SANTO BARBARO: 9 musicisti, ognuno alla ricerca della Geografia di un corpo

SANTOBARBARO3

 Santo Barbaro sono una band romagnola attiva nella scena emergente da molti anni che si trova ora a presentare il quarto album intitolato Geografia di un corpo, a distanza di due anni dal precedente  lavoro Navi edito nel 2012.

La band ha infatti ultimato il disco quest’estate, un disco registrato live in studio con un lavoro durato solamente due giorni. Si tratta di un’opera molto particolare ed interessante, non solo per i tempi di realizzazione, un disco che racchiude suggestive atmosfere new-wave, portando ad un insieme che può essere definito molto intenso e carico, contaminato per stessa ammissione della band da ritmi urbani post-punk, a tratti condito da post-rock ben riuscito e da alcune ballate venate di folk. Il disco, in preorder dall’11 ottobre (sulla piattaforma digitale che trovate qui), sarà disponibile dall’11 novembre 2014 e vedrà la propria presentazione ufficiale al pubblico ospitata in un live alla Vecchia stazione di Forlì, il 14 novembre.

Il nuovo progetto, racchiude qualcosa in più di un semplice album, infatti verrà seguito dal rilascio di un romanzo, realizzato dal componente del gruppo Valli, autore tra l’altro con Franco Naddei delle canzoni del disco. Proprio loro due tornano sui propri passi e dopo aver deciso di congelare le attività del gruppo per un periodo a seguito di Navi, nel 2012, non solo rilancia il tutto con un progetto ambizioso, curato e molto interessante, ma lo fa portando delle grosse novità.

Prima di tutto la formazione del gruppo cambia, o per meglio dire si allarga: a Pier Alberto Valli e Franco Naddei (che hanno lavorato alle ultime due uscite targate Santo Barbaro: “Lorna” e “Navi”) si affiancheranno altri sette musicisti – per un totale di nove componenti – che hanno lavorato, contemporaneamente come un vero collettivo, alle canzoni scritte da Pier Alberto e Franco.

SANTOBARBARO1

Il gruppo allargato sarà formato da Diego Sapignoli (Sacri Cuori, batteria e percussioni), Michele Camorani (Raein, batteria), Matteo Rosetti (Le Croste, batteria), Roberto Villa (Giacomo Toni, basso), Francesco Tappi (Opez, basso), Michele Bertoni (Aidoru, chitarra elettrica), Lucia Centolani (Talismanstone, percussioni), Franco Naddei (Francobeat, synth, produzione artistica, mix e master) e Pieralberto Valli (voce, chitarra acustica, pianoforte).

Il gruppo ha dovuto lavorare nella direzione del concept guida dell’album: nove corpi e i loro strumenti chiusi per pochissimi giorni in uno studio di registrazione. La voglia di raccogliere in un disco quello che succede quando ogni corpo ha forte libertà artistica, senza particolari vincoli, se non la presenza degli altri 8 corpi accanto a lui.

In attesa dell’album e del romanzo, possiamo goderci un’anticipazione con il rilascio anticipato di mini-documentario (intitolato come il disco) e dal singolo Corpo non menti, lanciato con relativo videoclip disponibile da pochissimo su Youtube.

Sia il documentario che il video sono stati girati dal videomaker Christoph Brehme, e raccontano la lavorazione del disco avvenuta lo scorso luglio al Cosabeat Studio di Villafranca di Forlì.

Un album creato in pochissimo tempo (ma con grande sapienza)  e forse per questo pregno di una sorta di stile mistico e pulsante che cerca di veicolare in modo diretto ed efficace la visione del corpo sia come antitesi ad un’ipotetica struttura che imprigiona la mente, uno strumento che ci permette di vivere spazi e sensazioni in grado di farci crescere a livelli spirituali superiori, spiegandoci che il corpo ci rende esseri viventi solitari, ma mai veramente soli.

SANTOBARBARO2

Come detto, tutto ciò arriva dalla fusione di nove musicisti (2 chitarre, 2 bassi, 2 batterie, 2 percussioni, 1 synth che suonano tutti insieme contemporaneamente) e rende  Geografia di un corpo un lavoro veramente originale, a dimostrazione di quanto merito ci possa essere dietro il tentativo di emergere del gruppo dei Santo Barbaro che hanno tutte le carte in regola per poter essere considerati una solida realtà oltre che una piacevole novità.

AGGIORNAMENTO del 08.11.2014

In attesa dell’uscita il disco Geografia di un corpo è disponibile all’ascolto su SOUNDCLOUD

E’ possibile ascoltare in streaming su su Soundcloud il nuovo disco dei Santo Barbaro : Geografia di un corpo è il quarto lavoro della band romagnola e sarà disponibile dall’11 novembre su etichetta diNotte Records ed è già acquistabile in pre-order.

 

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: