MARLENE KUNTZ: Il Tour 2015 è a teatro con un corpo di ballo! Ecco le date

MARLENEKUNTZVESTITO

Solo pochi giorni fa al Sonar Live di Siena si è concluso il loro lunghissimo Catartica Tour 994/014, ma con l’arrivo del nuovo anno, i Marlene Kuntz non hanno assolutamente intenzione di fermarsi e così sono state già annunciate le nuove date del Tour 2015.

Dopo la tournée celebrativa del loro primo album uscito vent’anni fa, per l’appunto Catartica, il gruppo di Godano sarà nuovamente in giro per l’Italia già dalla fine di gennaio: in set list, naturalmente, troveremo anche i brani di Pansonica, EP uscito a metà settembre scorso proprio per festeggiare l’importante ricorrenza di cui vi parlavamo.

Ma veniamo al dunque: ecco di seguito gli undici live a teatro che la rock band italiana terrà nel 2015 nel nord e centro-nord della penisola.

29 gennaio – VARESE – Teatro Mario Apollonio
30 gennaio – LA SPEZIA – Teatro Civico
06 febbraio – SENIGALLIA – Cineteatro La Fenice
07 febbraio – VIGNOLA – Teatro Ermanno Fabbri
08 febbraio – FORLÌ – Teatro Diego Fabbri
06 marzo – FIRENZE – Teatro Puccini
01 aprile – ROMA – Teatro Olimpico
02 aprile – ROMA – Teatro Olimpico (seconda data)
10 aprile – ASCOLI – Teatro Ventidio Basso
16 aprile – MESTRE – Teatro Toniolo
17 aprile – VICENZA – Teatro Comunale

teatro marlene kuntz

Come avrete letto nella locandina, non assisteremo semplicemente a un concerto, ma a un vero e proprio spettacolo, concepito in ensemble con una compagnia di artisti di “physical dance”, dal nome Mvula Sungani e con sede a Roma. (Maggiori info QUI) Il titolo è molto affascinante e recita emblematicamente: Il vestito di Marlene, andando a stabilire e a racchiudere in un’epigrafe l’incontro fra la musica rock del gruppo piemontese e le figurazioni in movimento dei danzatori, chiamati con le loro coreografie a rendere se possibile ancora più suggestiva ed efficace l’atmosfera di un live musicale a teatro.

E a tal proposito:

«Novità assoluta di questo progetto è l’incontro tra la danza e il rock, entrambi presenti dal vivo nella loro forma originale. Due anime che si alternano nel ruolo di musa e cantore, di modella e sarto, alcove di un’anima comune. “Il Vestito di Marlene” è tanto la veste di seta che accondiscende le flessuosità di un corpo femminile quanto la pelle che le costringe, le vessa. In estrema sintesi sono i lividi, lascito di un rapporto possessivo, a far loro da vestigia. Il filo conduttore dello spettacolo è la figura femminile in tutti i molteplici aspetti che la contraddistinguono. Figura alla quale spesso non si rende adeguata giustizia, ma che altrettanto spesso si impone quale fonte di ispirazione. Protagonista assoluta dell’arte, trova una delle sue migliori rappresentazioni nella danza e nella musica. Espressioni artistiche che grazie al loro dinamismo, favoriscono l’interazione ed il coinvolgimento emotivo dello spettatore. I danzatori e la band, presenti contemporaneamente in scena, si fondono dal vivo dando alla performance un corpo, una forza ed un’anima attraverso l’aiuto delle eccezionali coreografie di Mvula Sungani e alla poetica dirompente dei Marlene Kuntz.»

Ricordiamo infine, che Cristiano Godano, leader dei Marlene Kuntz, sarà fra gli artisti che si esibiranno al concerto di Capodanno nella città di Parma, che animerà il pubblico in Piazza Garibaldi dalle ore 22:30 del 31 dicembre fino alla mezzanotte e oltre per salutare l’arrivo di questo 2015 ricco di nuova musica e tanti concerti. (Potete leggere QUI tutti gli altri eventi musicali della notte di Capodanno in tutta Italia!)

  Salentino, studio Lettere (curriculum classico) all’Università e la Lingua dei Segni italiana presso l’ENS di Lecce. Già blogger occasionale per “un Filo-Blues” (all’interno di 20centesimi.it) e membro dell’Osservatorio Musicale Salentino, nato a seguito di un corso di critica musicale dell’Università del Salento. La mia vocazione è il canto, in più suono il pianoforte e mi piacciono molto la black music, il cantautorato – amore profondo per quello un po’ stagionato! – e gli strumenti dalle sonorità naturali, come l’armonium.
segui su: