RADIO STOP FESTIVAL 2017: il resonconto dell’imperdibile appuntamento con la musica sulla costa toscana

radio stop festival 2017

L’estate musicale toscana fa rima con Radio Stop, storica emittente di Cecina on air da 35 anni e che ogni estate organizza un mega evento musicale apprezzato e seguito su tutto il territorio nazionale, il Radio Stop Festival! Un Festival con numerosi artisti che sfilano sul palco portando le hit del momento e i brani storici, in un momento in cui la condivisione raggiunge il suo culmine.

Martedì 11 luglio si è svolta l’edizione 2017. Presentati da Melita Toniolo (in dolce attesa) e dal direttore Roberto Giannoni sono sfilati gli artisti che regolarmente passano in radio, seguendo il claim dell’emittente, cioè We Love Pop.

Abbiamo incontrato tutti gli artisti e intervistato in video Tony Maiello e Francesco Guasti.

Elodie ha ricevuto un premio dall’emittente e si è prestata per un selfie dal palco, così come Michele Bravi acclamato dal pubblico. Ottimo riscontro anche per i due reduci da Amici Thomas e Federica Carta, privatamente accompagnata da Michele Perniola (anche lui nella scuola di Maria e precedentemente, nel 2015, rappresentante di San Marino all’Eurovision Song Contest di Vienna).

Giulia Penna ci ha raccontato che: “Musica e tecnologia possono coesistere. Sono diventata Youtuber per caso postando un video qualche tempo fa nel quale parlavo e cantavo in romano. Con il tempo mi sono convinta di essere così ironica e ho continuato. La musica si inserisce in questo mio percorso. Cantare davanti a tanta gente è sempre emozionante e ricordo ancora con piacere la mia esibizione in Piazza del Popolo a Roma di qualche settimana fa durante il Wind Summer Festival.

La serata è stata aperta da Federico Furia, rampollo di casa Warner che ai nostri taccuini ha affermato: “Vivo questo momento con grande entusiasmo. Il primo singolo è un traguardo, ma non voglio fermarmi qui. Stiamo lavorando al mio primo album che vedrà la luce a fine anno o al più tardi all’inizio del prossimo. Conterrà diverse sfumature della mia musica, quella a cui faccio riferimento. Sarà un incrocio tra il pop elettronico e il pop rock.

Il Pagante, invece, reduce dalla certificazione del disco di platino ottenuto il giorno precedente ci ha detto: “Non ci aspettavamo tutto questo riscontro. L’entusiasmo è alle stelle e lo vediamo anche negli occhi di chi ci ascolta ed è sotto il palco ad incitarci. Il disco di platino che abbiamo ottenuto con “Dam” è un riconoscimento, ma noi non ci fermiamo e siamo pronti a stupirci e a stupirvi con “Too much”

Bella sorpresa è Santiago che, dopo dieci anni all’insegna del rap, si è messo in gioco e ha proposto al pubblico il brano La stanza.
Ho deciso di mettere da parte il rap per concentrarmi sul pop, anche se sono consapevole che si tratta di un linguaggio differente. In questo brano mi sono affidato ai consigli e alla penna di Andrea Bonomo e con lui ho costruito questo brano che parla della sensazione di inadeguatezza che ogni tanto proviamo. A volte mi sono sentito inadeguato nella musica; il mio percorso artistico mi ha più volte portato a chiedermi se ciò che stavo facendo era effettivamente la cosa giusta e a volte non sono riuscito a darmi una risposta.
Oggi torno con un progetto diverso consapevole delle difficoltà che potrò incontrare e per farlo mi sono affidato ad un team di esperti che mi affiancherà durante la lavorazione del disco che uscirà a breve. Ma vedere il pubblico così entusiasta e attento alla mia musica, mi fa sentire importante e orgoglioso.

Altro momento musicalmente di altissimo livello lo si è raggiungo con le Deva, realtà ormai ben consolidata nel panorama italiano e che, dopo il disco d’oro con il singolo L’amore merita e l’arrivo di Laura Bono stanno ottenendo notevoli riscontri con Un’altra idea. Sul palco le 4 ragazze hanno ipnotizzato il pubblico con un’energia unica e ci hanno raccontato: “Il nostro disco uscirà a settembre. Siamo orgogliose di ciò che stiamo facendo. Laura ha portato un’energia particolare e ci sta aiutando tantissimo. Ci ha regalato alcuni brani che aveva nel cassetto. Li abbiamo rielaborati e ora li stiamo registrando. Anche il lavoro in studio ci gratifica. Siamo una bella squadra. Nelle prossime settimane lavoreremo al nuovo videoclip che accompagnerà il brano che lancerà il disco. Siamo elettrizzate. Ormai manca davvero poco.” Nello specifico Laura Bono ha affermato: “Mi sembra di far parte di questa formazione da sempre. A volte mi pare che tutta la mia carriera sia legata alle Deva, nonostante sia con loro solo da pochi mesi. E’ un gruppo femminile e si sa che spesso tra donne possono esserci rivalità e incomprensioni, ma per noi niente di tutto questo. Ci sentiamo complici. Trascorriamo le giornate in musica divertendoci e condividendo un percorso che ora ci porterà ad un disco. Il sogno segreto sarebbe quello di tornare a Sanremo. Chissà…”.

La serata è proseguita con l’energia sexy di Roshelle, con Shade e il suo brano Bene ma non benissimo (che si appresta a diventare uno dei tormentoni dell’estate) e si è chiusa con Alessio Bernabei. L’ex leader dei Dear Jack ha sorpreso tutti proponendosi prima in un’inedita veste acustica, cantando accompagnato dalla sua chitarra e dalle voci entusiaste del pubblico Domani è un altro film e poi il nuovo singolo Non è il Sudamerica e il brano presentato a Sanremo 2016 Noi siamo infinito. Un bel finale per una serata che nella costa toscana è ormai un appuntamento fisso atteso e imperdibile.

Una particolare menzione la meritano la direzione artistica della serata, firmata New Tone Agency nella persone di Manuel Magni e Samantha Nocera, l’Amministrazione Comunale di Cecina e gli sponsor che hanno reso possibile la manifestazione che, è bene ricordarlo, ha sempre un fine sociale. Quest’anno il partner è stato ADMO, Associazione Italiana Donatori di Midollo Osseo.

Radio Stop – We Love Music e… appuntamento alla prossima edizione.

VIDEO INTERVISTA a TONY MAIELLO

VIDEO INTERVISTA a FRANCESCO GUASTI

 

Articolo e interviste di Simone Zani

 

  
segui su: