IMMANUEL CASTO tenta lo sbarco in Europa con l’EP di “Alphabet of love”

immanuel casto

Dell’artista più trasgressivo del panorama musicale italiano, Immanuel Casto, si è parlato nel web ampiamente nelle scorse settimane in occasione del lancio del suo nuovo videoclip, Alphabet of love, primo video di un cantante ad essere lanciato in esclusiva sul sito di video pornografici più cliccato del mondo, Pornohub.

Ora per il Casto divo sembra arrivato il momento giusto per tentare di approdare anche nel resto d’Europa.

L’occasione è l’uscita negli store digitali dell’EP di Alphabet of love nuovo singolo estratto dal suo ultimo disco The Pink Album.
Nell’ep sono contenuti infatti diversi brani della discografia di Immanuel in lingua inglese e spagnola.

Nella tracklist compaiono infatti una nuova versione del singolo, oltre al brano Who is afraid of Gender? scritto e cantato con Romina Falconi, sigla del Gay Village 2016, la hit Crash anche questa in duetto con Romina Falconi e reincisa completamente in inglese, Beauty and the priest versione in inglese di un classico del repertorio di Casto, Che Bella la cappella e infine la versione spagnola di Deepthroat Revolution, primo singolo estratto da The Pink Album.

Nel frattempo dopo l’anteprima su Pornohub è sbarcato su Vevo e YouTube il video di The Alphabet of love che potete vedere qui di seguito.

 

  La Musica si può averla dentro anche senza saper suonare uno strumento o cantare e a volte diventa parte di te al punto da influenzare la tua intera vita. Ho cominciato a camminare da fan gestendo due Fan Club, ho avuto l’occasione di imparare di più diventando Personal Assistant (di Gianluca Grignani, Niccolò Agliardi e Syria). Ho voluto anche provare l’esperienza on the road del Tour Manager (Barley Arts).Tutto questo per conoscere l’ambiente musicale sotto ogni aspetto e per saper affrontare una nuova sfida: portare avanti interamente un progetto discografico in qualità di produttore ed editore (Eleonora Crupi, Voyeur, Kianka). Recentemente ho voluto anche cimentarmi nella scrittura dando alle stampe per Chinaski Edizioni la biografia non autorizzata "Rockstar (a metà) - Gianluca Grignani". Anni fa, con la chiusura della rivista “Tutto musica”, mi sono sentito orfano di un’oasi in cui la musica veniva raccontata, recensita e approfondita con passione, così mi sono ripromesso che un giorno avrei ricreato un oasi simile per la musica italiana. Da quest’idea nasce All Music Italia.
segui su: