LA GENTE: dopo Amici, arriva il singolo “Adesso” (VIDEO+TESTO)

LAGENTE

Sono stati tra i protagonisti dell’ultima edizione di Amici di Maria De Filippi e, dopo la cocente e contestata eliminazione dal programma poco prima della pausa natalizia, hanno deciso di non fermarsi e di dare nuova linfa alla propria storia nel mondo della musica italiana: la band La Gente lancia così il nuovo singolo dal titolo Adesso!

Accadeva lo scorso 13 dicembre: per volere di Rudy Zerbi che ha definito il progetto salentino “molle”, “banale” e “senza personalità”, il gruppo capitanato dal cantante Antonio Camilli duellava in una difficile sfida con il giovane Esteban Morales, risultato essere alla fine (e tra molti fischi del pubblico, divisosi in due fazioni) il vincitore definitivo secondo il giudizio del commissario esterno Adriano Pennino, noto compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra.

Altri artisti si sarebbero scoraggiati, ma non La Gente che è entrata subito in studio di registrazione per realizzare la versione in studio di Adesso, brano presentato proprio durante la medesima puntata pomeridiana che li ha visti abbandonare il talent di Canale 5. Che sia il singolo apripista di un nuovo album in uscita in questo 2015 appena iniziato?

Non c’è che dire, il pezzo è molto orecchiabile, il testo è appassionato e modellato su un arrangiamento perfettamente pop rock, vicino in alcuni passaggi al mondo sonoro dei Coldplay, tra i gruppi preferiti di Camilli. Ve lo facciamo ascoltare attraverso il videoclip ufficiale appena pubblicato e made in Salento, per la produzione, la regia e la fotografia di Paco Maddalena. A voi!

LA GENTE – ADESSO – TESTO

C’è chi è nato per portare a segno i colpi
e c’è chi li sa schivare e crede di non farsi male;
chi con le mani sporche non ha nulla da temere,
prendere o lasciare.

Tu non cercarmi adesso,
è questo il nostro posto,
non puoi fermarmi adesso:
io vado sempre più
vado sempre più giù

C’è chi è nato vincitore
e c’è chi ha ancora da imparare
e chi ha le carte giuste ma ha paura di giocare;
chi non ha mai perso niente ma non teme la sconfitta,
chi sulle spalle ha un peso che lo spinge giù.

Tu non cercarmi adesso,
è questo il nostro posto,
non puoi fermarmi adesso:
io vado sempre più
vado sempre…

Tu non fermarmi adesso,
non resta il segno addosso,
se vuoi guardami adesso andare sempre più
andare sempre…

Tu non cercarmi adesso,
è questo il nostro posto,
non puoi fermarmi adesso:
io vado sempre più
e vado sempre…

Uoooh oooh…

Tu non fermarmi adesso,
non resta il segno addosso,
se vuoi guardami adesso andare sempre più
andare sempre più
io vado sempre più, vado sempre più giù.

Oh, ooooh oh…

È possibile che rivedremo nuovamente La Gente ad Amici, ospiti nella puntata pomeridiana di sabato prossimo per suonare dal vivo questo nuovo singolo assai promettente, dal momento che la clip che ne accompagna l’uscita, in poche ore, ha macinato già qualche migliaio di visualizzazioni sul canale ufficiale Youtube! Intanto, la band tornerà a esibirsi in giro per la penisola a partire da questo freddo mese di gennaio ed esattamente nella serata di domenica 18, in cui prenderà parte al noto Festival della Notte della Fòcara, a Novoli (LE), “in buona compagnia” di Digitalism e di Asian Dub Fundation. (Sì, proprio quelli di Flyover, tra i pezzi coverizzati da Madh durante l’ultimo X Factor! Scopri QUI il suo singolo Sayonara!)

Oltre al già citato Antonio Camilli (voce principale e frontman), l’ensemble La Gente è composto da Francesco Mariano (synth & keyboards), Luigi Martina (batteria e seconda voce), Andrea Martina (chitarre), Osvaldo Greco (chitarre) e Alessio Nobile (basso).

  Salentino, studio Lettere (curriculum classico) all’Università e la Lingua dei Segni italiana presso l’ENS di Lecce. Già blogger occasionale per “un Filo-Blues” (all’interno di 20centesimi.it) e membro dell’Osservatorio Musicale Salentino, nato a seguito di un corso di critica musicale dell’Università del Salento. La mia vocazione è il canto, in più suono il pianoforte e mi piacciono molto la black music, il cantautorato – amore profondo per quello un po’ stagionato! – e gli strumenti dalle sonorità naturali, come l’armonium.
segui su: