Sanremo 2019: a sei mesi dal Festival chi sono quelli che sognano l’Ariston?

Sanremo 2019

Partiamo da un presupposto: questo è un articolo speciale! Come ogni anno. E quest’anno per fortuna un po’ di certezze ai nastri di partenza ce ne sono, si inizia a lavorare al prossimo Festival di Sanremo, Sanremo 2019, affidato nuovamente alle intuizioni di Claudio Baglioni, che tanto bene hanno fatto a livello mediatico alla kermesse ormai 69enne, ma un pochino meno dal punto di vista musicale, visto che i dischi del festival nel 2018 hanno ottenuto meno risultati di quelli lanciati nel 2017 (qui una nostra analisi al riguardo).

Tra le tantissime cose complicate che ci sono nell’organizzazione di un simil evento, e la maggior parte nemmeno ipotizzabile dai poveri comuni telespettatori, indubbiamente l’elaborazione di una cast quantomeno interessante da diversi punti di vista è, o dovrebbe essere, la vera priorità. Allora senza nessuna spocchia alcuna, senza nessuna pretesa di dare o meno consigli né al Claudione nazionale, né agli artisti su cosa sarebbe giusto per loro, si prova qui semplicemente a fare un’analisi su quanto gioverebbe una partecipazione al Festival, analizzando qualsiasi aspetto, da quello mediatico, ad uso e consumo televisivo, a quello musicale.
Si ricorda che se qualche artista è stato dimenticato, la cosa non è voluta, è una semplice dimenticanza. Segnalatelo e se possibile si provvederà ad inserirlo nei vari contesti.

Albano & Romina Power

Inutile dire che al Festival si farebbero carte false per averli in coppia. Lui probabilmente lo rifarebbe anche con la febbre a 41, lei un po’ meno. Convinti però mediaticamente sarebbero per il Festival una botta di….

Almamegretta ( o Raiz solista )

Il progetto Almamegretta desta sempre un interesse ed in genere ha sempre mostrato forza con l’aggiunta di ospiti ( vedi Gragnianiello o la Montecorvino ). Potrebbero pensarci di riproporsi con forza aggiunta appunto.

Alessandra Amoroso

Ad oggi non ha bisogno del Festival, ma il Festival avrebbe bisogno di questo suo esordio in gara. La curiosità di non averlo mai fatto potrebbe, come altre volte, pure spingerla a volerci andare, ma poi se la casa discografica decide che non è il caso… Farebbe indubbiamente notizia.

Annalisa

Una nuova partecipazione, l’ennesima in pochi anni, sarebbe per lei più da scongiurare che da augurargliela. Finirei di promozionare l’ultimo disco, magari con altri singoli e poi un po’ di pausa fino al 2020.

Biagio Antonacci

L’ultima canzone, Mio fratello, ha un po’ rivitalizzato un ultimo disco che tanto bene non stava andando. Biagio potrebbe considerare di tornare al festival dopo 26 anni e farlo da assoluto protagonista stavolta. Del resto si mormora che l’anno scorso ci fosse vicino con il brano poi proposto alla Berté.

Arisa

Assoluto bisogno di tornare al festival, vista l’assenza solista prolungata, interrotta da alcuni singoli per situazioni speciali. Adesso con un disco ai lavori, quale migliore palco per tornare in pompa magna? Attenzione alla canzone però…

Bianca Atzei

Per lei il bisogno di un nuovo Sanremo è oggettivo, anche per lanciare un album messo nel cassetto a stagionare da un po’.

Enzo Avitabile

Ci è appena stato ma la presenza è scivolata via con un prodotto di qualità ma poco promozionato dopo. Magari ripetere la cosa con una maggiore convinzione soprattutto da parte della casa discografica non sarebbe una cattiva idea.

Malika Ayane

Lei ha un disco in uscita in autunno. Nonostante l’uscita di un brano molto valido come Stracciabudella ad anticiparlo, non è che l’accoglienza sia stata proprio da stella di prima grandezza. La cosa successe anche quando lanciò l’album Ricreazione senza servirsi della passerella festivaliera. Ho dubbi che un suo lavoro, lanciato senza i fuochi d’artificio di un simile evento, possa fare numeri importanti. Sanremo utile? Sicuro una porta da tenere aperta se le cose non andassero per il meglio.

Baby K

In tanti si aspettano questo debutto al festival. Le farebbe davvero bene? La sua musica non è che si presti proprio all’esperienza e lei non è una cantante che live renda proprio al massimo. Fatto bene indubbiamente rappresenterebbe una consacrazione, comunque.

Benji & Fede

Sembravano un pochino in affanno poi un brano come Moscow Mule gli ha dato forse il miglior risultato radio ad oggi. Inutile dire che Sanremo beneficerebbe della loro presenza, e loro potrebbero uscire, con un buon brano, fuori dal contesto di musica per adolescenti.

Edoardo Bennato

E’ inseguito da qualche anno e magari il cantautore potrebbe sciogliere la gloria e decidere di partecipare finalmente alla kermesse. Per quel che mi riguarda basta che non canti più di Peter Pan e personaggi affini…

Samuele Bersani

Ci si aspetta da un po’ un suo ritorno. Il festival può fargli bene? Si, in un’edizione dove non ci sono eliminazioni ( cosa che lui rischia perché sempre troppo particolare per essere capito subito dal pubblico medio ). Ed è inutile dire che invece lui al Festival fa benissimo.

Loredana Bertè

Un po’ tutti la vorrebbero, lei lo vorrebbe rifare, quindi… Perchè no? Però Loredana magari stavolta con una canzone che resti, perché togliendo Amici non ne ho le tue cose migliori non sono mai passate per Sanremo!

Mario Biondi

Non gli ha portato benissimo il suo primo Sanremo quest’anno, però è anche vero che Biondi ha deciso di farlo in maniera intima, non portando se stesso davvero. Magari dopo un “non hai vinto ritenta” potrebbe fare centro.

Andrea Bocelli

Impossibile pensare che il tenore oggi più famoso d’Italia torni in gara. Eppure anche Bocelli è partito da li e magari un giorno…

Michele Bravi

Ritorno ipotizzabile e probabile dopo la buona esperienza di due anni fa e la pausa di quest’anno. Sarebbe un Bravi tra l’altro più consapevole delle proprie possibilità.

Alex Britti

Un musicista troppo bravo per i magri risultati ottenuti negli ultimi anni. Sanremo è indubbiamente utile per lui, ma deve andarci con una canzone inappuntabile, non con un divertissement che venga dimenticato la settimana dopo.

Giovanni Caccamo

Appena reduce e senza risultati auspicabili. Farei una pausa.

Sergio Cammariere

Due partecipazioni e due successi all’attivo. Che sia il caso di tornare dopo 12 anni a reinverdire la propria stella con l’innata classe? Male a Sanremo certo non farebbe.

Caparezza

Lui Sanremo lo ha fatto sotto mentite spoglie, poi ha preferito cancellare. Adesso sarebbe un assoluto protagonista, un colpaccio per Baglioni. Per lui però temo che Sanremo possa aggiungere poco a quanto di buono ottenuto.

Vinicio Capossela

Sanremo non lo ha mai sfiorato come idea, ma convincerlo sarebbe indubbiamente linfa vitale per il Festival, non solo in termini di critica ma anche popolari, perché Capossela è ormai, e dopo anni di attesa, un artista anche molto atteso dal pubblico.

Luca Carboni

Il Festival non lo ha mai fatto ma nonostante il grande successo del suo ultimo singolo, l’album non è andato certamente bene. Si potrebbe pensare d’impreziosirlo con qualche novità in Febbraio? Sarebbe comunque un colpaccio firmato Baglioni.

Marco Carta

Eh si, a Marco un Sanremo ben fatto serve proprio, anche per rinnovare il proprio pacchetto fans.

Adriano Celentano: Sanremo non gli serve ed è impensabile una sua partecipazione.

Chiara

Assoluto bisogno di tornare al Festival e chiaramente con una canzone che faccia la differenza. Se deve passare inosservata come l’ultima volta resti a guardarlo dal divano di casa. Si farebbe meno danno.

Chiara Civello

Il Festival a lei farebbe bene, ma lei al Festival torna utile solo con una bella canzone senza tempo.

Clementino

Lui ha già fatto un secondo Festival più per conseguenza che credendoci davvero. Se dovesse tornarci dovrebbe farlo con la convinzione di portare un discorso nuovo e di non ripetersi.

Riccardo Cocciante

Un superbig difficilissimo da ottenere, ma allo stesso modo una classe assicurata all’edizione. Resta davvero complicata.

Coez

Uno dei nuovi big dell’era spotify. A Sanremo sarebbe un segno di novità. Per lui invece il Festival solo una possibilità per far conoscere bene la sua faccia.

Lodovica Comello

Se vuole fare la cantante in maniera stabile Sanremo le serve. Deve solo decidere, perché tornare con una canzoncina come quella di due anni fa è inutile.

Fabio Concato

Lui sarebbe una presenza di classe, sempre. Va anche detto però che nelle precedenti due possibilità che si è concesso ha presenziato con brani trascurabili rispetto ai suoi grandi cult. Se Concato ha una bella canzone però…

Carmen Consoli

Il suo bisogno di Sanremo è relativo. A Sanremo lei farebbe bene e non c’è dubbio. Per lei invece la presenza sarebbe persino indispensabile solo se è lei ad avere voglia di ritornare ad una popolarità da prima linea. Ma se le basta essere la cantantessa che è più o meno per tutti da 20 anni a questa parte ed oltre…

Cesare Cremonini

Sarebbe un colpaccio. Cesare è reticente alla cosa, ma arrivati al suo stato di carriera, quale miglior cosa ci può essere che provare a vincere Sanremo? In tanti grandi lo hanno fatto prima di lui, perché non lui?

Simone Cristicchi

Fa tante cose Cristicchi, anche impegnate ed importanti, ma manca effettivamente dalla ribalta da una significativa manciata di anni. Qualora volesse ritrovare tale via, Sanremo sarebbe chiaramente una porta importante, quella che oltremodo gli ha dato la vera fama.

Gigi D’Alessio

I fasti di una volta non sono ancora molto lontani. Andare al Festival con una canzone centrata, magari meno personale, come quella dell’ultima volta, potrebbe portare nuova acqua al suo mulino. Da tentare.

Nino D’Angelo

In giro da quasi due anni per festeggiare i suoi primi sessant’anni, Nino D’Angelo potrebbe tornare nuovamente ad interessare l’Ariston con un brano di quelli di questa ultima parte della sua carriera, musicalmente molto ariosi ed aperti alle contaminazioni dal mondo.

Dark Polo Gang

Sanremo non è di certo il loro palco. Il Festival si svecchierebbe ma le possibilità che la band possa ricavarne beneficio sono davvero quasi nulle.

Sal Da Vinci

Un ottimo cantante sempre alla ricerca di una consacrazione definitiva. Dopo il terzo posto del 2009 che gli ha dato una nuova popolarità nazionale non ha più avuto la possibilità di tornare su quel palco. Certo che potrebbe servirgli.

Eduardo De Crescenzo

Uno di quei nomi che sarebbe curioso rivedere in una situazione di grandissima luminescenza. E’ un artista che nonostante la lontananza ormai venticinquennale dal mondo mediatico, viene spesso artisticamente ricordato per le grandi canzoni che ha inciso negli anni di splendore. Riportarlo in auge potrebbe essere una bella scommessa.

Francesco De Gregori

Il grande cantautore si è molto avvicinato al pubblico medio negli ultimi anni, rendendosi più raggiungibile e simpatico. Non ha bisogno del Festival certo, ma il Festival con lui metterebbe a segno un colpaccio, pure se andasse a spernacchiare nel micorfono.

Diodato

Il Sanremo scorso gli ha dato una bella botta di popolarità che però poi non ha avuto un seguito troppo importante se non nei live. Diodato è bravo ed anche una seconda esperienza consecutiva non farebbe male a nessuno. A lui non di certo.

Luca Dirisio

Difficile che venga considerato utile per un cast di big nel 2019. Però Luca, anche da indipendente, ha dimostrato di avere cose da dire, di risultare sempre quanto meno interessante. Del Festival avrebbe bisogno, comunque.

Dolcenera

Ha appena lanciato un singolo bello, che conferma oltremodo le sue capacità di musicista. Un album è ai lavori e lanciarlo a Sanremo sarebbe per lei utilissimo. Però al Festival ci deve andare con una canzone davvero della vita. Ad oggi su quel palco lo ha sempre fatto con canzoncine carine ma nulla di più.

Elisa

Con un disco rimandato più volte ed un’accoglienza non proprio eccezionale per gli apripista lanciati, Elisa sarebbe un ritorno importante la Festival. Un ritorno che potrebbe pure considerare con una canzone importante, di quelle che diventano pietre miliari di una carriera.

Elodie

Dopo il successo di Nero Bali ora deve davvero provarci, staccandosi da etichette troppo pressanti prima, troppo termine di paragone. Ora deve far vedere cosa vale artisticamente e Sanremo è un’occasione.

Emma

Pubblicamente ha ammesso che la sua etichetta non ritiene propriamente un successo il suo ultimo lavoro. Per Emma tornare a Sanremo potrebbe quindi essere un passaggio importante. Va fatto però con una canzone giusta, perché lei un Festival l’ha vinto, ma la gente a prima battuta ricorda più altre sue canzoni che Non è L’Inferno, perché quel tipo di canzone, con messaggio importante annesso, purtroppo invecchia presto.

Niccolò Fabi

Auspicabile per il bene del Festival, indifferente ai fini delle possibilità della sua carriera, che viaggia su binari sicuri pur lontana dal festival. Però magari ci andasse.

Fedez

Non ha bisogno del Festival, anche se un suo disco in solitaria non esce da una manciata d’anni ed il mondo rap si è evoluto e bisognerebbe capire come un suo ritorno inedito possa essere accolto. E’ indubbiamente un nome che però creerebbe curiosità e benessere per il Festival.

Giusy Ferreri

Sanremo non le ha dato molto. Altrove ha sempre trovato di più. Va anche detto che si è spesso cimentata con dei brani che le risultavano difficili da cantare live. Magari con la giusta canzone Giusy potrebbe invertire la tendenza.

Tiziano Ferro

Pare che lui stia già al lavoro sul nuovo disco. Dire che Tiziano non ha bisogno del Festival è scontato come dire che il 25 Dicembre è Natale. Però lui il Festival una volta lo desiderava e non lo ha mai fatto. Al suo posto io parteciperei per impedire a chi su quel palco lo vorrebbe davvero di sperare che finisca artisticamente in malora, per doverlo magari fare per forza! E poi le sue ballate quanto si prestano alla cosa? E pure se non vinci Tizià, credi che ai tuoi fans interessi davvero?

Fabri Fibra

Dice di essere stato corteggiato più volte. Dopo l’ultimo disco di successo però Fabrizio, che veniva da un periodo strano, sembra non averne strettamente bisogno. Certo è che con un brano come Stavo pensando a te, ha dimostrato però che, se vuole, una canzone che sarebbe giusta anche per quel palco la sa scrivere eccome!

Gigi Finizio

Lontano da tempo dalla ribalta nazionale, è sempre amatissimo nelle sue zone dove riempie arene e palazzetti. Un ritorno al Festival potrebbe ridargli appunto la “nazionalità” , ma il festival andrebbe da lui affrontato con una canzone importante, se vuole provare stavolta a restare.

Lorenzo Fragola

L’ultimo album di Lorenzo è passato quasi inosservato. I singoli non hanno riscosso il successo radio sperato come i suoi precedenti. Per lui il Festival potrebbe essere un nuovo bagno di popolarità importante per riaccendere un faro che in questo momento ha la lampada fulminata.

Francesco Gabbani

Difficile pensare che ritorni a Sanremo a meno che non lanci un nuovo lavoro in Autunno che non vada particolarmente bene.

Max Gazzè

Non è detto che non ci torni per lanciare un nuovo progetto pop, visto che quello dell’anno scorso era particolare. E a Sanremo Gazzè non lascia mai indifferenti.

Ghali

Il nuovo disco continua a ritardare e probabilmente vedrà la luce in Autunno. Eppure il giovane Ghali ha ormai conquistato le scene di settore tanto che gli manca solo che pure la nonna ne conosca la faccia. Sanremo in tal senso torna chiaramente utile.

Giorgia

Il palco dell’ariston lo ha sempre tirato giù ad ogni apparizione. Si dice stia lavorando già ad un disco nuovo ed allora: perché non lanciarlo in quel del festival senza andare a confondersi tra le tante uscite natalizie che qualcosa le tolgono e non le danno?

Loretta Goggi

Negli anni di Conti come direttore artistico in tanti hanno sperato che convincesse Loretta a tornare a Sanremo. Lui non ci riuscì, ma se a Baglioni riuscisse? Se ne parlerebbe un bel po’.

Irene Grandi

Un po’ lontana dai fasti di una volta Irene avrebbe bisogno proprio di un Festival riuscito, di quelli che la gente si possa ricordare distintamente del suo passaggio. Al suo posto io cercherei la canzone giusta.

Gianluca Grignani

Assoluto bisogno di tornare al Festival per tanti motivi. Il primo? Far vedere a tutti, ma proprio tutti, che lui c’è ancora e che la sua musica deve ricordarcelo.

Raphael Gualazzi

Dopo l’inaspettato successo estivo di un paio d’anni fa, di Gualazzi si sono un po’ perse le tracce. Tornare in un contesto come il Festival potrebbe ridargli smalto… Magari mantenesse anche la leggerezza conquistata con quell’estate di sole e mare.

Rocco Hunt

Ha provato a diversificare nella sua carriera con la recente parentesi d’attore. Un ritorno al Festival sarebbe pur auspicabile ma ci vuole non solo la canzone giusta ( Wake up tutto sommato lo era ) ma anche la possibilità di continuare a promuoversi bene dopo e quindi con un disco nuovo e non una ristampa.

Il Volo

Difficile ipotizzare un ritorno in gara per i tre giovani pop/lirici. Il Festival l’hanno vinto ed il mondo è in questi anni ai loro piedi. Sanremo può aspettare.

Irama

Lui serve più all’organizzazione adesso, perché è il giovane artista in voga per il pubblico adolescenziale che esce fuori dal contesto strettamente rap. Per lui fare un Festival da big potrebbe essere una consacrazione definitiva.

J-Ax

Un’esperienza sanremese potrebbe dargli un nuovo smalto; proprio a lui che ha già vissuto varie vite artistiche. Adesso che la raccolta non è stata accolta proprio bene e che un disco d’inediti manca da qualche anno, Sanremo potrebbe essere una nuova possibilità.

Jovanotti

Magariiiiii…. Capito che colpaccio! Impossibile? Mica è detto! Già qualche anno fa ci aveva pensato!

Emis Killa

Con un disco ai lavori ed un leggero calo di popolarità dovuto prevalentemente al tanto nuovo che è avanzato durante l’assenza, potrebbe essere uno dei nomi che dal settore rap potrebbe interessare alla kermesse. E lui che si diverte anche a canticchiare potrebbe avere il suo motivo per andarci.

