LAURA PAUSINI risponde su Facebook e spiega come furono usati i quasi 3 milioni di euro raccolti con AMICHE PER L’ABRUZZO

laura pausini

In questi giorni in cui tutti si mobilitano, compreso il mondo della musica, per aiutare la popolazione colpita dal terremoto, in molti sollevano polemiche (quasi sempre gratuite) sulle varie iniziative lanciate.
Che sia il concerto organizzato da Alessio Bernabei piuttosto che l’appello di J Ax e Fedez c’è sempre qualcuno che ha da polemizzare e che vede dietro a tutte queste iniziative la ricerca di visibilità anziché apprezzare quello che viene fatto.

Parliamoci chiaro, l’unico dubbio lecito che può essere sollevato, giustamente, da chi dona è come vengono questi soldi verranno utilizzati e su questo ovviamente ogni progetto gestito seriamente dovrà fornire al momento opportuno dei rendiconti trasparenti.
Così è successo per esempio anni fa con Amiche per l’Abruzzo, il colossale show tutto al femminile messo in piedi da Laura Pausini per aiutare la popolazione abruzzese colpita dal terremoto, un evento molto complesso da gestire ma che permise, tra concerto e dvd, di raccogliere quasi 3 milioni di euro.

E proprio oggi Laura Pausini ha voluto tornare sulla questione attraverso i suoi canali social dopo che in molti hanno iniziato a mandarle messaggi chiedendole come fossero stati impiegati i soldi di Amiche per l’Abruzzo.

La cantante, che attualmente si trova in tour all’estero e che impossibilitata nell’organizzare qualcosa per Amatrice ha preferito donare in forma privata, ha scelto così di scrivere un lungo post pubblico per dare tutti i chiarimenti del caso anche se, e questo va detto, le informazioni rilasciate dalla Pausini era state già diramate da lei e dalle sue colleghe negli scorsi anni. Ovviamente la notizia ai tempi ebbe poco risalto rispetto a quella del lancio della manifestazione perché conosciamo tutti come funziona l’informazione, spesso l’interesse è più sulle star che sull’obbiettivo, pertanto si cerca l’intervista che fa notizia prima dell’evento oppure l’esclusiva sulla manifestazione ma poi, quando i riflettori si spengono, quando di quell’evento c’è da raccontare quello che di buono ha portato, l’interesse generale da parte della stampa cala purtroppo…

Qui di seguito pubblichiamo interamente il lungo post della Pausini in cui ribadisce cifra per cifra come sono stati utilizzati i soldi di Amiche per l’Abruzzo.
Un esempio di trasparenza che speriamo sia portato avanti anche nelle numerose iniziative che stanno nascendo per Amatrice.

AMICHE PER L’ABRUZZO : DESTINAZIONE DONAZIONI
In questi giorni cosi tristi e di notizie che ci rendono impotenti e impauriti,insicuri di fronte alla migliore maniera di aiutare chi ha bisogno, ho ricevuto molti messaggi sui miei social che mi chiedono come sono stati impiegati i soldi donati ad #AmichePerlAbruzzo.
In questi anni ho cercato di aggiornarvi attraverso comunicazioni scritte sui miei siti e anche chiedendo alla stampa di riportare in maniera più evidente i dati delle nostre donazioni, ma l’attenzione è sempre più vicina al gossip rispetto a queste notizie così importanti. Approfitto quindi per garantirvi che TUTTI I SOLDI DI “AMICHE PER L’ABRUZZO” SONO STATI DONATI ED USATI.

Noi madrine abbiamo deciso di seguire personalmente la destinazione delle donazioni. Non ci siamo affidate a nessuno se non a noi stesse. Abbiamo costruito la succursale della scuola De Amicis così che gli studenti potessero rientrare al più presto a scuola. Scuola che io stessa sono andata a vedere ed inaugurare anni fa. Poi con il resto dei soldi abbiamo dato alloggi agli universitari e costruito aule dell’università, in questo caso inaugurate e supervisionate da Fiorella Mannoia e Gianna Nannini. Noi siamo persone serie e puntigliose. Abbiamo seguito con attenzione e amore queste donazioni.

Ripeto,abbiamo chiesto a tutti i giornali di farvi arrivare la notizia già allora, i soldi sono stati donati e usati completamente già da anni, ma in Italia pochi riportano queste notizie di organizzazioni senza scandali e curate come si deve…
LO SCRIVO NUOVAMENTE ANCHE SE L’HO FATTO MOLTE VOLTE IN QUESTI ANNI ATTRAVERSO I MIEI SITI: TUTTI I SOLDI DONATI DA VOI E DA NOI PER “AxA” sono stati DONATI e soprattutto USATI SUBITO FINO ALL’ULTIMO CENTESIMO.
Grazie Ancora per essere stati con noi in quel progetto che ha permesso,anche se in minima parte rispetto a ciò di cui hanno ancora bisogno, di aiutare un po’ di persone in Abruzzo
GRAZIE.

ALLEGO LE SPECIFICHE DELLE DONAZIONI* che mi diedero i commercialisti e l’avvocato che supervisionavano con noi tutti i lavori fino al momento della completa donazione:
– TOTALE DONATO DAL RICAVO DEL CONCERTO DI SAN SIRO al netto delle spese € 1.183.406,51 :
– Comune dell’Aquila per la ricostruzione della Scuola Elementare Edmondo de Amicis, mensa della succursale e aula di musica
€ 946.725,21
– Associazione Onlus “Aiutiamoli a vivere” per la ricostruzione di un centro polifunzionale nella frazione Camarada
€ 236.681,30

– TOTALE DONATO DAL RICAVO DEL DVD – al netto delle spese €1.764.000,00 :
– PROGETTO FORESTERIA STUDENTI UNIVERSITA’ € 234.000,00
– LAVORI COMPLETAMENTO PIANO INTERRATO € 780.000,00
– LAVORI COMPLETAMENTO FACOLTA SCIENZE € 740.000,00
– PROGETTO SAN VINCENZO € 10.000,00
—————————————————————————————-
Sono vicina a tutte le famiglie delle vittime del terremoto di questi giorni, sono lontana ma davvero prego ogni giorno. Essendo lontana dall’Italia per molto tempo ancora, non ho in questo momento la possibilità di organizzare in prima persona un evento come è stato AXA, anche se molti me lo hanno chiesto, e per questo ho scelto di dare il mio contributo in forma privata. Un abbraccio affettuoso a tutti,
Laura”

 

  
segui su: