Hotel Monroe: la scelta tra libertà e rimpianto nel singolo L’Ultima cosa che feat. Dank

Hotel Monroe

Arriverà in radio e nei digital stores il 27 aprile L’Ultima Cosa Che, nuovo singolo della band parmense Hotel Monroe che, per l’occasione collabora con Dank che, con un freestyle, impreziosisce il brano e lo rende ancor più intenso nel significato.

Il brano racconta di un uomo che si trova a un bivio. Libertà o rimpianto? Oppure restare fermo in attesa degli eventi? Il testo espone la sensazione di precarietà che spesso il destino riserva. Ma esiste una possibilità di prendere in mano la propria vita? Questa è la domanda a cui il brano cerca di dare una risposta.

L’ULTIMA COSA CHE

L’Ultima Cosa Che (Twins104 / Believe Digital) nasce da una idea di Roberto Mori, frontman della band, che per la scrittura si è fatto affiancare dallo stimato autore Alberto Pioppi.

Il brano porta anche la firma di Nicola Pellinghelli, componente dei Hotel Monroe e vera anima musicale del gruppo, e Roberto Drovandi, componete degli Stadio e produttore del progetto.

Il mix è stato realizzato dall’ingegnere del suono Roberto Barillari, noto per aver collaborato con grandi nomi della musica italiana.

L’Ultima Cosa Che farà parte di un album che vedrà la luce entro la fine del 2018.

LA STORIA DEGLI HOTEL MONROE

Gli Hotel Monroe sono attivi nel panorama musicale da alcuni anni, ma solo nel 2016 si sono fatti conoscere dal grande pubblico. Note le loro partecipazioni a numerosi contest musicali e l’opening act al concerto degli Zen Circus.

Hanno pubblicato l’EP Alchemica (QUI il nostro articolo di presentazione del videoclip del singolo Cyberia), al quale ha fatto seguito un tour che ha toccato diverse città italiane.

Gli Hotel Monroe sono composti da Roberto Mori (voce e percussioni), Nicola Pellinghelli (sintetizzatori, programmazione, chitarra, cori), Enrico Manini (chitarra elettrica, chitarra acustica), Luca Sardella (basso, cori) e Marco Barili (batteria).

Hotel Monroe

TESTO ‘L’ULTIMA COSA CHE’

L’ultima cosa che
Penso a chi sarò
Se accetterò lo scambio
Tra libertà e rimpianto
Nello specchio c’è
Un volto senza tempo
Un sogno troppo spento..

Lei mi parla, io non sento
Le parole come al vento
Labiale di rabbia verso me
Chiudo gli occhi, è tutto vero?
E se finisse per davvero
Cosa vorrei salvare?
L’ultima cosa che..
L’ultima cosa che..

Ridere ancora insieme, un bacio se ci viene..
L’ultima cosa che..
L’ultima cosa che..
Gomiti sul bancone, beviamo un illusione.

Subito precipito nel buio pesto a rimettere in sesto ogni pezzo di me mi vedo da fuori ed io non sono questo mi cerco nel resto ma il resto non c’è perdermi dentro o scordare me stesso fuori dal tempo e dalla mia realtà ma quando arriva il conto finale è troppo comunque per quello che dà

Lei richiama, non rispondo
Ho un incontro con il mondo
Ho scelto di esistere ancora un po’..
Apro gli occhi, è tutto vero?
È finita per davvero..
Cosa potrei salvare?
L’ultima cosa che.. L’ultima cosa che..

Ridere ancora insieme, l’amore se ci viene..
L’ultima cosa che.. L’ultima cosa che..
Gomiti sul bancone, brindiamo a un’illusione
L’ultima cosa che.. L’ultima cosa che..

Sarà fermare il tempo, solo per un momento
L’ultima cosa che.. L’ultima cosa che..
Sarà volerti ancora, soltanto per un’ora..
L’ultima cosa che..L’ultima cosa che..

Voglio fermare il tempo, voglio sentirti dentro..
L’ultima cosa che ora farò
L’ultima cosa, e adesso lo so..
Rifiuterò lo scambio
Tra libertà e rimpianto

 

Foto dai Social degli Hotel Monroe

 

  Musicista, speaker e direttore artistico di Radio Due Laghi e collaboratore di diverse testate nazionali e internazionali