Tornano i CRIFIU con l’album “Ad un passo da te”

crifiu

E’ uscito lo scorso 9 ottobre il nuovo disco della band salentina Crifiu, dal titolo A un passo da te e prodotto da Dilinò con il sostegno di Puglia Sounds. Il disco è proposto sia nei negozi tradizionali, sia in digital download e sulle piattaforme streaming.

All Music Italia vi aveva già parlato l’estate scorsa del singolo della band in questo articolo, oggi invece vi proponiamo il loro album.

crifiu-ad-un-passo-da-te-copertina

A Un Passo Da Te può essere considerato come il giusto epilogo delle pluriennali esperienze vissute dalla band nei loro vari tour italiani ed europei. Facente seguito al precedente album intitolato Cuori e Confini, A un passo da te è composto da undici brani molto eterogenei nei messaggi e nelle musicalità, ma tutti accomunati da testi di spessore e da riferimenti letterari che rappresentano il superamento delle crisi comuni della crescita artistica e fino al raggiungimento dell’agognata discesa che fa seguito alla salita; del sospirato arcobaleno dopo il diluvio e della nascita del giorno dopo la notte.

La storia è il luogo della precarietà – raccontano i Crifiuche si oltrepassa in un orizzonte metastorico e simbolico dove la crisi si ribalta, cambia di segno per tornare nella storia e continuare a farla. Un invito a riscoprire l’antica capacità dell’uomo di attraversare lo smarrimento della crisi e tornare a “splendere” nella storia di ogni giorno. La copertina dell’opera sintetizza simbolicamente tutto questo: è una goccia che germoglia colore come una madre che partorisce un figlio. Goccia che è lacrima perché il cielo conosce il pianto del diluvio prima di sorridere con l’arcobaleno. Goccia che è sudore perché è dalla fatica della semina che nasce la gioia del raccolto. Goccia che è acqua, fonte di vita, come madre che dà la vita perché “A un passo da te” è un disco pieno di vita, un disco che canta la vita“.

A un passo da te si può considerare un lavoro dalla tematica contemporanea e con sonorità in bilico tra rock, pop e world music. Il disco è di forte impatto e l’impronta ormai classica della band è ben distinguibile tra le varie tracce. Tra le varie collaborazioni il disco può vantare anche quella di Arcangelo “Kaba” Cavazzuti, già batterista di Vasco Rossi e Biagio Antonacci (produzione artistica), l’attuale sezione fiati di Manu Chao e nella canzone Al Di Là Delle Nuvole la partecipazione dei BoomdaBash.
Apripista del disco è stato il singolo Un’Estate Così di cui vi proponiamo di seguito il videoclip.

I Crifiu, formati da Andrea Pasca alla voce, Luigi De Pauli alle chitarre e synt, Sandro De Pauli ai fiati, Antonio Donadeo alle batterie e Valerio Greco al basso elettrico esordiscono nel 2012 con l’album Cuori e Confini grazie al sostegno di Puglia Sounds e con Kaba Cavazzuti alla direzione artistica. Il disco raggiunge un successo tale che in breve tempo rende necessaria una prima ristampa e permette alla band di esibirsi in un tour ricco di date. Dal disco viene estratto il singolo Rock & Rai (a cui partecipa anche Nandu Popu dei Sud Sound System) che diventa ben presto un tormentone popolare e il relativo video arriva a raggiungere quasi due milioni di visualizzazioni.
Il pezzo Al di là Delle Nuvole, pubblicato nel 2014 e che come ospiti presenta i BoomdaBash, ottiene a sua volta un ottimo successo e regala ai Crifiu il biglietto per partecipare come protagonisti al concerto del Primo Maggio di Roma. In seguito la band vede aprirsi porte internazionali che permetteranno loro di esibirsi anche fuori confine.

Nel 2015 A un passo da te potrebbe avere tutte le carte in regola per bissare il successo del lavoro precedente.
Questa la tracklist del disco:
Il cuore torna
Vivendo il vento
A un passo da te
Il meglio di noi
Un’estate così
Ora et labora
Da che parte stai?
L’amore è resistenza
Tempi moderni
Al di là delle nuvole
Non fermare mai

  Inizio a scrivere circa 10 anni fa cimentandomi in racconti brevi, prevalentemente in stile thriller/horror perchè è ciò che leggo ed è ciò che mi piace leggere (Stephen King, Dean Koontz, Donato Carrisi, Giorgio Faletti...) Nel 2010 nasce così "Il Gatto", pubblicato dalla casa editrice Albatros. Seguono altri racconti brevi e nel 2010/2011 un secondo romanzo, "La Nebbia Di Pontevecchio", che è tutt'ora inedito. Negli ultimi due anni decido invece di cimentarmi in poesie, per lo più ispirate e contaminate dalla musica che ascolto.