In attesa del nuovo album i KUF stupiscono il singolo “Tenco e Pasolini”

kuf

Cercando alla lettera K del dizionario dei gruppi che hanno fatto la storia della musica, poco dopo gruppetti meno noti come Kiss o Korn, ci si imbatte inevitabilmente alla voce Kuf.

Con questa premessa ironica e provocatoria si presentano i Kuf, band di Ravenna che, a due anni dal debutto con Via Trieste, pubblica il nuovo singolo Tenco e Pasolini.

Il singolo con relativo video anticipano l’uscita del nuovo album della band prevista per il prossimo autunno.
Tenco e Pasolini è accompagnato da un videoclip duetto da Simone Masini per Lumos Produzioni.
Il brano è un ritratto generazionale che cerca la sua cifra stilistica nella sincerità sull’onda di un sound elettrico:

Noi siamo i mendicanti con le mani degli altri / noi vestiti di rosso perché il sangue non si veda / […] noi siamo gli assassini di Tenco e Pasolini / noi siamo come gli altri siamo unici e divini”.

Tenco e Pasolini” spiega la band, “è il manifesto di tutto ciò che siamo e non vogliamo essere: chi non ascolta mai gli altri, chi getta il mozzicone dal finestrino, chi pensa sempre che ‘se non mi riguarda allora non mi interessa’. Prova a chiedere alle persone che incontri in giro ‘tu chi sei?’ ed esce fuori di tutto. C’è chi è troppo severo con se stesso e ti risponde ‘il nulla’, chi si prende poco sul serio e magari ti risponde ‘Pippo Franco’ e chi la domanda non la capisce nemmeno. Ognuno con la sua unica risposta: tutto quello di cui abbiamo bisogno per riuscire a distinguerci.
La risposta che nessuno ti darà è quella con dentro ciò che si vuole dimenticare di essere.

I Kuf sono formati da Ciro Pepe (basso), Giacomo Rossi (batteria), Andrea Gambi (chitarra), Domenico Di Iorio (chitarra) e Luca Rani (voce). Il loro genere segue la scia di band come Fast Animals and Slow Kids, Ministri e Gazebo Penguins.

 

  
segui su: