Alcune delle più belle canzoni di MILVA con rarità e brani in giapponese raccolte in un triplo cd

milva

Nonostante le poche donne in gara il Festival di Sanremo 2018 ha comunque avuto le sue regine in musica. Da Laura Pausini, che ha colpito tutti con un’esibizione carica di energia nonostante fosse ancora affetta dai sintomi della laringite che l’aveva colpita nei giorni precedenti facendo slittare la sua partecipazione, a Mina che ha dominato il palco sotto forma di ologramma alieno con lo spot Tim… e poi Milva, presente solo tramite la figlia Martina Corgnati per ritirare il Premio alla carriera, che è riuscita a riempire la sua assenza con una lunga e commovente lettera (qui trovate la versione integrale e qui la nostra video intervista alla figlia).

Il momento della sua premiazione, nonostante sia andato in onda ben oltre la mezzanotte, ha conquistato lo share toccando il 61%, picco massimo della serata.

Il Premio è servito soprattutto per un’importante lezione a tutti quanti… i grandi artisti non vanno dimenticati. E tutta l’attenzione ritrovata su Milva ora deve avere come scopo quello di riscoprire la sua musica. Proprio per questo, anche se la Bmg, etichetta discografica dell’ultimo progetto discografico di Milva uscito nel 2016, sembra essersi dimenticata di questo importantissimo disco non avendo colto l’occasione per parlarne e promozionarlo (sperando che lo faccia al più presto), abbiamo deciso di farlo noi invitandovi ad andare nei negozi di dischi, fisici o digitali, e acquistare questo triplo album intitolato semplicemente Milva.

 

 

Il triplo cd non è un semplice best of… al suo interno infatti sono contenuti alcuni dei più grandi successi dell’artista ma anche canzoni meno note e molto amate dai collezionisti dei vinili oltre a tre brani cantati in lingua giapponese, paese in cui Milva è molto amata.

Arricchito da una copertina ideata da Luciano Tallarini, quest’opera contiene 46 brani.
Nei primi due dischi trovano spazio le canzoni del periodo Ricordi e Metronome/Ricordi che copre gli anni dal 1967 al 1993 oltre a The Show must go on scritta da Giorgio Faletti e che ha rappresentato l’ultima partecipazione dell’artista a Sanremo nel 2007 e a Non conosco nessun Patrizio, tratta dall’ultimo album di inediti scritto da Franco Battiato e uscito nel 2010.

Il terzo disco contiene diverse canzoni mai masterizzate prima su cd. Da E per colpa tua a Va bene, da Diego Cao a Nel buio.
I brani cantati in giapponese sono invece Ho capito che ti amo di Luigi Tenco, Canzone di Don Backy e Detto Mariano e Da troppo tempo‘ di Colonnello/Albertelli.

Presente anche un assaggio tratto dall’opera teatrale Cantata di un mostro lusitano con le musiche di Peter Weiss e adattamenti di Strehler/Carpi.

Sono tanti i grandi autori che trovano spazio in questo triplo cd con le loro canzoni interpretate dalla pantera di Loro… Ennio Morricone, Antonello Venditti, Roby Facchinetti, Enzo Jannacci, Vangelis, Ron, Biagio Antonacci, Alda Merini, Giovanni Nuti, Giorgio Faletti, Franco Battiato.

Presenti anche due duetti, con Enzo Jannacci e con Astor Piazzola e la cover di Centro di gravità permanente di Battiato.

Insomma, è il momento giusto per riscoprire l’immensa opera musicale di Milva.

 

 

  
segui su: