La “Dolcevita” dei GATTUZAN parte da “Let’s go buy graves” (VIDEO)

gattuzan

All Music Italia vi parla oggi del primo lavoro in studio dei Gattuzan, un valido gruppo emergente che grazie ad una solida gavetta è diventato una realtà credibile della scena artistica umbra, con un talento capace di attirare l’attenzione del pubblico pronto ad essere esportato sulla scena nazionale. La band presenta al pubblico l’album Dolcevita, progetto anticipato dal singolo Let’s go buy graves.

Un doppio disco, frutto di un lungo lavoro autofinanziato, che si presenta come un progetto molto ricco contenente ben 32 brani e prodotto dall’etichetta indipendente perugina Astio Collettivo. Un album che arriva a due anni di distanza dall’Ep d’esordio dei Gattuzan e riporta sulle scene un collettivo musicale nato nel 2011 da un’idea di Andrea Tocci (frontman) e di Federico Elia Marchetti (co-fondatore ed ex chitarrista dei GattuZan), che durante un’estate composero e registrarono molti brani inediti. Successivamente il gruppo si amplia fino a diventare un quintetto di giovani musicisti locali, tutti già attivi da tempo in altre formazioni.

Negli anni la band consolida il corposo repertorio proposto in Dolcevita, grazie ad un’attività di scrittura affiancata da numerosi live che li vedono protagonisti su palchi sparsi tra tutta l’Umbria e altre città italiane, sino a portare questo repertorio in sala di incisione, con un lungo lavoro iniziato nel febbraio 2014 presso l’Igloo Audio Factory. Il risultato è un cofanetto che rispecchia l’energia dello stile musicale dei Gattuzan, con una serie di pezzi che portano gusto pop in produzioni indie-rock condite di elettronica. Uno stile presentato al meglio con il singolo Let’s go buy graves, abbinato ad un video ufficiale realizzato dal regista Nicola Papapietro per Benjafilms ambientato al Supersonic Music Club, lo stesso locale di Foligno dove lo scorso 9 gennaio il gruppo ha ufficialmente presentato il progetto con un live d’eccezione.

 

Un pezzo trascinante e capace di entrare in testa dopo pochissimo ascolto, grazie ad un efficace ritornello che lo rende un esempio di indie-rock molto riuscito e per nulla snob. Un gioiellino affiancato da un video che mette in luce la personalità dei giovani musicisti, attraverso un girato apparentemente demenziale ma dove nulla è lasciato al caso e lo spirito goliardico non è fine a se stesso ma appoggiato su valide idee visive (e visionarie).

Attualmente la band è composta da Andrea Tocci (voce), Lorenzo Possanzini (synth), Rinor Marku (batteria), Alessio Del Rosso (basso), Filippo Ciccioli (chitarra).

Per conoscere più a fondo lo stile del promettente gruppo umbro, potete collegarvi alla loro pagina ufficiale Facebook (QUI).

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: