IL CILE live con "In Cile Veritas Show" a dicembre

IL_CILE_foto

Dopo aver incontrato il suo pubblico per la promozione del nuovo album In Cile Veritas con una lunga serie di tappe instore in tutta Italia, il cautautore aretino Il Cile è pronto a tornare dal vivo con tre nuovi concerti, nella mini tournée dell’ In Cile Veritas Show, con la quale, accanto a cavalli di battaglia come la hit Cemento armato e la sanremese Le parole non servono più, proporrà le canzoni del suo secondo disco, pubblicato lo scorso 2 settembre per Universal Music Italia (leggi qui la nostra recensione).

Almeno per il momento, queste sono le tre date ufficiali:

11 dicembre al Tunnel Club di Milano
13 dicembre al Viper Club di Firenze
14 dicembre al Warehouse di Roma.

I biglietti saranno in vendita a partire da dopodomani, mercoledì 8 ottobre alle ore 10.00 su livenation.it e su ticketone.it.

In Cile Veritas è acquistabile nei negozi di dischi e in digitale ed è stato anticipato dal lancio dei due singoli Sole cuore alta gradazione Sapevi di me, rispettivamente settima e prima traccia dell’album. (Trovate QUI la tracklist completa!)

Vi facciamo ascoltare proprio l’ultimo estratto,  Sapevi di me, dal videoclip ufficiale ideato e diretto da Marcello Venturi, in collaborazione con Valerio Marano e realizzato col prezioso aiuto dei tanti sostenitori del giovane cantautore, che a tal proposito ha detto: 

«Questa volta ho voluto coinvolgere i miei fans in qualcosa di molto importante come un videoclip, lasciando che fossero delle immagini, anche le loro, ad accompagnare le parole della canzone. Questo era l’unico modo per raccontare una storia che mi ha cambiato la vita».

Buona visione!

 

I biglietti saranno in vendita dalle h 10 di mercoledì 8 ottobre su ticketone.it.

ACQUISTA ORA IL TUO BIGLIETTO

  Salentino, studio Lettere (curriculum classico) all’Università e la Lingua dei Segni italiana presso l’ENS di Lecce. Già blogger occasionale per “un Filo-Blues” (all’interno di 20centesimi.it) e membro dell’Osservatorio Musicale Salentino, nato a seguito di un corso di critica musicale dell’Università del Salento. La mia vocazione è il canto, in più suono il pianoforte e mi piacciono molto la black music, il cantautorato – amore profondo per quello un po’ stagionato! – e gli strumenti dalle sonorità naturali, come l’armonium.
segui su: