IRENE FORNACIARI a Sanremo 2016 con “Blu”, sulle tragedie del mare, dall’album “Questo tempo”

©_ANGELO_TRANI

Con Blu, Irene Fornaciari segnerà la sua quarta presenza al Festival di Sanremo.

La figlia d’arte debuttò nella categoria Nuove Proposte nel 2009, per poi tornare all’Ariston nel 2010 con Il mondo piange, in coppia con i Nomadi, e nel 2012 con Grande mistero.

Per il 2016 Irene è pronta a cantare un brano impegnato socialmente. Blu è un’emozionante disamina sulle tragedie del mare, con testo scritto dalla cantante assieme a Beppe Dati e un riferimento ad Aylan, il bambino ritrovato esanime su una spiaggia turca, divenuto simbolo della crisi dei migranti. A firmare la musica sempre Dati con Diego Calvetti e Marco Fontana.

Ecco le parole della Fornaciari: “Una canzone forte e intensa, che io sento molto. Parla di un tema molto importante, le tragedie dei migranti, le tragedie del mare. Porta alla luce questo problema, che è una realtà dei giorni nostri e che credo vada a toccare la sensibilità di tutti noi italiani“.

irenefornaciari

Blu anticipa l’uscita di Questo tempo, quarto album in studio dell’artista, prodotto da Diego Calvetti e distribuito da Believe Digital, in uscita il 12 febbraio

L’album è composto da 11 brani inediti con le firme di alcuni tra i migliori autori italiani: tra cui Federica Abbate, Niccolò Agliardi, Andrea Amati, Emiliano Cecere, Luca Chiaravalli, Marco Ciappelli, Saverio Grandi, Francesco Sighieri e altri.

Nella terza serata del Festival, dedicata alle cover, Irene interpreterà Se perdo anche a te, portata al successo da Gianni Morandi nel 1966.

  Laureando in giornalismo, cantante per vocazione, responsabile Officina del Talento qui su All Music Italia, speaker per Radio Stonata, redattore per Eurofestival News. Un ragazzo multitasking direbbero gli inglesi, poiché non riesco a fare una sola cosa in un solo momento. Sento l’esigenza inconscia di incasinarmi la vita con troppi impegni nel mondo della comunicazione e tutti rigorosamente legati alla musica. Vivo costantemente alle prese con file mp3, video Youtube, status su Facebook, hashtag su Twitter, post nei forum. Ma appena possibile stacco il cervello, butto due cose in valigia e parto alla scoperta del mondo.
segui su: