Max Gazzè ad aprile a teatro con Alchemaya la sua “Opera Sintonica”

max-gazze-alchemaya

Max Gazzè si conferma uno dei più originali ed eclettici artisti del panorama musicale italiano e per la stagione 2017 ha in serbo una nuova esperienza musicale che lo porterà ad affiancarsi per la prima volta alla musica classica.
Dopo i successi radiofonici dei singoli estratti dal suo ultimo album Maximilian, infatti Max Gazzè si lancia in una nuova sfida intitolata Alchemaya.

L’ultimo album di Gazzè uscito per Universal Music Italia ad ottobre 2015 è stato un successo di vendite premiato dal disco d’oro e da un doppio platino per il singolo La vita com’è e un platino per Ti sembra normale, brano che è risultato essere la canzone italiana più trasmessa dalle radio nel 2016 (quarto nella classifica generale che trovate qui). Ora, dopo il grande successo anche sul versante live il cantautore si prepara ad una nuova e singolare avventura nei teatri italiani.

Il prossimo aprile l’artista sarà protagonista insieme al fratello Francesco ed alla Bohemian Symphony Orchestra di Praga del suo più innovativo progetto artistico: Alchemaya in cui i suoi ultimi successi si vestiranno di nuove sonorità. Infatti durante il tour Max Gazzè porterà nei teatri italiani un concerto “sintonico” che sarà articolato in due parti o meglio dire in tre atti.

Alchemaya: L’Opera Sintonica di Max Gazzè
Date Tour Teatrale

1 aprile – Spoleto – Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti
3 aprile – Roma – Teatro dell’Opera
4 aprile – Napoli – Teatro San Carlo
8 aprile – Firenze – Teatro dell’Opera
11 aprile – Milano – Teatro Arcimboldi
12 aprile – Milano – Teatro Arcimboldi
13 aprile – Padova – Gran Teatro
14 aprile – Torino – Auditorium del Lingotto

ACQUISTA ORA IL TUO BIGLIETTO

 

  Blogger qui su All Music Italia quasi per caso, ma soprattutto per passione e dedizione. Lascio dar sfogo alla mia tastiera per poter trasmettere quello che sento. Fin da piccolo, grazie ai miei genitori, ho sempre ascoltato molta musica italiana, Sanremo... un appuntamento da anni. Mi piace scrivere di musica per capire le contaminazioni, le connessioni tra i vari artisti, stili ed influenze del momento e non. Considero la New Generation come un foglio bianco su cui scrivere con fermezza musica e parole per il futuro. Buona Musica!
segui su: