TINTINNABULA e DON BACKY cambiano veste a “L’immensità”

tintinnabula

L’immensità, il più grande successo di Don Backy compie 50 anni e, per l’occasione, viene riproposta dallo stesso autore in una nuova versione rock accompagnato dai Tintinnabula.

Il brano è contenuto nel terzo album della band siciliana Mamacita, pubblicato da Areasonica Records, dal quale è già stato estratto il singolo La voce del padrone.
I Tintinnabula sono stati in grado di realizzare una versione particolare dello storico brano, graffiante e moderna.

L’immensità compie 50 anni e per questo importante anniversario cambia abito e si veste di sonorità più scure, ruvide e forti che rendono il brano coinvolgente al quale non manca una vena di classicismo.

Il brano si presta perfettamente alla fusione di stili e ad una rivisitazione in chiave rock, il richiamo alla versione originale con la voce di Don Backy segna un legame tra passato e presente per un evergreen che ha fatto storia.

La band siciliana e lo stesso Don Backy hanno quindi reinterpretato insieme il brano e realizzato il videoclip ufficiale della canzone.

La voce grintosa di Don Backy si fonde con la forza del frontman Nino Leone supportati dalla band composta da Peppe Calandrino alla chitarra, Giuseppe Giacalone al basso, Gianni Giacalone synth e piano e Gaetano Denaro alla batteria.

Cenno storico:
L’immensità fu presentata in gara al Festival di Sanremo 1967 anno in cui Don Backy debuttava in gara in coppia con Johnny Dorelli riuscendo a centrare la finale in un’annata ricca di successi.

 immagini di copertina estratte dalle pagine Facebook degli artisti
  Blogger qui su All Music Italia quasi per caso, ma soprattutto per passione e dedizione. Lascio dar sfogo alla mia tastiera per poter trasmettere quello che sento. Fin da piccolo, grazie ai miei genitori, ho sempre ascoltato molta musica italiana, Sanremo... un appuntamento da anni. Mi piace scrivere di musica per capire le contaminazioni, le connessioni tra i vari artisti, stili ed influenze del momento e non. Considero la New Generation come un foglio bianco su cui scrivere con fermezza musica e parole per il futuro. Buona Musica!
segui su: