RETTORE contro tutti: LOREDANA BERTE’, LIGABUE, GIANNA NANNINI

rettore

Rettore è sempre stata una delle protagoniste più schiette del panorama musicale italiano. Celebri, d’altronde, le diatribe con le altre colleghe fin dagli anni ’80.

Nel corso del tempo la cantante veneta non ha perso lo smalto, né la voglia di dire le cose come stanno, senza filtri d’ipocrisia.

Intervistata dal magazine POOOP, Rettore non ha risparmiato critiche al vetriolo al sistema radio, reo di non promuovere a dovere, e in modo paritario, i brani pubblicati, tra i quali Ciao ciao (cover del celebre brano di Petula Clark), ultimo singolo della cantante pubblicato nel 2013 e inserito nel progetto The best of the beast.

La Rettore afferma infatti: “Oggi le radio danno un’informazione sbagliata di quello che c’è in giro (…) Secondo me un po’ di mafia, un po’ di lobby si è creata all’interno dei grossi network. Passano sempre i soliti pezzi. Non so se è una questione di pigrizia ma è profondamente immorale “.

Anche la sua opinione sui talent non è positiva, ma offre un’alternativa: “Basta talent e basta anche Castrocaro. Ricominciamo con i concorsi di voci nuove che si facevano nella tua terra. Perché si parte sempre dalle proprie radici “.

Su Sanremo ha qualche riserva, e svela che tenterebbe di salire ancora una volta sul palco dell’Ariston solo a una condizione: “Ancora una volta Sanremo non sarà una manifestazione musicale ma sarà una trasmissione televisiva. (…) Se avessi un pezzo non adatto a Sanremo ci andrei. Ho fatto quattro volte Sanremo con pezzi che non c’entravano niente con Sanremo. In quegli anni ero presente in maniera prepotente, ma potrei esserci anche adesso “.

rettore1

Nonostante siano passati ormai molti anni, c’è ancora maretta con Loredana Berté: “È lei che fa baruffa con me. Tutte le volte ha una parolina carina nei miei confronti. (…) L’ho vista e sentita con i miei occhi. Non davanti a me chiaramente, lei parla sempre quando io non mi posso difendere. Sapere di avere una nemica cosi agguerrita mi da modo di dire: io questa non la frequenterò mai. Ma i presentatori che chiamano Loredana e la intervistano per quello che mi riguarda senza darmi il diritto di replica mi inducono a credere che il nostro non sia un paese democratico “.

L’intervistatore fa poi un parallelo internazionale fra Rettore e Madonna, quest’ultima ancora sulla cresta dell’onda: “Madonna non sa cantare ma è una grande imprenditrice. La differenza è che gli americani non sono invidiosi come gli italiani e le danno spazio. Tra l’altro abbiamo la stessa età per cui non capisco perché lei sì e io no “.

La Rettore indubbiamente dà il meglio di sé quando confessa la sua opinione su alcuni degli artisti più gettonati del nostro panorama musicale.

A domanda: “Tre anni fa definì Vasco Rossi, Ligabue e la Nannini la muffa della musica rock, lo pensa ancora oggi o si sono, come dire, evoluti? “, la cantante risponde: “Ma che evoluti, cantano sempre la solita canzone. In più la Nannini rock, dove? È una cantante di liscio, ma da sempre. Ligabue è diventato una macchietta, rifà se stesso, si fa il verso “.

Poi aggiunge: “La maggior parte dei cantanti italiani sono sopravvalutati. Hanno degli uffici stampa che dicono delle cose talmente non veritiere che a volte mi lasciano interdetta “.

Sostieni la Musica Italiana e AllMusicItalia acquistando la copia originale dell’ultimo singolo di RETTORE in formato digitale su Itunes
o dell’ultimo cd su Amazon

  Laureando in giornalismo, cantante per vocazione, responsabile Officina del Talento qui su All Music Italia, speaker per Radio Stonata, redattore per Eurofestival News. Un ragazzo multitasking direbbero gli inglesi, poiché non riesco a fare una sola cosa in un solo momento. Sento l’esigenza inconscia di incasinarmi la vita con troppi impegni nel mondo della comunicazione e tutti rigorosamente legati alla musica. Vivo costantemente alle prese con file mp3, video Youtube, status su Facebook, hashtag su Twitter, post nei forum. Ma appena possibile stacco il cervello, butto due cose in valigia e parto alla scoperta del mondo.
segui su: