione e tutti rigorosamente legati alla musica. Vivo costantemente alle prese con file mp3, video Youtube, status su Facebook, hashtag su Twitter, post nei forum. Ma appena possibile stacco il cervello, butto due cose in valigia e parto alla scoperta del mondo.
segui su: