Grande convegno nazionale sulla MUSICA DAL VIVO a BOLOGNA il 30 gennaio. Ecco i dettagli

arteria-bologna

Si svolgerà presso l’Arteria di Bologna il prossimo 30 gennaio 2016 un evento più unico che raro, inerente alla reale situazione del nostro Paese circa le dinamiche in atto nell’organizzazione della musica live. Più precisamente, si tratta di un grande convegno nazionale, dal titolo Verso i nuovi modelli di musica dal vivo, con la presenza degli operatori del settore e, in particolare, di: Insieme Assomusica, il circuito del MEI e della Rete dei Festival, il circuito dei circoli dell’ Arci Real, le 2500 discoteche del Silb, il circuito live dei club di KeepOn, i festival del jazz di I-Jazz e tantissimi altri. Il convegno avrà inizio alle ore 14 ed è inserito, come evento off, nella tre giorni di FruitFestival su Grafica e Design Indipendenti.

Ad aprire l’incontro sarà Giordano Sangiorgi, patron del MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti), preceduto dai saluti istituzionali del Comune di Bologna e delle altre realtà del territorio emiliano-romagnolo. Tra i nodi principali della discussione: gli ultimi provvedimenti del Governo sulla musica e sulle richieste del settore come il Fondo per i Festival triennale, il Bonus Stradivari per gli strumenti musicali, 500 euro per i Giovani a favore della cultura, 10% dalla Copia Privata per sostegno Filiera Giovani Autori, che si aggiungono agli altri interventi come il Tax Credit per le opere prime e i Fondi straordinari per il Jazz; contando, infine, le diverse proposte avanzate in questi ultimi due anni da Assomusica, Arci Real e Rete dei Festival, Disma Musica, Sos Musicisti e tanti altri soggetti.

Interverranno, con le loro relazioni: Vincenzo Spera, Presidente Assomusica (I dati di oggi e le prospettive future e le richieste); Lorenzo Siviero, Responsabile dei Circoli Arci Real (I dati di oggi e le prospettive future e le richieste); Michele Moretti dei Club/Discoteche del Silb (I dati di oggi e le prospettive future e le richieste); Marco Manzella (KeepOn, club e partner); Gianni Pini (Il circuito I-Jazz e le azioni realizzate e future insieme al Mibact); Roberto Grossi (Il circuito dei contest della Rete dei Festival).

Ad animare l’evento un parterre di importanti personalità, che ben conoscono quanto si sta argomentando alla luce della grande esperienza maturata negli anni. Ricordiamo, tra gli altri: Claudio Formisano (Disma Musica, gli strumenti musicali al servizio del live), Enrico De Angelis (dal Premio Tenco ), Michele Lionello (Voci per la Libertà), Jean Luc Stoute (Festa della Musica di Brescia e l’esperienza delle Feste della Musica dei Comuni), Giuseppe Labbruzzo (il circuito di Martelive), Alessandro Formenti (il nuovo circuito degli UrbanEcoFestival), Roberto Grossi e Gabriele Finotti (Carovana dei Festival/Rete dei Festival), Fabiana Manuelli (il circuito degli artisti e dei festival di musica popolare), Enrico Deregibus (per un circuito dei nuovi festival d’autore), Pino Scarpettini (l’esperienza del Fiofa), Carlo Testini (Feste della Musica dell’Arci), Demetrio Chiappa (Doc Servizi), Franco Pagnoni (Fasolmusic), Franco Benni (Imola in Musica), i promoter Alessandro Ceccarelli (BPM Concerti) e Claudio Ongaro (Alternative Color Sound) , il produttorre/booking Giampiero Bigazzi (Materiali Sonori), Massimo Bonelli (iCompany/Circuito Primo Maggio), insieme ad altri organizzatori di eventi live (il Record Store Day, Musica da Bere, Roots di Ferrara, Botteghe d’Autore, Circuito in Umbria, Rock Targato Italia, Calamus, Slow Food Truck e Finger Food, etc.); tra i partner, gli interventi della rivista ExitWell di Roma.

Inoltre, per le conclusioni, sono stati invitati i rappresentanti di Siae e di altre realtà istituzionali e società di collecting (Mibact, Agis, Patto per la Musica di Milano, Comune di Firenze, Regione Puglia, Regione Toscana), oltreché i parlamentari che hanno lavorato alla stesura di provvedimenti per la musica (Sen. Elena Ferrara, On.le Roberto Rampi, On.le Lorenzo Vignali, On.le Francesca Bonomo, On.le Lorenza Bonaccorsi, On.le Veronica Tentori, On.le Celeste Costantino, Sen. Stefano Collina, Sen. Francesca Puglisi).

Al termine, fissato per le ore 18, si realizzerà un documento finale di 10 punti sulla musica dal vivo, che diventerà un vero e proprio appello per il Live in Italia. Mentre, dalle 21 in poi, verrà presentato il progetto Mi Sento Indie per giovani esordienti al primo disco, con una serata di musica dal vivo (a cura di Radiocoop, MEI e Irma): si esibiranno Mud, Carpa Koi, Wolter Goes Stranger e Remida.

 

Tutti coloro i quali fossero interessati a intervenire al convegno possono contattare: [email protected], o chiamare al 349.4461825.

  Salentino, studio Lettere (curriculum classico) all’Università e la Lingua dei Segni italiana presso l’ENS di Lecce. Già blogger occasionale per “un Filo-Blues” (all’interno di 20centesimi.it) e membro dell’Osservatorio Musicale Salentino, nato a seguito di un corso di critica musicale dell’Università del Salento. La mia vocazione è il canto, in più suono il pianoforte e mi piacciono molto la black music, il cantautorato – amore profondo per quello un po’ stagionato! – e gli strumenti dalle sonorità naturali, come l’armonium.
segui su: