Pacifico lancia Sarà come abbracciarsi in attesa del nuovo album

Pacifico

Sarà come abbracciarsi è il nuovo singolo di Pacifico. Il brano, in rotazione radiofonica e nei digital store dall’8 giugno, è il primo estratto dal nuovo album di inediti in uscita a settembre. Nel frattempo, è disponibile il videoclip ufficiale del singolo.

Pacifico (all’anagrafe, Gino De Crescenzo) è pronto a tornare sulla scena musicale con un nuovo disco, dopo la partecipazione all’ultimo Festival di Sanremo con Ornella Vanoni e Bungaro. L’uscita dell’album è prevista per settembre su etichetta Ponderosa Music Records / distribuzione Artist First. Al momento, non si sa ancora la data ufficiale di pubblicazione, né il titolo del nuovo lavoro del cantautore.

Pacifico

Pacifico lancia intanto Sarà come abbracciarsi. L’artista descrive così questo suo nuovo brano:

“Sarà come abbracciarsi” è sì una canzone d’amore, ma è una canzone dedicata a chi manca“.

Racconta poi:

Ho pensato che l’unico modo per dimenticare chi si è amato è continuare a pensarci, fino in fondo, fino all’esaurimento dei pensieri che ogni grande affetto suscita“.

Così facendo, secondo Pacifico, si arriva a “scoprire che l’unica cosa che dimentichi è il dolore, mentre il bene scambiato ti rimane accanto“.

Il lancio del brano offre a Pacifico l’occasione per parlare di questo tema. Spesso, succede di voler riabbracciare qualcuno che manca; e pensarsi “sarà come starsi accanto“. Insomma, “sarà come abbracciarsi pensarsi“. Proprio come recita il testo della canzone (che potete leggere in fondo all’articolo).

Il brano è accompagnato da un videoclip, realizzato sotto forma di road movie. Il video, girato dalla regista e fotografa Tania Feghali, è ambientato tra le strade di Parigi e la Normandia. La clip è il racconto del viaggio on the road, che Pacifico si trova a fare insieme a Sergio Cavero Egusquiza, Ghazal Chantout e Noah Leanti. Il video racconta ciò che può accadere durante un viaggio: dalla conoscenza di nuove realtà all’incontro di nuove persone, agli imprevisti – anche spiacevoli – che ci si trova ad affrontare. Insomma, la clip descrive – attraverso le immagini – le sensazioni e le emozioni che un viaggio è in grado di suscitare.

PACIFICO – SARA’ COME ABBRACCIARSI – VIDEO

Dopo aver fatto parte – negli anni ’90 – del gruppo milanese Rossomaltese, nel 2001 Gino De Crescenzo ha adottato lo pseudonimo di Pacifico, intraprendendo la carriera solista. Il suo primo album è, appunto, Pacifico del 2001. L’artista ha poi pubblicato altri quattro dischi: Musica Leggera nel 2004, Dolci Frutti Tropicali nel 2006, Dentro ogni casa nel 2009 e Una voce non basta nel 2012.

Accanto alla carriera di cantante, negli anni Pacifico ha coltivato anche quella di autore, scrivendo canzoni per numerosi artisti. Noto è il sodalizio con Gianna Nannini, cominciato con Sei nell’anima e confermato anche con l’ultimo album della rocker. Pacifico ha poi composto Bellissime stelle per Andrea Bocelli, Stringimi le mani e Bisogna vivere per Gianni Morandi, Ti penso e cambia il mondo per Adriano Celentano. Tra gli altri, ha scritto poi per Malika Ayane, Ramazzotti, Zucchero, Giorgia.

Nell’aprile 2015 ha scritto e interpretato con Samuele Bersani Le storie che non conosci, con la partecipazione straordinaria di Francesco Guccini. Il brano si è aggiudicato la Targa Tenco 2015 come Migliore canzone dell’anno.

A febbraio di quest’anno, Pacifico ha partecipato al Festival di Sanremo in duetto con Ornella Vanoni e Bungaro con il brano Imparare ad amarsi, di cui è anche autore del testo. Pacifico era presente anche in qualità di autore: il brano Il segreto del tempo, proposto dal duo Roby Facchinetti e Riccardo Fogli, porta la sua firma. Lo stesso vale per il brano Il coraggio di ogni giorno, interpretato sul palco dell’Ariston da Enzo Avitabile e Peppe Servillo.

Adesso, Pacifico torna sulla scena come interprete, con un brano dallo stile cantautorale per cui è noto al grande pubblico.

PACIFICO – SARÀ COME ABBRACCIARSI – TESTO

Se tutto può ferirti Se tutto può agitare
Se non c’è voce né abbraccio che ti può calmare
In quei giorni gelati anche al fuoco di agosto
In quei giorni ciechi in cui non hai posto

Pensami
Perché io ti starò pensando
E non ci sono chilometri
E non importa quando

Pensami
Sarà come starsi accanto
Sarà come abbracciarsi pensarsi

E corri senza fiato E scivoli inseguito
Ti sei svegliato lontano ma non sei mai partito
E troverai nel silenzio il posto per guarire
Sapessi quante parole non aiutano a dire

Pensami
Perché io ti starò pensando
Siediti e aspetta
Io sarò al tuo fianco
Io so chi sei
E so che adesso stai cambiando
Ma sarà come abbracciarsi pensarsi

E’ stato come alzarsi Risvegliarsi
E ancora adesso siamo qui

Pensami
Aiuterà a dimenticarsi
E sarà come abbracciarsi pensarsi

Pensami
Aiuterà a dimenticarsi
E sarà come abbracciarsi pensarsi