MEMO RESTAURANT si unisce al 55 per un’estate tutta musicale con VIRGINIO, NICCOLO´AGLIARDI e tanti altri

memo restaurant

Il Memo Restaurant, ormai conosciuto anche come Memo Music Club, si sta affermando come una delle realtà del mondo dei locali di musica dal vivo più interessanti in Italia.

Per l’estate c’è una bella novità… infatti il Memo unisce le sue forze con uno dei locali più belli di Milano, il 55 in via Piero della Francesca 55 a Milano, e si trasferisce sulla terrazza di quest’ultimo per una nuova stagione all’insegna della musica dal vivo.

Proprio da questa sera, giovedì 8 giugno 2017 questo importante connubio prende vita e si ripeterà tutti i giovedì, venerdì e sabato portando sulla terrazza del 55, oltre all’ottima cucina, la buona musica in acustico con tanti artisti da Virginio a Niccolò Agliardi, da Donato Santoianni ai SuperUp.

Ecco le prime date della programmazione:

Giovedì 8 giugno
Ronnie Jones ed Emilio Foglio
Venerdì 9 giugno
Why Amy – Tributo ad Amy Wine house con Deborah Vecchi e Matteo Frigerio
Sabato 10 giugno
Time Machine – Trio Acustico
Giovedì 15
Super Up Unplugged
Venerdì 16
Evento privato
Sabato 17
Lelio Morra – Virginio<
Giovedì 22
Lady In Soul – Samantha Iorio
Venerdì 23
Nasby & Crosh – Direttamente dal Memo Live
Sabato 24
Jazztag Trio – Ilaria Pulici (voce), Max Ghirardelli (chitarra e contrabbasso) e Marco Fazio (sax soprano e tenore)
Giovedì 29 giugno
Niccolò Savinelli
venerdì 30 giugno
Donato Santoianni

Potete trovare tutta la programmazione qui. Ma come dicevamo non solo musica in terrazza. Anche la possibilità di cenare come nel Bistrot del 55 con tanti angoli gourmet. Si cena à la carte e la cucina, guidata da tre chef internazionali ha un menu cosmopolita e chiude all’una; ideale quindi per cenare anche durante i live music by Memo. I live inizieranno sempre alle 21.30 per terminare alle 23. Spettacolo e drink 15€. Cena alla carta (su prenotazione).

Per Approfondire le dinamiche di questo nuovo appuntamento abbiamo raggiungo Egle Spaggiari, direttore del Memo Restaurant. ne è ne è nata una bella chiacchierata a 360° gradi sul mondo della musica dal vivo che abbiamo deciso di dividere in due parti, quella relativa alle dinamiche dei locali che ospitano musica live verrà pubblicata nei prossimi giorni.

Raccontaci come nasce quest’idea di unire due realtà molto note del mondo dei locali milanesi, il 55 e il Memo.

Sono anni che i nostri clienti chi chiedono la possibilità di avere una zona estiva legata al Memo e alla musica dal vivo. Purtroppo, tu sei stato al Memo, non abbiamo uno spazio, una terrazza o la possibilità a livello logistico di svilupparla. Per questo con Antonio Vandoni, Direttore artistico del Memo, abbiamo cercato una collaborazione con uno dei locali milanese più interessanti al momento.

Abbiamo scelto il 55 innanzitutto per la splendida terrazza, ma anche per l’immediata simpatia ed empatia con la proprietà. Sono quattro soci, quattro ragazzi giovani dai 35 ai 40 anni, siamo sulla stessa lunghezza d’onda, abbiamo le stesse idee e per questo abbiamo deciso di unire le nostre forze per un estivo che fosse una proposta differente portando la nostra musica live nella loro splendida terrazza.

E cosa succederà?

Succederà che il memo si trasferisce nel vero senso della parola. Porteremo qui la nostra cucina, i nostri dipendenti, la nostra musica live… tutti, dal fonico al direttore, dai cuochi al nostro Caposala.
Porteremo un intrattenimento un po’ diverso da quello che solitamente è il Memo Restaurant perché ovviamente lo spazio è differente e per questo sarà una proposta perlopiù acustico… duo, trio.. con nomi importanti come Niccolò Agliardi e Virginio tra gli altri. Rimarrà anche il punto forte del 55, l’aperitivo.

Il 55 ha una realtà musicale più propensa al mondo dei dj, come unirete le due cose?

Siamo entrati al 55 in punta di piedi e abbiamo scelto con loro di mantenere alcune realtà come per l’appunto l’aperitivo e, quando lo riterranno opportuno, il dj dopo cena. A questo si aggiungerà poi la nostra musica live. Sicuramente non stravolgeremo le loro abitudini perché ciò che vince non si cambia.
L’orario dei live sarà dalle 21:30 alle 22:45 circa, anche perché siamo circondati da condomini.

In chiusura ti va di parlarmi della prossima stagione del Memo Music Club, delle realtà della musica live nei locali e degli artisti che vorresti ospitare?

Certamente, sfondi una porta aperta con me…

Nei prossimi giorni il seguito di questa bella chiacchierata con Egle Spaggiari, direttore del Memo restaurant.

  
segui su: