MICHELE BRAVI inarrestabile: esce il repack, duetta con MAHMOOD, diventa tutor di AMICI e incide per il nuovo film DISNEY

Michele Bravi

Il 2017 di Michele Bravi si avvia alla conclusione con un carico di soddisfazioni che lo hanno reso la rivelazione musicale (per alcuni inaspettata) di quest’ultimo anno.

Ma le sorprese non sono ancora finite, per chiudere in bellezza questo anno da incorniciare infatti Michele lancia la nuova edizione del suo Anime di carta, diventa tutor ad Amici di Maria De Filippi e prende parte alla colonna sonora del nuovo film targato Disney, Coco.

Riassumiamo velocemente il 2017 di Michele… un quarto posto al suo primo Festival di Sanremo con il brano Il Diario degli errori certificato disco di platino per le vendite, un album, Anime di carta, certificato disco d’oro, quasi 37 milioni di views per i videoclip dei quattro singoli estratti dall’album, due date anteprima tour e un tour di successo in giro per l’Italia (il Nuove pagine Tour) e il coronamento del sogno di cantare con Cristina D’Avena avvenuto nell’album Duets.

Ed ora?

Ora innanzitutto da domani sarà in vendita il repack del suo album, Anime di Carta Nuove pagine, la cui versione in vinile in esclusiva su Amazon è andata esaurita in pochissimi giorni.
L’album conterrà oltre al disco originale un Ep, Nuove pagine, contenente 5 brani inediti (tra cui un duetto con Mahmood) e la cover de La Stagione dell’amore di Franco Battiato.

Qui tracklist e autori delle nuove canzoni:

1. Nuove pagine (Intro) di M. Bravi. F. Catitti
2. Tanto per cominciare – R. Casalingo, F. Abbate, F. Gargiulo
3. Milano – M. Bravi, C. Franchini, F. Abbate
4. Presi male feat Mahmood – M. Bravi, A. Mahmood, F. Catitti
5. Il Sole contro – M. Bravi, Cheope, P. Romitelli, E. Munda – F. Abbate
6. La Stagione dell’amore – Franco Battiato

Nel frattempo Michele si prepara al debutto come tutor ad Amici 17 insieme ad Annalisa e Giovanni Caccamo mentre dal 28 dicembre arriverà nei cinema il nuovo film Disney, Coco, in cui sarà presente la voce di Michele Bravi che canterà la colonna sonora della pellicola.

Immaginatevi di essere bambini e sognare davanti a dei film. Immaginate di ridere, piangere e crescere insieme ai personaggi, alle storie, alla note di quei film. E ora immaginate che, una volta diventati grandi, i creatori di quelle pellicole con cui avete imparato a sognare vi chiamino e vi chiedano (sì, proprio a voi) di cantare una loro nuova magica melodia”.

Insomma che dire, a Michele è bastato un solo anno per riprendersi tutte le soddisfazioni che gli anni post X Factor gli avevano in parte negato.

 

  
segui su: