LORENZO FRAGOLA: un incredibile anno a suon di dischi di platino

lorenzofragola

Si legge spesso di quanto i talent show abbiano ormai raggiunto la saturazione e sia impossibile continuare a lanciare nuovi artisti nel mercato musicale italiano e non solo.

I dati, però, smentiscono i catastrofisti. Sono ben due gli esempi di quanto i talent show siano ancora una importante vetrina e il principale mezzo per trasformare i sogni in realtà, uno proveniente da Amici di Maria De Filippi, i The Kolors, e l’altro da X Factor, con il nuovo idolo del pubblico Lorenzo Fragola.

Il giovane cantautore siciliano, classe 1995, ha vissuto dodici mesi di grandi successi. Il primo risale in realtà già a settembre 2014 quando la sua audizione, di fronte a Fedez, Mika, Morgan e Victoria Cabello, raggiunse un milione di visualizzazioni in pochissimi giorni (oggi è vicina ai 7 milioni) sul web.

Il percorso all’interno del talent, nonostante la grande concorrenza dell’eclettico compagno di squadra Madh, è filato liscio come l’olio per il cantante che, arrivato fino alla fase inediti, ha suggellato la vittoria dell’ottava edizione con il brano scritto di suo pugno The reason why. A tutti gli effetti uno dei successi di fine 2014, con un disco d’oro ottenuto in soli sette giorni (prima della finale del talent) e divenuto successivamente doppio disco di platino per le oltre 60.000 copie vendute (certificazione ottenuta prima del più recente aggiustamento delle soglie, NDR)

Il 2015 per Fragola si apre con un’occasione d’oro, la partecipazione al 65esimo Festival di Sanremo nella categoria Campioni. Una partecipazione fin da subito criticata, considerata prematura e non meritata.

Senza fingere, a tutti gli effetti l’entrata in gara di Lorenzo inizialmente non lascia il segno, e il cantante chiude esattamente a metà classifica, conquistando il decimo posto. La vera vittoria, quella che conta, arriva però fuori, nelle classifiche di vendita e nel riscontro del pubblico.

Ad accompagnare Il Volo nella conquista delle certificazioni di matrice sanremese è proprio Lorenzo Fragola con la sua Siamo uguali. Brano estremamente radiofonico, costruito alla perfezione dal cantante assieme al mentore Fedez e Fausto Cogliati, che raggiunge l’ottava posizione della classifica singoli FIMI e con una costanza invidiabile risulterà poi la canzone più venduta del Festival 2015: altri due dischi di platino (stavolta oltre 100.000 copie) e oltre 20 milioni di visualizzazioni su YouTube.

L’album di debutto 1995 si issa subito in prima posizione nella classifica album FIMI e arriva a conquistare il disco d’oro per le oltre 25.000 copie vendute e il premio come Miglior opera prima al Medimex 2015. Viene estratto ad aprile il singolo The rest che, complice il successo ancora non scemato di Siamo uguali, passa piuttosto inosservato.

La terza grande occasione arriva a giugno 2015 con la pubblicazione del singolo # fuori c’è il sole. L’estate italiana ha senza dubbio due grandi protagoniste, Baby K e Giusy Ferreri con la loro smash hit Roma Bangkok, ma Fragola non è da meno e si ritrova fra le mani un’altra summer hit dell’anno: con il quinto posto nella classifica singoli FIMI, un buon airplay radiofonico, più di 14 milioni di visualizzazioni su YouTube e dulcis in fundo la partecipazione al Coca-Cola Summer Festival, Lorenzo mette in tasca altri due dischi di platino (oltre 100.000 copie).

Come riporta Reality House, in soli dodici mesi Lorenzo Fragola è riuscito ad entrare nella top ten degli artisti usciti da un talent di maggior successo, superando le 285.000 copie vendute e stabilendo un record: è il primo ex talent con due singoli doppio disco di platino nello stesso album. Un inizio che ricorda quello dei due colleghi Marco Mengoni e Giusy Ferreri, oggi ancora sulla cresta dell’onda.

Chi lo avrebbe mai detto? Tanti videro in Lorenzo Fragola una meteora pronta a sparire dopo il successo di The reason why con il Festival di Sanremo, che tante vittime ha mietuto, a far da boia. Eppure il giovane cantautore ha saputo mantenere alta l’attenzione nei suoi confronti e anche l’affluenza di pubblico alle date del suo primo tour fanno ben sperare nel prosieguo della carriera.

  Laureando in giornalismo, cantante per vocazione, responsabile Officina del Talento qui su All Music Italia, speaker per Radio Stonata, redattore per Eurofestival News. Un ragazzo multitasking direbbero gli inglesi, poiché non riesco a fare una sola cosa in un solo momento. Sento l’esigenza inconscia di incasinarmi la vita con troppi impegni nel mondo della comunicazione e tutti rigorosamente legati alla musica. Vivo costantemente alle prese con file mp3, video Youtube, status su Facebook, hashtag su Twitter, post nei forum. Ma appena possibile stacco il cervello, butto due cose in valigia e parto alla scoperta del mondo.
segui su: