Minimale e sincero, arriva con Sanremo “Appena sveglia”, primo album di CHIARA DELLO IACOVO

chiaradelloiacovo_AppenaSveglia

Nonostante la giovane età, Chiara Dello Iacovo, classe 1995, ha già maturato una certa gavetta nel mondo della musica e dello spettacolo. Dopo aver preso parte all’ultima edizione del talent show The Voice of Italy ed essere stata premiata a Musicultura, sarà adesso tra i partecipanti dell’imminente Festival di Sanremo dove gareggerà nella categoria delle Nuove Proposte con il brano Introverso.

Scritta “grazie” e durante The Voice (come ci ha raccontato QUI), Introverso, in rotazione radiofonica dall’8 gennaio, è il brano con cui Chiara si presenta al grande pubblico, ma soprattutto si pone come il biglietto da visita del suo primissimo disco Appena Sveglia, che vedrà la luce il 12 febbraio.

L’album, prodotto da Davide Maggioni, si compone di dieci tracce. Caratterizzato da sonorità pop-acustiche, il disco è stato realizzato per lo più in presa diretta, senza editing e con una post produzione molto essenziale. Appena Sveglia nasce con l’intenzione di mettere in evidenza la sincerità e la naturalezza della giovane cantautrice e del suo mondo musicale. “È una bella carta d’identità per accedere ufficialmente al mondo della musica restando fedele a me stessa – racconta Chiara Dello Iacovo in merito al suo album d’esordio – Un disco senza inganni, che non ha bisogno di effetti speciali e che quindi si ritrova ad andare un po’ controcorrente”.

Stampa

“Controcorrente” è probabilmente l’aggettivo più giusto per il lavoro che Chiara si appresta a presentare sul palco dell’Ariston. In un periodo caratterizzato da suoni sintetici ed elettronici, la Dello Chiacovo ha scelto di presentarsi “minimale” ma con tanta originalità. La stessa originalità che ritroviamo nel videoclip ufficiale della canzone sanremese.

Diretto da Alice Bulloni e Chiara Dello Iacovo, il video nasce da una stessa idea della cantautrice astigiana d’adozione e racconta la storia di un esserino che ha il compito di vagare tra l’umanità a raccattare tutti i discorsi superflui e di circostanza che si fanno quotidianamente solo per non dover sopportare il vuoto del silenzio. Questi discorsi sono metaforicamente contenuti in dei barattoli, più precisamente i “Barattoli dei discorsi inutili”, un’installazione opera dell’artista astigiano Antonio Catalano.

Subito dopo l’esperienza sanremese, Chiara Dello Iacovo presenterà il suo album in un instore tour. Questo il calendario aggiornato:

chiara-dello-iacovo-instore

Chiara Dello Iacovo, nata a Savigliano (CN) nel 1995 ma astigiana d’adozione, si avvicina per la prima volta allo studio del pianoforte all’età di 8 anni, mentre a 14 anni comincia a cantare e a comporre i suoi brani, sia testi che musica, prima in lingua inglese e poi in italiano.

Nel 2013 Chiara partecipa al San Jorio Festival vincendo nella categoria “Cantautori”, mentre l’anno successivo vince nella categoria “Inediti”. Sempre nel 2014 vince tre premi del Tour Music Fest (Premio “Songwriter of the Year”, “Premio Discografia Rusty Records” ed il “Premio Universal”) e firma il contratto con l’etichetta Rusty Records, iniziando così il suo percorso da cantautrice che la vede partecipare al noto programma televisivo The Voice of Italy 2015.

Contemporaneamente al programma televisivo, Chiara partecipa a Musicultura 2015 e, a giugno 2015, rientra negli 8 vincitori di Musicultura e si esibisce allo Sferisterio di Macerata vincendo il “Premio della Critica” e il premio “Nuovo IMAIE” come Migliore Interpretazione.

  Laureato in “Arti e Scienze dello spettacolo”, attualmente frequento il Corso di Laurea Magistrale “Professioni dell’Editoria e del Giornalismo“. Grande appassionato di TV e Musica non mi perderei un Festival di Sanremo per niente al mondo. Prediligo il pop italiano e mi appassionano gli artisti emergenti. Domani vorrei essere un giudice di X-Factor. Scrivere è quello che mi riesce meglio. Segretamente aspirante paroliere.
segui su: