JESTO: dopo il buon debutto in classifica stasera live a Milano

jesto

Un nuovo nome si sta affacciando nel panorama musicale del rap indipendente italiano… stiamo parlando di Jesto che con il suo album, Justin, ha debuttato alla posizione numero #28 della classifica dei dischi più venduti al momento dell’uscita.

Il 28esimo posto nella classifica Fimi non è stato il solo traguardo raggiunto da Jesto, infatti il suo album nella versione in digitale ha raggiunto la prima posizione su iTunes e Google Play nella categoria Hip Hop Italia e secondo in quella generale.

Justin uscito su etichetta Maqueta Records è un concept album anticipato sul web dal viral video Puttantour, un brano che racconta l’ingresso in un circolo vizioso tra abitudini e vita quotidiana mettendo in risalto la trascuratezza con la quale ogni essere umano spesso tratte le cose veramente importanti della vita.


Nel disco trovano spazio anche le ansie della gioventù (in Scusa Mamma, Papà), il disagio della società moderna (Io sono) e la maturità acquisita con tutti i problemi che porta con se (come in Crescendo e Volo solo). Spazio ovviamente anche al lato più leggero e ironico del rap con brani come Anche oggi ho perso, Fuck trap e Non mi piace.

Jesto è un ragazzo che guarda al futuro senza però perdere mai di vista il passato e le radici. A dimostrarlo troviamo una canzone decisamente sentita, Papà, dedicata al compianto Stefano Rosso, cantautore rivoluzionario della scena romana degli anni ’70 di cui Jesto ha preso in eredità, oltre alla produzione artistica, il carattere, la poesia e la pazzia.

Scritta in pochi minuti ma con la stessa intensità di come se ci avessi messo una vita per elaborarla e buttarla giù, la canzone vibra dell’energia mia e di mio padre, è una canzone che ti fa venire i brividi, chiunque l’ascolta riesce a riconoscere questa impronta. Il testo parla di mio padre, di chi è stato e cosa ha rappresentato per me; anche la musica è un omaggio a mio papà: il mio trap e la chitarra, che era il suo strumento preferito, quando si fondono insieme “fanno scintille.

Jesto ha presentato Justin al Brancaleone di Roma qualche settimana fa…

ho scelto Roma come prima tappa per lanciare un dico, non è mai una scelta facile per la musica, ma vedere il locale pieno di gente mi ha fatto capire quanto la mia musica sia arrivata al cuore delle persone e quanto la mia originalità sia molto apprezzata probabilmente per il mio modo di vedere le cose e perché non seguo mai un percorso prestabilito“.

Ora il prossimo appuntamento live è fissato per stasera, 7 gennaio, al Legend di Milano…

A Milano cercherò di fare lo stesso, sarà la prima volta che mi esibisco da solo su un palco e fremo all’idea si salirci…

 

 

  
segui su: