Si è conclusa la quinta edizione di MUSICA CONTRO LE MAFIE. Ecco tutti i vincitori

Musica contro le Mafie

Si è conclusa l’edizione 2017 della 5 Giorni di Musica contro le Mafie. Oltre 10.000 persone hanno partecipato dal 12 al 16 dicembre nel centro storico di Cosenza.

Peculiarità ormai consolidata è la presenza di un calendario ricco di appuntamenti, ospiti, laboratori, concerti, con la missione comune di diffondere i principi della cittadinanza attiva e lanciare un messaggio contro le mafie. (Nelle scorse settimane ne parlammo QUI)

Il tema ricorrente dell’edizione 2017 è stato il NOI, assoluto protagonista nelle parole incisive di Don Luigi Ciotti agli studenti, che ha sottolineato come nel nostro Paese si continui troppo spesso a delegare, “a credere che tocca sempre agli altri” operare il cambiamento sociale.

Ogni giorno la musica è stata protagonista con i concerti di Maldestro, Red Basica, Molla, Mujura, Lucariello e Maurizio Capone (quest’ultimo anche relatore negli incontri sull’ecologia come chiave del cambiamento con Legambiente, e fautore del workshop di eco-music).

Da sottolineare il concerto finale al Teatro Morelli di Brunori SAS, Paolo Benvegnù e Rocco Hunt, che sono stati premiati per la loro capacità di veicolare messaggi positivi con le loro canzoni.

IL VIDEO REPORT DEI 5 GIORNI DI MUSICA CONTRO LE MAFIE

PREMIO MUSICA CONTRO LE MAFIE 2017

All’interno della manifestazione ha preso vita anche l’8° edizione del Premio Nazionale Musica contro le mafie, in scena al Teatro Morelli nelle mattine del 15 e 16 dicembre davanti ad un pubblico di studenti di scuole medie e superiori e in presenza di una giuria tecnica.

La giuria ha assegnato il 1° Premio “Winner Tour” a Picciotto per la canzone Amarcord 2.0, un’amara sintesi dei fatti di cronaca più significativi degli ultimi 15 anni in 4 minuti e mezzo, che ripone però fiducia in un futuro migliore, nella forza di un soggetto collettivo, responsabile, consapevole e attivo: il Noi. Il rapper palermitano si è aggiudicato 15.000 euro per l’organizzazione di un tour di concerti, messi in palio da un bando del Nuovo IMAIE.

La cagliaritana Chiara Effe ha ottenuto il secondo premio per la canzone Non Son Buono, scritta in Sicilia, che racconta una storia di mafie, piccole e grandi, che troppo spesso fanno leva su fragilità, debolezza, inconsapevolezza, ignoranza e mancanza di coraggio. Alla cantautrice sarda è assegnata una borsa di produzione del valore di 1.000 euro.

Leggi anche:  THE VOICE OF ITALY: Ecco Tutti I 12 Cantanti Del Team Di J-AX E I Video Delle Loro Blind

Ecco tutti i premiati:

1° PREMIO
VINCITORE “MUSICA CONTRO LE MAFIE” WINNER TOUR (Nuovo IMAIE)
AMARCORD 2.0 – Picciotto

2° PREMIO
NON SON BUONO – Chiara Effe

MENZIONE SPECIALE “Musica contro le mafie”
OH ISSA! – STAG

MENZIONE SPECIALE “Musica contro le mafie” su segnalazione CLUB TENCO
UN MONDO CHE ABBAGLIA – Simone Fornasari

MENZIONE SPECIALE “Mvsm” su segnalazione CASA MEMORIA FELICIA e PEPPINO IMPASTATO
NON SON BUONO – Chiara Effe

Targa SIAE – Giovane Autrice
LA LIBERTA’ – Laura Pizzarelli

PREMIO SPECIALE ACEP – UNEMIA
I TOPI – Luciano De Blasi e i sui Generis

PREMIO SPECIALE 1MNEXT – iCompany
IMMOBILE – Vanesia

PREMIO SPECIALE SMARTIT
AMARCORD 2.0 – Picciotto

Premio Speciale MUZI KULT
LA VOCE DEL PADRONE – Tintinnabula

Premio Speciale ON MAG PROMOTION
I MURI – Cassandra Raffaele
LA VANGA e LA PISTOLA – La Bottega del Ciarlatano
‘NTA L’ARIA – Carmelo Piraino
TERRA MADRE – Gente Strana Posse

  Musicista, speaker e direttore artistico di Radio Due Laghi e collaboratore di diverse testate nazionali e internazionali