J-AX feat. RIKY, vincitore del Pepsi Beat On Stage: ecco il video di “Mi-vendo”

rikyjax

Organizzato da Pepsi e HIP HOP TV, Pepsi Beat On Stage è il contest che ha regalato a un rapper emergente la possibilità di collaborare con J-Ax.

Il vincitore, scelto fra più di 350 proposte in varie tappe in tutt’Italia, alla presenza di giudici e special guest come Max Pezzali, Gué Pequeno, Jake La Furia, Rocco Hunt, Emis Killa e i Two Fingerz, è stato Riky, componente della Blatha Fam, collettivo hip-hop della scena cagliaritana, lodato per le sue doti tecniche.

Classe 1990, Riky ha presentato in gara il brano Riky Show, primo estratto da un mixtape di prossima pubblicazione che anticiperà l’uscita dell’album di debutto solista.

J-Ax dice di lui: “Credo che sia ad un ottimo livello. Il pezzo che gli ha fatto vincere il contest secondo me dimostra già che ha una sua personalità. Mi piace il fatto che si diverta molto con la tecnica del rap. E’ un rapper al 100%, si diverte a variare le metriche, dà molta importanza a quello che è il flow, a quello che è enunciare bene le parole, è un ragazzo con le idee già molto chiare, o almeno questo mi sembra dall’ascolto delle sue cose“.

Il pezzo che il vincitore ha inciso con J-Ax si intitola Mi-vendo, è stato scritto proprio dal rapper ultimamente giudice a The Voice of Italy.

Di seguito il videoclip. Alla regia Flavio Caruso per Karmadillo Studio:

In uno speciale andato in onda su Deejay TV, i due rapper raccontano la nascita del brano e del videoclip:

  Laureando in giornalismo, cantante per vocazione, responsabile Officina del Talento qui su All Music Italia, speaker per Radio Stonata, redattore per Eurofestival News. Un ragazzo multitasking direbbero gli inglesi, poiché non riesco a fare una sola cosa in un solo momento. Sento l’esigenza inconscia di incasinarmi la vita con troppi impegni nel mondo della comunicazione e tutti rigorosamente legati alla musica. Vivo costantemente alle prese con file mp3, video Youtube, status su Facebook, hashtag su Twitter, post nei forum. Ma appena possibile stacco il cervello, butto due cose in valigia e parto alla scoperta del mondo.
segui su: