La poesia di LUCA SETA in scena questa sera all’Auditorium Parco della Musica di Roma

seta3

L’appuntamento da segnare in agenda è per stasera, venerdì 20 maggio alle 21:00 presso la sala Studio Borgna dell’Auditorium Parco della Musica di Roma dove avrà luogo una tappa speciale del tour In viaggio con Kerouac di Luca Seta, cantautore emergente della scena italiana e volto già noto sia in teatro che in televisione in veste di attore. La sua musica è un folle mix di generi e contaminazioni diverse: dal pop al folk passando per distorsioni jazz ed atmosfere d’ispirazione reggae; non meno variegata è la proposta dei contenuti affrontati in In viaggio con Kerouac, il primo album di inediti realizzato da Luca Seta e pubblicato nel novembre del 2013: undici tracce che assomigliano a poesie in movimento nella storia che parlano d’amore si, ma ai tempi dell’Inquisizione (Dago e Maria) oppure tracciano ritratti inediti di personaggi famosi (Che Guevara, Attila) senza tralasciare il romanticismo del quotidiano (Cavolo, Fioca) ad attualizzare i contorni di un progetto elegante e raffinato.
Ad accompagnare sul palco Luca questa sera ci sarà anche l’amico Massimiliano Varrese, altro volto molto popolare legato alla televisione ed al cinema italiano che interagirà con il cantautore nel corso dello spettacolo cercando di fondere in un unicum musica, letteratura, teatro e poesia.

A proposito dell’inedito featuring con Varrese, Luca ha recentemente dichiarato: “Con  Massimiliano  ci  capiamo  al  volo  sul  palco,­ ci  accomuna  il  ‘fuoco’  creativo,  l’entusiasmo  nel  condividere idee,  musica,  esperienze.  E’  la  seconda  volta  che  facciamo uno spettacolo insieme e mi sento arricchito da questa collaborazione e amicizia.Non mi sono mai fermato a pensare in che modo esprimermi ma ho colmato l’urgenza di farlo, che fosse su un palco di teatro, dietro una  cinepresa,  con  una  chitarra  o  una  penna.  Mi  piace  l’idea  di  lavorare sull’oggi per costruire il domani, dato  che il passato non  si può  cambiare  e il futuro  non  si  può  prevedere  e  per  questo  è  importante,  più  che  cogliere, comporre l’attimo“.

A supporto della performance di questa sera ci sarà una band d’eccezione composta da Simone Maggio al pianoforte, Mauro Gavini al basso, David Giacomini alla chitarra, Saverio  Federici alla batteria. A partire dal 1 di giugno lo spettacolo di Luca volerà poi fino in Kazakistan per quattro date organizzate dall’Ambasciata Italiana per promuovere l’anno della cultura Italiana nel mondo per poi fare nuovamente rientro in patria il prossimo 8 luglio sempre a Roma nella cornice del Teatro Testaccio in uno speciale concerto voce/sassofono con la partecipazione di Gabriele Buonasorte, sassofonista e arrangiatore del disco. (concerto alle 21.00 organizzato dall’ Associazione
Culturale [email protected], sponsor Azienda Terra di Sapori e Saperi).

  Sono nato a Roma nel 1987, ed è qui che ho deciso di tornare dopo qualche anno di vagabondaggio per studio e lavoro. La musica è la mia passione vera; da sempre ho avuto l’esigenza di ascoltare, scoprire ed esplorare generi ed artisti diversi. La mia vena critica e quella polemica mi hanno portato su All Music Italia dove recensisco i dischi italiani in uscita più interessanti.
segui su: