RETROLOVE: il nuovo singolo è "Bomba", apripista dell’album "Il Costo del Rischio"

retrolove

Si chiama Bomba il nuovo singolo dei Retrolove, rock band lombarda che All Music Italia questa settimana vi propone di ascoltare, tra i gruppi emergenti italiani: sono in attività dall’estate del 2009 e in questi anni hanno calcato non solo i palchi di Milano, città d’appartenenza, ma anche di tutta la Lombardia e di altre città italiane come Torino e Bologna, sedi storiche del panorama indipendente ed emergente musicale.

La band ha già un demo e un EP autoprodotti in inglese alle spalle, che si accostano nel curriculum artistico a esperienze uniche come la data in apertura ai Linea 77. Quest’anno ha firmato un contratto con Rocketman Records, cui seguirà presto l’uscita del nuovo album completamente in italiano, Il Costo Del Rischio, ascoltabile in anteprima streaming dal 6 ottobre sul portale musicale Troublezine (QUI il link diretto al sito!).

Ecco la copertina!

il costo del rischio

Leggiamo insieme il comunicato ufficiale de Il Costo Del Rischio.

 Allora: sei al nono piano, hai un piede nel vuoto e uno sul cornicione. Salti? Non salti? Non importa, sopra di te il tizio in giacca e cravatta di una corporation sta quotando in realtime il valore delle tue azioni. La tua scelta è comunque già prevista. È il costo del rischio.

I Retrolove debuttano per Rocketman con un LP che gratta con tredici pezzi la superficie di cosa è normale. Il costo del rischio fa quello che forse avevi smesso di aspettarti da una band italiana: aggredisce, diverte, ti sbatte in faccia un’anomalia interessante alle regole del gioco.
Questo disco è un fenicottero fucsia sotto copertura che sta per aprire le ali; è la scintilla imprevista che accende la bomba, che alza il volume dell’impianto e ti attraversa veloce, lasciandoti addosso la voglia di muoverti e stampandoti in faccia un sorriso bislacco.

Questa è la tracklist ufficiale del disco con i titoli delle 13 tracce presenti:

Bomba!
Le mie risposte
Alza
Oh shit!
Come falene
Naso.
Cardigan
Lingua morta
Incubo atomico
Testa
Fuori di me
Sospetto
Urlalo

  Salentino, studio Lettere (curriculum classico) all’Università e la Lingua dei Segni italiana presso l’ENS di Lecce. Già blogger occasionale per “un Filo-Blues” (all’interno di 20centesimi.it) e membro dell’Osservatorio Musicale Salentino, nato a seguito di un corso di critica musicale dell’Università del Salento. La mia vocazione è il canto, in più suono il pianoforte e mi piacciono molto la black music, il cantautorato – amore profondo per quello un po’ stagionato! – e gli strumenti dalle sonorità naturali, come l’armonium.
segui su: