MILAGRO: il nuovo album è “Fino a toglierci la sete”

milagro

I Milagro stanno per tornare, con nuovi suoni e un disco pronto per finire nelle vostre cuffie!

Ma… ce li ricordiamo tutti vero? Sì, stiamo parlando di quel progetto acustico vocale, che ha raggiunto il grande pubblico nel 2008, accedendo alla categoria Giovani del Festival di Sanremo, con la conduzione e direzione artistica di Pippo Baudo.

La canzone presentata in gara fu apprezzata e arrivò in finale, il titolo era Domani. Riguardiamo insieme l’esibizione all’Ariston…

Ma da quell’esperienza di tempo ne è trascorso un bel po’, quello necessario a realizzare un importante progetto. Così, arriverà finalmente martedì prossimo 16 settembre, il nuovo album autoprodotto, intitolato Fino a toglierci la sete e già disponibile in pre-order su iTunes!

E sarà il disco della ripartenza per i Milagro, che in questi anni sono cresciuti, non solo artisticamente grazie ai live in giro per lo stivale, ma anche nel numero: ai due componenti originari Antonio Capolupo e Francesco Cavazzuti si è aggiunto un terzo elemento, l’amico musicista Tommaso Stanzani.

L’appuntamento è fissato quindi per il 16 settembre. Intanto, questo è il singolo apripista del prossimo lavoro, si chiama Viola e ben rappresenta le sonorità squisitamente pop delle nuove tracce.

Ecco la tracklist dell’album:

1. Alberi fragili
2. Il sole prima di dormire
3. Viola
4. Sarà che quando è buio
5. Goccia a goccia
6. Il vagabondo
7. Fino a toglierci la sete
8. Quel giorno in più
9. Un sorso d’aria
10. Dentro una spirale
11. Sospesi
12. La cura che hai

Sostieni la Musica Italiana e AllMusicItalia acquistando in attesa del nuovo album la copia originale del primo disco dei MILAGRO in formato digitale su Itunes

  Salentino, studio Lettere (curriculum classico) all’Università e la Lingua dei Segni italiana presso l’ENS di Lecce. Già blogger occasionale per “un Filo-Blues” (all’interno di 20centesimi.it) e membro dell’Osservatorio Musicale Salentino, nato a seguito di un corso di critica musicale dell’Università del Salento. La mia vocazione è il canto, in più suono il pianoforte e mi piacciono molto la black music, il cantautorato – amore profondo per quello un po’ stagionato! – e gli strumenti dalle sonorità naturali, come l’armonium.
segui su: