Classifica Radio SANREMO 2017: in vetta FIORELLA MANNOIA (1° aggiornamento)

Sanremo 2017

All Music Italia in collaborazione con EarOne – partner dell’industria musicale italiana che si occupa dell’elaborazione in tempo reale delle classifiche Airplay, della visualizzazione delle playlist di Radio e TV e della ricerca dettagliata sulla trasmissione dei brani – riporta la classifica dei brani più trasmessi in Radio all’indomani della prima serata di Sanremo 2017.

La classifica parziale vede in prima posizione Che sia benedetta di Fiorella Mannoia, trasmessa da ben 43 emittenti. Sul secondo gradino del podio troviamo Samuel con Vedrai che precede Fa talmente male di Giusy Ferreri.

I dati EarOne vedono poi, rispettivamente al quarto e quinto posto, Portami via di Fabrizio Moro e Tutta colpa mia di Elodie. Fuori dalla Top 5 invece Vietato morire di Ermal Meta che chiude la prima rilevazione al sesto posto. La classifica parziale è completata da Ragazzi fuori di Clementino, L’ottava meraviglia di Ron, Di rose e di spine di Al Bano, Nel mezzo di un applauso di Alessio Bernabei e in ultima posizione Il cielo non mi basta di Lodovica Comello.

 

CLASSIFICA EARONE BIG – 8 FEBBRAIO

  1. Fiorella Mannoia – Che sia benedetta
  2. Samuel – Vedrai
  3. Giusy Ferreri – Fa talmente male
  4. Fabrizio Moro – Portami via
  5. Elodie – Tutta colpa mia
  6. Ermal Meta – Vietato morire
  7. Clementino – Ragazzi fuori
  8. Ron – L’ottava meraviglia
  9. Al Bano – Di rose e di spine
  10. Alessio Bernabei – Nel mezzo di un applauso
  11. Lodovica Comello – Il cielo non mi basta

I dati sono aggiornati alle ore 10:30 di mercoledì 8 febbraio 2017.

Le rilevazioni dei brani della Nuove Proposte – già in rotazione radiofonica – sono iniziate a mezzanotte di venerdì 3 febbraio, mentre i brani dei Big vengono rilevati dal momento in cui le canzoni sono presentate sul palco dell’Ariston. La data di chiusura della classifica per entrambe le categorie è contestuale all’annuncio del vincitore del Festival sabato 11 febbraio.

 

  Una mente intuitiva e razionale per un corpo istintivo e cosmopolita. Italo-tedesca trapiantata a Milano since 1991, imparo a scrivere prima ancora di camminare: inizio ad usare di nascosto la macchina da scrivere di mia nonna e battuta dopo battuta capisco che quel tic-tic-tic sarebbe diventato il mio suono preferito. Intraprendo la carriera universitaria in ambito comunicativo-giornalistico per perseguire il mio sogno. Cresciuta a pane e rock'n'roll da una mamma hippy approdo ad All Music Italia nel maggio 2015. Una biondina cinica e determinata un po’ Carrie Bradshaw, un po’ Miss Fletcher.
segui su: