LIGABUE parla del suo cameo nel “Best of” di GIANLUCA GRIGNANI in “La Fabbrica di Plastica”

grignani-ligabue

Ve ne abbiamo già parlato più volte negli scorsi mesi…
Tra gli artisti che in questo 2015 festeggiano 20 anni di carriera c’è Gianluca Grignani che debuttò per l’esattezza nel 1994 con La Mia storia tra le dita, brano che divenne un hit radiofonica in Italia (e in seguito anche in Sudamerica) traghettando il giovane cantautore diretto verso il palco del Festival di Sanremo dove arrivò sesto tra i giovani con Destinazione paradiso.
L’anno successivo Grignani diede alle stampe un album rivoluzionario per il mercato italiano, La Fabbrica di plastica. Ora, per festeggiare questi due anniversari, l’artista ha deciso di pubblicare un best molto particolare in uscita nel 2016.

Destinazione Paradiso e La Fabbrica di plastica rappresentano un po’ lo yin e lo yang della musica di Grignani: da una parte il cantautore che ama Lucio Battisti e Luigi Tenco capace di far sognare il pubblico con canzoni malinconiche come Falco a metà e Primo treno per Marte vendendo oltre due milioni di copie, dall’altra il rocker controcorrente amante dei Radiohead e dei suoni psichedelici che, incurante delle leggi del mercato, pubblica coraggiosamente un album che solo negli anni a venire verrà capito e apprezzato da pubblico e critica, tanto da venir anche eletto il miglior disco rock italiano dalla rivista Rolling Stone Italia. Un disco che quando arrivò sul mercato non venne compreso dal pubblico e che vendette “solo” 120.000 copie (superando nel corso degli anni le 200.000); una cifra di tutto rispetto, ma decisamente deludente se paragonata alle vendite strepitose del primo disco.

Ora Grignani ha deciso di riunire le sue due anime in un best of in uscita nel 2016 in cui saranno contenute tutte le canzoni di questi due dischi completamente riarrangiate e cantate in duetto con alcuni celebri colleghi.
La lista completa degli ospiti di questo album non è ancora resa nota anche se sappiamo che dovrebbero trovarvi posto Max Pezzali, Biagio Antonacci, Annalisa, Carmen Consoli, Luca Carboni, Federico Zampaglione e, probabilmente, Briga. Nell’album saranno contenuti anche dei brani inediti tra cui potrebbe essere presente il brano scritto dal cantautore e cantato insieme a Bianca Atzei che sarebbe stato presentato al Festival di Sanremo quest’anno con esito negativo.

Ma chi saranno i protagonisti dei featuring delle due canzoni simbolo di questa raccolta, Destinazione paradiso e La Fabbrica di Plastica?
Per quel che riguarda la prima sarà Elisa ad accompagnare Gianluca, mentre la seconda vedrà un cameo di Ligabue come vi avevamo già preannunciato in anteprima qualche mese fa in questo articolo.
Lo stesso Ligabue ha poi confermato oggi la nostra indiscrezione in un video pubblicato nella sua pagina Facebook.

… con il suo secondo album mi ricordo che qualcuno della sua casa discografica ha voluto farmi avere quell’album chiedendomi assolutamente un’opinione così mi è arrivato tra le mani La Fabbrica di plastica che è un album totalmente differente dal primo in cui lui ha cercato di ribellarsi a un’idea che rischiava di essere un po’ preconcetta, fatta da qualcun altro su cui poteva essere lui… avevo letto come molto vera questa sorta di ribellione che gli ha fatto produrre un album completamente diverso dal primo con dei suoni molto belli… c’era una sincerità quasi disarmante in quell’album… mi hanno chiesto di cantare una parte de La Fabbrica di plastica…

 

Due parole per voi! (Correggio, 21/12/2015)Qualche anno fa qualcuno mi fece arrivare tra le mani “La Fabbrica Di Plastica”…

Posted by Ligabue on Lunedì 21 dicembre 2015

  
segui su: