SZIGET si delinea la carrellata di artisti, dall’Italia anche Roy Paci

Sziget

Nessun genere musicale viene mai escluso al Sziget Festival ed anche quest’anno si delinea un variegato tabellone di nomi ed eventi. Si completa, inoltre, la line-up del MasterCard World Music Stage.

Il Sziget Festival, di cui vi abbiamo già parlato qualche giorno fa, è uno degli eventi musicali europei di maggior interesse, ed uno dei più attesi.

Si svolgerà nella città di Budapest e tutti gli amanti della buona musica del mondo si troveranno nella capitale ungherese dal 10 al 17 agosto sull’isola di Obuda, un cuore verde adagiato sul Danubio.

Per l’edizione 2015, gli organizzatori hanno promesso un allargamento dell’area per provare a superare le oltre 415.000 presenze registrate nell’anno dei record, il 2014! L’obbiettivo è quello di confermare il sold out della passata stagione.

Durante la settimana di Ferragosto, si alterneranno sugli oltre 50 palchi, moltissimi artisti di livello internazionale, che saranno protagonisti dei circa 1.000 eventi in tabellone.

La line-up, già comunicata, ad ora costituisce il 38.3% del programma. Al miglior festival d’Europa 2014, secondo gli European Festival Awards, saranno presenti AviciiLimp Bizkit e gli Hollywood Andead band Rap/Metal di Los Angeles. Allo stesso tempo la rappresentanza tedesca si arricchisce con CRO, eclettico artista che definisce il suo genere “Roap” un mix tra rap e pop.

Sziget-Line-Up

Si chiude la line-up 2015 del MasterCard World Stage, che sarà dedicato alla musica proveniente da tutto il mondo, sarà un programma che riflette le nuove tendenze musicali mondiali mixandole con i gusti del popolo dello Sziget.

Il programma prevede una miscela molto variegata di sonorità, degli stili, delle origini, delle influenze, delle nazionalità, degli strumenti, del folklore; quasi impossibile citare tutti i partecipanti al momento confermati.

La carrellata di nomi e stili non poteva che partire con la musica di Goran Bregovic Wedding and Funeral Band, la musica zigana dell’Europa orientale, la musica zingara, lo ska giamaicano, LaBrassBanda, band rivoluzionaria tedesca e il più popolare gruppo klezmer europeo di Londra gli She’Koyokh. Noura Mint Seymali con il suo afrobeat, Helsinki-Cotonou Ensemble tra il jazz, ritmi Voodoo e un tocco urbano moderno. Imam Baildi con i suoi mixaggi dei brani greci degli anni 1940, ’50 e ’60, dalla Francia, HK & Les Saltimbanks composta da hip-hop, fisarmonica e violino. L'”etno-chaos” dell’Ucraina con i DakhaBrakha, ci sarà anche: Che Sudaka, La Chiva Gantiva tra ritmi afro-colombiani mixati con roccia, afrobeat e funk.

L’Italia non può mancare a questo Festival, e sarà rappresentata da Roy Paci & Aretuska Allstars, gruppo paladino dello ska e della musica tradizionale italiana, amanti del sole e del divertimento, faranno ballare tutti sulle loro note! Il Canzoniere Grecanico Salentino provenienti dal Salento, porteranno la musica tradizionale italiana nel mondo, sono considerati i leader di questo genere.

Per poter raggiungere la manifestazione, dall’Italia sono pronti 19 viaggi organizzati da diverse città che porteranno gli appassionati ed i curiosi, direttamente al Festival di Budapest. Per il Sziget Festival sono disponibili sia i ticket giornalieri sia gli abbonamenti da 7 o 5 giorni. E’ possibile accamparsi nel campeggio base oppure in uno dei campeggi riservati come l’Alternativa Camping e il Vip Camping.

Per chi volesse fare un viaggio all’estero, visitare una capitale europea, conoscere molte persone ed ascoltare della buona musica internazionale, non resta che prendere qualche giorno di ferie ed andare a Budapest!

  Blogger qui su All Music Italia quasi per caso, ma soprattutto per passione e dedizione. Lascio dar sfogo alla mia tastiera per poter trasmettere quello che sento. Fin da piccolo, grazie ai miei genitori, ho sempre ascoltato molta musica italiana, Sanremo... un appuntamento da anni. Mi piace scrivere di musica per capire le contaminazioni, le connessioni tra i vari artisti, stili ed influenze del momento e non. Considero la New Generation come un foglio bianco su cui scrivere con fermezza musica e parole per il futuro. Buona Musica!
segui su: