IRAMA: sulla strada per Sanremo troviamo il VIDEO UFFICIALE di “Cosa resterà”

irama_video

A poco più di una settimana dalla partenza del carrozzone targato Festival di Sanremo 2016, ci occupiamo di una delle nuove proposte in gara, Irama, che oggi lancia il video ufficiale di Cosa Resterà, brano con il quale gareggerà sul palco del Teatro Ariston e primo pezzo che ci introduce nel suo mondo musicale che si svelerà nell’EP d’esordio, che segna anche l’ingresso di Irama nella scuderia di Warner Music.

Un disco che porta in scena il sodalizio con l’anima musicale del progetto discografico di Irama, Giulio Nenna, concretizzatosi proprio nella realizzazione dell’Ep di debutto che uscirà il prossimo 12 febbraio e porta come titolo il nome d’arte del giovane monzese (maggiori info e tracklist  QUI).

iramaep

Un lavoro portato a termine negli studi della Fonjka Factory di Andrea Debernardi, vera e propria fabbrica dei più importanti progetti degli ultimi mesi (a Sanremo, oltre ad Irama, i progetti di Neffa e Rocco Hunt sono passati di lì). Per questo passaggio cruciale Irama si è preparato anche vocalmente, con una formazione iniziata tempo fa e seguita dal noto vocal coach Michele Fischietti.

Ora i riflettori sono tutti per il video ufficiale di Cosa Resterà, biglietto da visita di un giovanissimo artista che si è fatto strada anche che sin dai tempi delle selezioni, nelle interviste ha dimostrato di preferire la spontaneità alla diplomazia e un broncio naturale ai sorrisi di dubbia provenienza a favor di camera.

Prodotto da DA10 Production, girato a Bologna nelle scorse settimane per la regia di Claudio Zagarini, il video rende  ancor più potente l’impatto di una canzone che affonda nell’intimità e nelle figure chiave della vita di Irama. Eccolo:

IRAMA – COSA RESTERÀ – VIDEO

 

 

Una prima clip di Cosa resterà era già stata realizzata in occasione della presentazione del pezzo sul portale della Rai, un video “non ufficiale” realizzato in tempi strettissimi ma capace comunque di mettere in luce il tipico fuoco dell’artista, che aldilà di tempi e mezzi riesce a sviluppare un’idea coerente e affascinante: una citazione ed un omaggio a Lucio Battisti a Teatro 10, facendo rivivere l’atmosfera della celebre interpretazione di Giardini di Marzo.

Lontano dal volersi confrontare con una figura che della verità in musica aveva fatto il proprio cavallo di battaglia, tracciando un sentiero nella musica italiana, lo stesso che oggi Irama si prefigge di imboccare con la voglia portare un’innovazione che odora di mondo hip hop a incontrare la tradizione che ha regolato i suoi gusti musicali, trascinandosi dietro l’entusiasmo e la determinazione tipica di quelli che ci provano per riuscirci…

 

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: