Sanremo 2018: Conferenza Stampa Elio e Le Storie Tese “I The Kolors sono i nostri eredi”

elio e le storie tese

Arriva in sala stampa la formazione al completo di Elio e Le Storie Tese.

Elio, tu hai detto “Siamo scaduti come la mozzarella”. Stavi scherzando? Secondo voi la vostra musica non può ancora arrivare ai giovani?

NO!
Vogliamo chiuderla qui proprio ora che siamo in grandissima forma. Dopo la fine del tour, ognuno di noi inizierà la sua nuova strada.
Io voglio tentare la carriera una e trina: youtuber, rapper e influencer.
Il 30 giugno è il termine ultimo.

Abbiamo altri limiti: non abbiamo il cantante che piange, è intonato e non legge i testi sul gobbo.

Cosa volete rispondere a Vanna Marchi che sta dicendo che gli ricordi il Mago Telma?

Se le dicessi cosa mi ricorda lei…

Avevate deciso di sciogliervi a dicembre… come vi ha convinto Baglioni?

Con le teste di cavallo sul letto: sei, una per ogni letto. È stata una strage.

Cosa combinerete con i Neri Per Caso?

Abbiamo scritto un bellissimo pezzo, anche se non tutti la pensano così, e abbiamo chiesto ad un grandissimo gruppo che non si sa come mai non sia più sulla scena. Tenteremo di dare vita ad una bellezza doppia.

Chi vedete come vostri eredi?

I The Kolors. Perché ridete? Non parlo dell’aspetto fisico in sé. Noi abbiamo sempre messo al centro la bellezza fisica come loro. Poi suonano e cantano bene.

Hai altri musical in programma?

Per ora no, perché c’è il tour d’addio di Elio e le storie tese. Comunque il musical fa molto ridere.

Voi vi scioglierete…

Ci siamo già sciolti, l’abbiamo già detto… ma tu ti facevi i cazzi tuoi.

…se arrivasse una chiamata…

…l’unica chiamata sarebbe quella di un magnate russo!

Come Albano e Romina?

Esattamente così!

Voi volete arrivare ultimi, ma se per assurdo arrivaste primi?

Giriamo il televisore!

Visto che vi siete sciolti, ora potrai dedicarti totalmente all’Inter?

Mi aspettavo la domanda sul calcio! Ma è mai capitato che ad una conferenza stampa di calcio, chiedessero a uno cosa ne pensa dei Queen?

Visto che adesso siete sciolti, quanto andrete avanti con questa scioltezza?

30 giugno. Perché diamo un tempo, non 3 anni come fa Elton John. Non c’è neanche scritto “preferibilmente”, c’è scritto “entro”. Sempre che non arrivi il magnate…

Perché sciogliersi? Non ci crediamo…

Cosa bisogna fare più che dirvi “Arrivederci”?

 

  Blogger per caso. Così mi si potrebbe definire. Nonostante la mia formazione economica, la musica è sempre stato il sottofondo della mia vita e non solo: nel mio curriculum trovate la gestione di un fan club e una tesi di laurea intitolata “Il marketing degli eventi musicali live“. Vivo a Milano e di lavoro faccio la cattiva: sono quella che, quando andate a chiedere un finanziamento, dice di NO! Blogger per caso su All Music Italia.
segui su: