LE MELODIE DISTORTE: il “Gustamaro” del punk-rock nel nuovo disco della band

melodie-distorte-gustamaro

Abbiamo conosciuto Le Melodie Distorte qualche mese fa, in occasione del lancio del singolo Cesare, che con il ritornello tormentone “Negli occhi tuoi non vedo mai quello che sto cercando“, uno stile personale e un suono punk-rock credibile e misurato ci ha fatto conoscere questo gruppo capace di conquistare grandi consensi, tanto da diventare la Nuova Proposta più cliccata di All Music Italia nel 2014. Ora è tempo di tornare ad occuparci della band lombarda, in quanto è disponibile in streaming su Soundcloud l’intero nuovo album intitolato Gustamaro, che possiamo ascoltare in attesa dell’uscita ufficiale prevista per le prossime settimane.

Un progetto musicale che è un vero e proprio viaggio all’interno del mondo musicale de Le Melodie Distorte, un mondo cresciuto e arricchito di sfumature e convinzione che ritroviamo in un disco svelato a tappe: 12 canzoni in totale, rilasciate ad una ad una sul canale YouTube della band (QUI) nel periodo di attesa del lancio dell’album, dove ogni pezzo è accompagnato da una fotografia che racchiude il senso del progetto (questa settimana sarà il turno di Aria). Il risultato è un disco ricco di musica e spunti, capace di coprire uno spettro musicale ampio e di confermare l’impressione di esser di fronte ad un gruppo capace di aver qualcosa di non scontato da dire nella scena punk rock italiana.

GUSTAMARO – Streaming- LE MELODIE DISTORTE

 

12 tracce chiamate a delineare le caratteristiche di suono e di contenuti di questa realtà emergente, nelle quali troviamo ritmi serrati affiancati da ballate più slow, come in Che desideri avrai, che parte iper slow nel mostrare inedite sfumature che denotano un’inattesa sensibilità. Ma  il punto di forza de Le Melodie Distorte resta il ritmo acceso e l’energia incontenibile che in Gustamaro viene sfruttata al meglio: in Julia troviamo il collettivo impegnato ad urlare in tono autoironico che Le Melodie Distorte non fanno punk rock, mentre la stessa verve rende convincenti pezzi come Gustamaro, titletrack che ci propone un’intelligente analisi sull’essenza umana che spesso vende anima e libertà. Ritmo serrato che si rende sempre più credibile nel portare in scena gli efficaci racconti di emozioni e situazioni racchiusi nei testi; è il caso di La Caduta, elogio a quanto possa essere terapeutico cadere ed esserne consapevoli, o in Oggi più di ieri, inno alle sensazioni legate ad un nuovo inizio e al cambiamento in genere. Uno stile messo a fuoco e personale capace di essere veicolato su molte lunghezze d’onda, che raggiungono la massima efficacia in Godere e Pezze, dove il racconto di uno stile di vita unito alla fresca energia de Le Melodie Distorte entrano dritti in testa a ragion veduta.

Melodie

Una lunga lista di messaggi scelti dal gruppo per essere lanciati al pubblico, tutti limpidi e sensati, in un disco che merita di essere ascoltato e che si dimostra un ottimo punto di partenza per una giovane realtà musicale che dimostra credibilità e merito che verranno sicuramente compresi e apprezzati.

GODERE – LE MELODIE DISTORTE

Oltre che su Soundcloud potete conoscere ed entrare in contatto con il mondo de Le Melodie Distorte attraverso il loro canale YouTube (QUI) o raggiungendo la loro Pagina Facebook (QUI)

 

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: