PROGETTO PANICO, cattivi ma solo come tutti quanti (VIDEO)

progetto_panico

Ha visto la luce lo scorso 10 febbraio il nuovo album dei Progetto Panico dal titolo Cattivi Tutti Quanti, lavoro che porta in scena il terzo capitolo di una storia musicale giovane ma ben delineata, ricca di esperienze condensate in un disco moderno e maturo.

Il nuovo disco esce a due anni di distanza da Vivere Stanca, precedente lavoro della band di Spoleto composta da Enrico Carletti (chitarra e voce), Luca Benedetti (basso) e Leonardo Mariani (batteria) e si propone in pezzi in chiave punk-pop-elettronica, che potete ascoltare anche sul canale YouTube della band (che trovate QUI), lo stesso nel quale trova spazio il video ufficiale di Luca, pezzo scelto per anticipare a fine febbraio l’intero progetto.

PROGETTO PANICO – LUCA – VIDEO

Nati nel 2010 i Progetto Panico vedono il loro debutto a livello discografico l’anno successivo, con il primo disco autoprodotto dal titolo Maciste In Paranoia. Il disco ottiene un buon favore di ascolto e critica che porta il trio ad essere notato dal produttore Karim Qqru, che decide di produrre il successivo lavoro del trio, intitolato appunto Vivere Stanca.

Anche il secondo album della band riscuote un buon successo e lancia i tre artisti umbri su molti importanti palchi italiani, come l’Alcatraz di Milano, il Flog di Firenze e il Blackout di Roma.

Oggi il terzo disco, Cattivi Tutti Quanti, prodotto nuovamente da Karim Qqru che per questo progetto è affiancato anche da Manuele Fusaroli che si preoccupa delle voci, del master e dei mixer.

Il disco segue il percorso di maturazione della band presentandosi più completo nelle scelte musicali, nel racconto delle storie all’interno delle canzoni e nei personaggi, ma anche nelle riflessioni intrinseche tra le note degli strumenti e della voce.

Per conoscere meglio i Progetto Panico e restare aggiornati sulla loro attività potete collegarvi alla pagina Facebook (QUI) o seguire il loro profilo Twitter (QUI).

 

  Inizio a scrivere circa 10 anni fa cimentandomi in racconti brevi, prevalentemente in stile thriller/horror perchè è ciò che leggo ed è ciò che mi piace leggere (Stephen King, Dean Koontz, Donato Carrisi, Giorgio Faletti...) Nel 2010 nasce così "Il Gatto", pubblicato dalla casa editrice Albatros. Seguono altri racconti brevi e nel 2010/2011 un secondo romanzo, "La Nebbia Di Pontevecchio", che è tutt'ora inedito. Negli ultimi due anni decido invece di cimentarmi in poesie, per lo più ispirate e contaminate dalla musica che ascolto.