L’Aura

Un’artista così brava meriterebbe una nuova possibilità importante, soprattutto quando mette in mostra non solo la bella vocalità ma anche un’intelligenza di scrittura non indifferente. E’ chiaro che però ha bisogno della canzone giusta!

Le Luci della Centrale Elettrica

Conosciuti più per circuiti meno popolari potrebbero però rappresentare la nuova scommessa dopo Lo Stato Sociale.

Levante

Il Festival per lei potrebbe essere un’arma a doppio taglio. La sua artisticità potrebbe non essere capita in poche serate o al contempo arrivare precisa, dritta e strabiliare. Certo dipende dalla proposta e per tanto la cosa non sarebbe da scartare per lei, ma da valutare con attenzione.

Le Vibrazioni

Pur avendolo appena fatto, la band di Sarcina, qualora avesse un nuovo disco da proporre, potrebbe tranquillamente ritornarci eprovare a fare la propria buona figura, come live riesce sempre a fare.

Ligabue

Sostanzialmente il festival non gli serve, ma si potrebbero fare anche carte false per averlo. Sarebbe un colpaccio.

Lisa

Dopo aver vinto Ora o Mai Più ci si aspetta la possibilità di un ritorno importante. Sanremo potrebbe indubbiamente esserlo e lei con la sua voce potrebbe, partendo pur da outsider, risultare invece nell’economia della cosa centrale.

Litfiba

Pur se i fasti sono lontani sarebbero un buon colpo. Anche a loro gioverebbe per lanciare un disco che non resti beneficio dei soli fans della prima ora.

Lo Stato Sociale

Ripetersi sarebbe inutile e l’effetto sorpresa praticamente inesistente.

Mannarino

Difficile convincerlo ma sarebbe un grandissimo colpaccio. E per lui un ballo di folla italica importante, per i tanti che ancora non conoscono la sua arte.

Fiorella Mannoia

C’è stata un po’ troppo di recente, però la Mannoia sarebbe sempre una notizia al Festival e col brano giusto potrebbe anche riprovare a mettere il sigillo vittoria di Sanremo in una carriera ricca di successi.

Marco Masini

Lui ogni tanto torna ed ogni volta che lo fa riesce comunque sempre a proporsi sempre in maniera valente, nonostante i tanti detrattori. Ha dimostrato recentemente, come se ce ne fosse bisogno, di avere competenze vere nel mondo della musica e per tanto aspettarsi una buona canzone da lui è sempre cosa lecita.

Matia Bazar

Il nuovo percorso artistico deve ancora palesarsi davvero per la storica band. Sanremo potrebbe essere un’occasione, ma la canzone deve valerne la pena.

Paolo Meneguzzi

Assente dalle scene mediatiche da tanto tempo, Meneguzzi si è riciclato in altri paesi. Qualora volesse riprendere auge anche in Italia un Sanremo ben fatto gli sarebbe utile. C’è però da capire quanto un suo ritorno sia mediaticamente importante per l’organizzazione Baglioni. La differenza potrebbe farla senz’altro la canzone.

Maneskin

Tra le realtà momentanee maggiormente luccicanti, sarebbero un colpo soprattutto per i più giovani e non è detto che col loro stile possano sconvolgere l’Ariston.

Marco Mengoni

Per rivederlo a Sanremo c’è da auspicarsi al momento un flop colossale del suo prossimissimo album. Difficile che accada e poi perché augurarglielo? Magari col tempo vorrà tornarci da solo.

Ermal Meta

Dopo tre Festival consecutivi e la consacrazione mediatica, sarebbe per lui più utile una pausa. Non è detto comunque che non potrebbe prenderne parte come autore per qualche altro artista. Sarebbe un modo di non farci sentire la sua mancanza.

Francesca Michielin

Lei dice che al Festival non ci vorrebbe tornare, però il suo ultimo disco, pur buono, pur curioso e vario e partito benissimo, si è arenato abbastanza in fretta. Forse Francesca ha proprio bisogno di tornare al grande bagno di popolarità.

Amedeo Minghi

Il mondo artistico di Minghi è suo, proprio. Le sue proposte non si sono mai confuse con la massa. A Sanremo, come artista dal passato di peso ( per non rincorrere i soliti nomi ) avrebbe un suo perché. Però dovrebbe farlo con una canzone che possa essere un suo nuovo classico, per non risultare un passaggio a vuoto.

Modà

Pare che tornino in autunno, ma qualora slittasse l’uscita, quale miglior occasione che tornare a far parlare di se sfruttando Sanremo?

Simona Molinari

Con una carriera ben centrata e che la porta a fare concerti per il mondo Simona ha solo bisogno di una cosa: una canzone che sia la canzone per la vita. Ancora le manca e, di sicuro, presentarla a Sanremo l’aiuterebbe in fretta a farla arrivare a tutti.

Gianni Morandi

L’eterno ragazzo potrebbe mirare alla vita eterna presentandosi al Festival con un brano forte. Ci sono state diverse cose nell’ultimo Morandi che meritavano attenzione, una tra tutte Bisogna vivere, canzone che lo rendeva pure molto moderno. Perché non provarci?

Morgan

Qualcosa da dire il Castoldi ce l’ha sempre. Magari meno filosofia musicale e più una bella canzone, pur sperimentale. Del resto con i Bluvertigo non era mai banale.

Fabrizio Moro

Dopo la vittoria ed un disco d’oro, che non arrivava da anni, per Fabrizio magari non è tempo di riproporsi. Aspetterei.

Gianna Nannini

Un’altra stella non esente da qualche difficoltà discografica ultimamente. Potrebbe impreziosire un Festival in cui è andata spesso ma solo come ospite. Le sue canzoni poi con l’orchestra stanno benissimo. Sarebbe un colpaccio.

Neffa

Di Sanremo ne ha fatti due e tutte e due le volte con brani minori che non meritavano di passare alla storia. Magari sarebbe il caso di provarci una terza volta credendoci un po’ di più?

Negramaro

Se ci andassero sarebbero di sucuro candidati alla vittoria. Perché non provare ad impreziosire la loro carriera con questa medaglia?

Negrita

Assoluto bisogno di tornare al Festival, dopo un disco che non ha goduto nemmeno dell’amore dei fans stretti. Pau & Soci hanno bisogno di raccoglierne di nuovi ed il bagno di popolarità farebbe loro benissimo.

Nek

Dopo il secondo posto di qualche anno fa e l’esperienza in trio, Nek potrebbe mirare a tornare al Festival per vincerlo. Le possibilità con la canzone giusta ci sono. Ci potrebbe pensare.

Nesli

Un nuovo disco da lanciare, un luogo dove gli piace andare, quale migliore occasione? Potrebbe essere proprio il terzo passaggio, con la canzone giusta, potrebbe essere la consacrazione.

Noemi

Per lei sarebbe una seconda presenza consecutiva e dell’ultima, diciamoci la verità, nessuno quasi se ne ricorda, perché la canzone era un po’ così… Però corrono i dieci anni di carriera ed un best potrebbe ravvivare una carriera passata in 10 anni da 200.000 copie vendute di un album ad appena 5/6000 dell’ultimo, pur bello. Mi raccomando la canzone però!

Anna Oxa

Una diva in grado di far sempre chiacchierare di se, del suo look e non da ultimo della sua musica. Anna è utile al Festival ma per essere utile il Festival a lei deve solo farlo con una grande canzone, come faceva nel passato. Le ultime sperimentazioni hanno lasciato il tempo che han trovato

Giuliano Palma

Assoluto bisogno di tornare a farsi vedere. Il Festival è chiaramente la passerella più importante.

Laura Pausini

Pure se i numeri di una volta sono ricordi ( ma questo lo si potrebbe dire di chiunque ) Laura non ha bisogno del Festival. Certo se ci tornasse farebbe però un favore alla kermesse che l’ha resa tutto sommato quel che è!

Max Pezzali

Ecco un altro artista che da Sanremo non ha preso granché ma che è pur anche vero lo ha affrontato mai con le sue cose migliori. Tornarci potrebbe servigli ma solo se profondamente convinto.

Patty Pravo

Anche se le ultime apparizioni festivaliere hanno chiarito che dal vivo la divina ha qualche problema talvolta imbarazzante a seguire le note, c’è anche da dire che in tutte le ultime apparizioni ha sempre portato canzoni belle, importanti e melodicamente impeccabili. E Patty al festival crea sempre chiacchiera, quindi…

Raf

Lui ha giurato di non tornarci più dopo l’ultima brutta avventura, ma Raf è il pop, quello di qualità, ed il pop a Sanremo dovrebbe essere di casa. Non penserei quindi alle disavventure ma ad avere una grande canzone in grado di lasciare tutti a bocca aperta come spesso gli è successo, magari non su quel palco.

Eros Ramazzotti

Difficile è difficile certo! Però Eros sono un paio di dischi che non tiene più il suo passo migliore. Certo non siamo in situazione di emergenza però Sanremo per lui qualche bollo illecito potrebbe pure metterlo pur di averlo.

Marina Rei

Come successe alla Turci un paio d’anni fa, Marina avrebbe bisogno di una nuova ventata di popolarità… se la vuole s’intenda!

Massimo Ranieri

Magari prendendo Morandi perché non creare la vecchia rivalità cercando Ranieri? A Massimo manca da anni una nuova canzone di successo e una partecipazione a Sanremo potrebbe nuovamente dargliela. Ammesso che la voglia.

Francesco Renga

L’ultima parte del percorso, trio incluso, è un po’ confuso. Forse Francesco avrebbe bisogno di tornare a Sanremo dopo qualche anno e di farlo con una bella canzone potente, che sappia ricordare a tutti quale eccellente cantante sia.

Riki

Ha sprecato l’occasione di farlo l’anno scorso. Adesso c’è già il nuovo che avanza e lui potrebbe dal palco dell’Ariston provare a combatterlo.

Vasco Rossi

Ehhh abbiamo solo da sognare.

Fabio Rovazzi

Non sono certo che un festival a lui farebbe bene visto che, come lui stesso dichiara, non si ritiene un cantante. Di sicuro però creerebbe attesa e chiacchiere.

Antonella Ruggiero

La classe di una delle più belle voci degli ultimi 40 anni della nostra musica ha sempre il suo perché per meritare l’attenzione di un ritorno. Va anche detto che talvolta Antonella è tornata sul palco con dei progetti assolutamente validi ma che non garantivano palesemente una vita mediatica lunga. Quando però gioca con l’elettronica è proprio il suo mondo, nonostante passino gli anni.

Silvia Salemi

Indubbiamente il palco di Sanremo sarebbe per lei un ritorno importante, soprattutto mediaticamente come cantante, perché il pubblico è un po’ confuso dai tanti ruoli televisivi degli ultimi anni coincisi con un’assenza discografica un po’ troppo lunga. Ci vuole però la canzone della vita.

Sabrina Salerno

In queste settimane si è parlato tanto di Sabrina sia sul web che sui giornali, per il suo successo in Francia e per i suoi tour estivi molto seguiti per l’Europa continentale. Che se ne sia parlato per favorire un ritorno anche in Italia? Di certo sarebbe un’artista che potrebbe garantire anche una presenza internazionale nelle rivisitazioni. Bomba sarebbe infatti rinnovare i suoi fasti con Samantha Fox. Scelta indubbiamente curiosa.

Salmo

Impossibile pensare di inserirlo in un contesto del genere. Sarebbe capace di attaccarlo dal di dentro.

Valerio Scanu

Per lanciare un nuovo lavoro Sanremo gli torna sicuramente utilissimo. Al Festival la sua presenza potrebbe invece non essere proprio da considerarsi di prima linea. Previa canzone però, perché Scanu canta comunque molto bene e live sa far bella figura.

Sfera Ebbasta

Vedi Ghali.

Daniele Silvestri

Per lui il festival ha sempre rappresentato delle buone possibilità, che salvando però la bomba Salirò sono sempre state riconducibili ad una sorta di scambio di favori. La sua presenza conviene al Festival quanto la vetrina conviene a lui.

Stadio

Dopo la vittoria di qualche anno fa la band di Curreri si è sentita poco. C’è da meditare un ritorno e Sanremo è chiaramente un’occasione per riapparire a tutti, forti e subito.

Subsonica

Sono tornati a comporre assieme e magari chissà sono pronti per tornare all’Ariston dopo 19 anni? Sicuramente artisticamente farebbero bene al Festival.

Sergio Sylvestre

Il gigante buono un Festival lo ha fatto, facendosi persino griffare da Giorgia per una canzone che però era davvero brutta. Se dovesse meditare di tornarci deve valerne la pena, e quindi con qualcosa che lo rappresenti davvero.

Syria

Meriterebbe assolutamente una nuova possibilità perché è originale, sempre nuova ed artisticamente in continua evoluzione e ricerca. Ed un’artista così al Festival andrebbe bene persino con una ballata classica, perché è comunque sempre molto personale.

Anna Tatangelo

Dopo esser diventata di casa ed essersi presa al contempo una pausa di un paio d’anni per Anna il ritorno sarebbe adesso auspicabile, per lanciare un nuovo album che altrimenti passerebbe probabilmente inosservato come le prove fatte con dei singoli.

Takagi & Ketra

Sono romai da qualche anno protagonisti alla voce tormentone. Con un vocalist a loro più congeniale, visto che li cambiano di continuo, potrebbero far ballare pure l’Ariston e non solo le nostre estati.

Tedua

Ne si conosce più il successo discografico che la faccia. Sanremo potrebbe essere un’occasione quindi per il rapper di aggirare il problema e per il Festival un’occasione di mostrarsi aperto al nuovo.

The Kolors

Potrebbero bissare per lanciare finalmente il loro terzo album, ai lavori da un po’, e pare tutto in italiano. Ci vuole però un pezzo importante, che faccia pure meno saltare ma che faccia capire davvero che sono bravi e non solo simpatici.

Thomas

Giovanissimo ex amico di Maria ma già premiato con due traguardi discografici, Thomas cerca una consacrazione mediatica che al momento non ha ancora del tutto ricevuto. Sanremo potrebbe rappresentare per lui l’occasione… anche di far spettacolo, perché il nostro si sa pure muovere.

Tiromancino

Anche Zampaglione ha fatto alcuni Festival ma mai con le grandi canzoni che ha proposto in altre situazioni. Sarebbe il caso di provarci con una canzone importante adesso?

Paola Turci

Dopo il mo’ ad uragano con cui si è abbattuta sul Festival due anni fa c’è solo da sperare che Paola prenda in considerazione l’idea di tornarci, restando però fresca allo stesso modo ma mai vana.

Ornella Vanoni

Ci è appena stata. Non tornerebbe utile ne a lei ne alla kermesse un nuovo ritorno.

Roberto Vecchioni

Il professore nella sua unica esperienza il Festival lo ha sbancato. Difficile pensare che voglia tornarci, ma se Baglioni lo convincesse sarebbe indubbiamente un ottimo risultato in termini di critica.

Antonello Venditti

E’ tra i grandi nomi che con l’ultimo lavoro non ha mantenuto i suoi standard. Non vuol dire granché, certo, però al Festival Venditti non ci è mai andato e potrebbe essere un’occasione per un bagno di folla non mirato solo ai suoi stretti fans, che affollano comunque i suoi concerti, ma anche indirizzato a conquistarne di nuovi, o a riprendere i disaffezionati.

Mario Venuti

Un artista che sa sempre dare col suo cantautorato originale una sua visione della musica, personale, ricercata ma non per questo astrusa alle masse. Un ritorno in passerella gli farebbe bene ma anche il festival stesso potrebbe bearsene.

Renato Zero

Anche lui è un superbig che del Festival tutto sommato non ha bisogno, anche se il suo essere artista in todo, anche nell’esposizione delle sue canzoni, meriterebbe di passare ancora una volta per il palco più importante d’Italia. Ed al Festival farebbe gioco.

Zero Assoluto

A loro farebbe bene, ma al Festival la loro presenza potrebbe portare risultato solo se di fronte ad una canzone inattaccabile da tutti i punti di vista. Ormai i turuturuttuttu non bastano più.

Nina Zilli

Lei al Festival dovrebbe tornarci, anche se è reduce dall’edizione appena passata. Dovrebbe farlo però con una canzone importante, di quelle che la gente possa andare subito ad inserire tra gli evergreen dove un brano come Per Sempre, ad esempio, si è subito ascritto. Presentarsi con un brano senza infamia e senza lode però può solo danneggiarla oltre.

Zucchero

Non avrebbe bisogno certo di tornare al Festival. Eppure oggi Adelmo lo farebbe da grande star attesa e non da giovane di belle speranze puntualmente maltrattato dalle giurie come accadeva negli 80. Al Festival Zucchero farebbe bene.

A seguire una lista di artisti che sempre in qualche modo tentano il Festival o che hanno requisiti e partecipazioni valide per presentare una candidatura e che nel caso di buona canzone potrebbe esser presa in considerazione.
Alexia, Alice, Francesca Alotta, Marco Armani, Audio 2, Avion Travel, Francesco Baccini, Aleandro Baldi, Luca Barbarossa, Dodi Battaglia, Leda Battisti, Orietta Berti, Nino Buonocore, Alessandro Canino, Red Canzian, Sergio Caputo, Rossana Casale, Christian, Gigliola Cinquetti, Luisa Corna, Toto Cutugno, Cristiano de Andrè, Decibel, Tullio De Piscopo, Teresa De Sio, Peppino Di Capri, Massimo Di Cataldo, Grazia Di Michele, Dirotta Su Cuba, Cristina Donà, Drupi, Tony Esposito, Roby Facchinetti, Fiordaliso, Riccardo Fogli, Mauro Ermanno Giovanardi, Jalisse, Jenny B, Fausto Leali, Marcella, Meg, Mietta, Annalisa Minetti, Andrea Mingardi, Andrea Mirò, Pietra Montecorvino, Nada, Mariella Nava, Maria Nazionale, Neri Per Caso, Gatto Panceri, Paola & Chiara ( anche separate ), Gino Paoli, Rita Pavone, Pupo, Rettore, Franco Ricciardi, Ricchi & Poveri, Ron, Valeria Rossi, Enrico Ruggeri, Scialpi, Riccardo Sinigallia, Alan Sorrenti, Spagna, Tosca, Gerardina Trovato, Viola Valentino, Paolo Vallesi, Velvet, Iva Zanicchi, Michele Zarrillo

Ed a seguire invece una lista di giovani artisti che in qualche modo sono già stati big o, hanno vinto i giovani, oppure hanno diverse cose realizzate che per tanto potrebbero tentare una partecipazione.
Amara, Antonino, Biondo, Briga, Pierdavide Carone, Roberto Casalino, Loredana Errore, Flo, Irene Fornaciari, Ghemon,Deborah Iurato, Karima, Il Cile, Achille Lauro, Lele, Luchè, Antonio Maggio, Tony Maiello, Maldestro, Rosario Miraggio, Mondo Marcio, Moreno, Nathalie, Enrico Nigiotti, Raige, Renzo Rubino, Paolo Simoni, Sonhora, Son Pascal, Virginio.

 

  Giornalista e critico musicale per All Music Italia, Il Roma e Pinklife magazine. In passato ha collaborato, tra gli altri, con Blogosfere e Riserva sonora, presentato eventi live e scritto e presentato programmi radiofonici per Radio Hinterland e Radio Club 91.