Il chitarrista dell’anno? Ecco SALVATORE CAFIERO, presto premiato dal MEI

cafieri

Oggi vi presentiamo Salvatore Cafiero, chitarrista che negli ultimi anni ha saputo coniugare una gavetta di livello che lo ha visto protagonista di collaborazioni illustri alla quale ha sapientemente affiancato diversi progetti paralleli, focalizzati su una produzione artistica che portasse in scena la sua individualità e le molte sfumature della sua arte musicale.

Un percorso che tra i tanti riconoscimenti ottenuti in questi anni lo vede ora incoronato miglior chitarrista dell’anno, titolo raggiunto aggiudicandosi il contest indetto dal Mei. Salvatore ha sbaragliato con un notevole distacco una concorrenza composta da nomi di spicco della scena musicale italiana e per questo sarà premiato domenica 4 ottobre da Acoustic Guitar Mee4ting insieme al Disma e Mei, in occasione del #nuovoMEI2015 (trovate maggiori informazioni e il programma completo QUI).

Ma conosciamo meglio questo artista, nato a Lecce il 17 Maggio 1978, che scopre ben presto la bruciante passione per la musica: a 18 anni può vantare un’esperienza musicale da veterano in numerose band e appena terminati gli studi riesce ben presto a fare in modo che la musica diventi il suo mestiere.

Un giovanissimo musicista professionista che collabora inizialmente con numerose realtà blues, raggiungendo palchi ambiti come quello calcato più volte del Festival Pistoia Blues. Un crescendo di esperienze e di riscontri, con la vittoria al Sarteano Jazz and Blues Festival e al Vicenza Blues Festival (in cui partecipa con il suo trio Blues e tributo a Jimi Hendrix, i Triple Exp – attualmente Electric Voodoo Trio).

ELECTRIC VOODOO TRIO – VIDEO Live

Un talento che non passa inosservato e viene arruolato per aprire numerosi concerti, per poi dedicarsi ad una trasferta oltreoceano dove a soli 20 anni si divide tra numerosi live e lavori in studio con i Thievory Corporation e con i T.KOLAY nel disco Exodus che entra nella Top10 Elettro/Funk/House negli USA e in Giappone.

Nuove esperienze con le quali rientrare in patria, dove forma il progetto Super Reverb che con uno stile perfettamente a fuoco tra Rock’n’Roll anni 50, Punk e Rock Blues, diventa una delle realtà salentine più richieste, arrivando ad un’attività live “monster” portata avanti nei migliori club della nostra penisola, per arrivare al primo cd intitolato Solo Rock’n’Roll che apre molte porte anche a livello internazionale a questa realtà collettiva, con trasferte in Austria e in Svizzera.

SUPER REVERB – ANTEPRIMA DISCO

I Super Reverb occupano solo parte dell’energia spesa in musica da Salvatore che nel frattempo collabora ad altri progetti al fianco di nomi del calibro di Buddy Miles e Pino Daniele.

Nel 2006 un nuovo progetto, in veste di chitarrista e autore, che lo porta all’incontro con Red Ronnie e all’esibizione nel mitico Roxy Bar all’interno della rassegna I Miti della Musica.

Il tutto senza dimenticare il live, con la sua band impegnata nel 2007 nel Jack Daniel’s Live Tour, nel quale il distinguersi vale loro la vittoria di questo contest e la partecipazione come rappresentanti italiani negli Stati Uniti per il Jack Daniel’s Global Event 2007.

Salvatore non si adagia sugli allori e nel 2009 si aggiudica il titolo di artista emergente dell’anno al Ruffano Trend&Blues Festival, mentre negli anni successivi sceglie di alzare l’asticella mettendosi alla prova con il progetto solista Cafiero, producendo dei brani caratterizzati da uno spirito easy e istintivo, tradotto nell’uso di strumentazioni spartane per un progetto che lo vide protagonista assoluto tanto nelle parti strumentali che in quelle cantate.

CAFIERO – TEASER VIDEO

Nel frattempo continuano le collaborazioni con molti artisti, sia in studio di registrazione che nei live. Non si spegne nemmeno l’attività con i Super Reverb che arrivano con lui al nuovo album Fino alla Luna nel quale, oltre al ruolo di chitarrista si occupa della produzione artistica.

Nel 2011 entra a far parte della band di Dolcenera come chitarrista, partecipando così a tutte le tappe dei tre tour che lo portano a dividere il palco con la cantautrice salentina tra il 2011 e il 2012 (Evoluzione della Specie TourEvoluzione della Specie Tour Teatrale/ Ci Vediamo in Tour).

SALVATORE CAFIERO @LIVE DOLCENERA

Il 2013 si apre con una collaborazione breve ma significativa con Emma, che porta Salvatore ai Wind Music Awards, a quello che diverrà il Coca Cola Summer Festival e ad uno speciale showcase live presso lo Spazio 900 a Roma.

Ad agosto dello stesso anno arriva un’altra importante collaborazione: quella con Gianluca Grignani che affianca nell’intenso tour estivo e segue in studio per la registrazione di alcuni suoi brani del suo ultimo disco, sodalizio che tornerà a stringersi nei mesi scorsi in seguito al lancio del disco A volte esagero con Salvatore chiamato per il successivo in tour, gli appuntamenti di promozione radio/TV e i video ufficiali.

Nemmeno il tempo di uscire dallo studio che si riaffaccia negli Stati Uniti, protagonista in importanti e famosi club per poi rientrare in Italia e  completare la registrazione del primo album Cafiero,  di prossima uscita, oltre a dar vita al progetto Suck my Blues, in cui è produttore/autore/cantante e chitarrista di brani inediti in inglese,  che culmina nell’uscita di un primo EP omonimo che rimane per mesi nella top 20 di Itunes dei dischi rock più venduti, affiancando a tutto ciò un lusinghiero riscontro nella critica specializzata.

SUCK MY BLUES – ALL MY BEST – VIDEO

Prima dell’importante traguardo che segna l’essere il “Miglior chitarrista dell’anno“, Salvatore Cafiero ha avviato una nuova collaborazione con Eros Ramazzotti, nel tour promozionale del nuovo album pERfetto che lo ha portato, tra i tanti appuntamenti, ai Wind Music Awards 2015 e su Rai 3 da Fabio Fazio in Che Tempo che fa.

Ma ora, con la premiazione del 4 ottobre al #nuovoMEI2015 i riflettori saranno tutti per il talento di Salvatore Cafiero, artista che merita attenzione e che potete conoscere meglio anche attraverso i suoi canali social: QUI la sua pagina Facebook e QUI il suo profilo Twitter.

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: