NADA: Il nuovo disco è pronto e si chiamerà “L’amore devi seguirlo”. Ecco i contenuti…

nada

I giochi sono fatti, le canzoni confezionate con cura per diventare amiche e confidenti di chi vorrà ascoltarle, e lei, Nada, prontissima per un gran ritorno: uscirà il prossimo 15 gennaio 2016 il ventesimo album in studio della cantautrice, dal titolo L’amore devi seguirlo, a poco meno di due anni dal precedente lavoro Occupo poco spazio.

Lo ha annunciato proprio l’artista livornese con un videoclip, che la ritrae entusiasta nella sede di Audioglobe: è questo infatti, il marchio che curerà la distribuzione nazionale della sua nuova fatica discografica, partorita attraverso il rinnovato sodalizio con l’etichetta Santeria.

https://www.facebook.com/Audioglobe/videos/1075200495853143/

Posted by Nada Malanima on Mercoledì 16 dicembre 2015

Cosa troveremo all’interno? Vige ancora un certo mistero sulla tracklist finale del disco, però vi possiamo anticipare che tutte le dieci canzoni contenute sono state composte, sia per la musica che per le parole, personalmente da Nada. Tra queste, La canzone dell’amore è stata cofirmata dalla cantautrice con un gruppo di ragazzi diversamente abili, The Dreamers, che hanno partecipato alla nascita e alla registrazione definitiva del brano, prendendo parte ai cori.

Non mancheranno inoltre, Non sputarmi in faccia e La bestia, i due singoli che negli ultimi mesi hanno anticipato l’uscita del nuovo album: li potremo ascoltare riarrangiati in vestiti sonori inediti e molto distanti dagli originali. Verrà lanciato un terzo estratto? Certamente la risposta è sì, ciò accadrà sempre a gennaio, tant’è che da poco sono state ultimate le riprese del prossimo videoclip ufficiale, come ha confermato la diretta interessata dalla bacheca della sua pagina ufficiale Facebook.

Ecco la copertina di L’amore devi seguirlo.

cid-7971b82b-88c9-40db-a0b5-b270638cb55bInfine, col nuovo anno dovremmo poter ascoltare dal vivo l’inconfondibile voce di Nada, anche se ancora non è stato ufficializzato un calendario dell’atteso tour italiano (sarà forse in primavera?). Nel frattanto, è certo il suo gradito ritorno nelle vesti di scrittrice: non si conoscono i dettagli, ma il suo quarto libro uscirà in aprile e chissà che non si tratti nuovamente di un romanzo, alla maniera del suo antecedente intitolato La grande casa (edito nel 2012 da Bompiani).

 

  Salentino, studio Lettere (curriculum classico) all’Università e la Lingua dei Segni italiana presso l’ENS di Lecce. Già blogger occasionale per “un Filo-Blues” (all’interno di 20centesimi.it) e membro dell’Osservatorio Musicale Salentino, nato a seguito di un corso di critica musicale dell’Università del Salento. La mia vocazione è il canto, in più suono il pianoforte e mi piacciono molto la black music, il cantautorato – amore profondo per quello un po’ stagionato! – e gli strumenti dalle sonorità naturali, come l’armonium.
segui su: