Ad un anno da SANREMO 2015 RAKELE lancia in radio “Sogni di vetro” (VIDEO)

rakele

La giovanissima Rakele è stata una delle protagoniste dell’edizione 2015 del Festival di Sanremo nella categoria Nuove proposte; l’ultima volta avevamo parlato di lei in occasione del lancio del terzo singolo estratto dal suo album d’esordio… la canzone in questione era Niente è come noi.

Ora a distanza di nove mesi la giovane interprete lancia a sorpresa il quarto estratto tratto dal suo primo album, Il Diavolo è gentile.

Rakele (vero nome Carla Parlato) è una giovanissima promessa della musica italiana, compirà infatti ventuno anni il prossimo luglio; qui potete trovare la nostra recensione del suo disco.
Dopo la partecipazione a Sanremo con il brano Io non so cos’è l’amore la sua casa discografica, la Carosello Records, ha estratto dall’album d’esordio prodotto da Cesare Chiodo e Bungaro altri due singoli: Si chiudono le labbra e Niente è come noi.
Pochi giorni fa la ragazza ha annunciato a sorpresa l’uscita di un nuovo singolo… probabilmente i fan si sarebbero aspettati un brano inedito, invece si è deciso di dare vita in radio ad un altra canzone estratta dal suo primo album, Sogni di vetro.
Ecco cosa ha scritto Rakele sulla sua pagina Facebook:

Tutti siamo fatti di sogni di vetro.
Apparentemente fragili e trasparenti ma di un materiale forte e resistente.
La mia stanza è sempre stata il mio mondo, una disposizione di sogni, un ripostiglio dove spesso mi estraniavo chiudendo la porta e lasciando la realtà fuori.
Crescendo ho imparato a uscire, a scontrarmi, a fortificare le mie ossa.
Adesso si tratta di vivere in due realtà: quella esterna, reale e quella mia.
Sono arrivata quindi ad un compromesso: vivere insospettabilmente come una comune mortale circondandomi però di una palla invisibile, un mosaico di tanti pezzetti piccoli piccoli di sogni“.

Sogni di vetro è entrato in rotazione radiofonica lo scorso 25 marzo anticipato il giorno precedente dal videoclip che la vede cantare rinchiusa in bolla di vetro.


Foto di copertina: BEM Photography

 

 

  
segui su: