GIOVANNI CACCAMO instore tour Palermo – REPORT e FOTO ESCLUSIVE

IMG_3301

Si potrebbe definire la giornata del 23 febbraio come il Giovanni Caccamo Day, un intero giorno dedicato all’artista siciliano che, nel capoluogo della sua isola, ha festeggiato con uno stretto e fedele gruppo di fans il suo nuovo album, Non Siamo Soli, pubblicato dalla Sugar Music il 12 febbraio dopo la sua partecipazione al Festival di Sanremo in coppia con Deborah Iurato.

Giovanni Caccamo, seppur considerato una novità degli ultimi anni, vanta l’erudita consacrazione nel giardino dei grandi e colti artisti, molti dei quali, come Franco Battiato, suoi conterranei.
Fiumi di parole si potrebbero ancora scrivere su quanto di raffinato e introspettivo ci sia nel suo pensiero, più vicino alla quantistica poetica di Franco (Battiato) e alle scansioni emotive e anacronistiche tipiche del modello cantautorale battistiano.
Seppur lontano dalle malinconie del grande Lucio (Battisti), Caccamo rimarca un percorso di costruzione armonica pop ma non frivolo, naif, ricercato, elitario.

Non sono casuali le sue collaborazioni con la quint’essenza musicalmente alta contemporanea del nostro paese; Carmen Consoli e Malika Ayane per citare un paio di nomi della sfera culturale, popolare ma non di massa.
Elitario e non banale, la critica lo osanna e lo proclama vincitore, come autore di brani prestati all’arte e che ritornano nelle sue dita quando sfiorano il pianoforte.

La promozione di Non Siamo Soli introduce una novità importante, non solo nella volutamente “tartarugosa” ascesa di Caccamo, ma anche nel modo di mediare con il pubblico e con l’arte.
Con l’acquisto del nuovo album dell’artista si accede gratuitamente a una data del Tour in cui l’artista esegue in acustico tutti i brani dell’album.
Devo dire che la geniale trovata (anticipata anni fa da altri artisti come Gianluca Grignani che,con l’album Il Re Del Niente, regalava l’accesso alle date premiere di Roma e /o Milano) credevo richiamasse un numero infinito di fans deliranti, in realtà lo stretto numero di gente, un centinaio circa al Teatro Jolly, ha dato conferma a una mia felicissima teoria: l’arte non è per tutti, il supermercato si.

E così, dopo un veloce ma intenso firmacopie presso il Mondadori Megastore di Palermo, l’artista ha regalato al suo pubblico un intimo quanto struggente e sincero unplugged, interamente eseguito al pianoforte, dove l’intimità della sua produzione musicale si è soavemente coniugata con la curiosità del pubblico che, su invito dello stesso Caccamo, gli ha riservato domande e quesiti sulla sua arte e sul suo processo creativo, tanto affascinante quanto criptico a volte.

Caccamo non ha deluso, ne musicalmente ne umanamente. Tra i brani eseguiti, Via Da Qui (il brano presentato al Festival di Sanremo 2016 con Deborah Iurato e scritto da Giuliano Sangiorgi dei Negramaro), Resta Con Me (presente nel nuovo album in duetto con Carmen Consoli), Ritornerò Da Te (il successone del suo Sanremo 2015) e Adesso E Qui (Nostalgico presente) co-scritta per Malika Ayane e vincitrice del 3º posto al Festival di Sanremo 2015 e del Premio della Critica “Mia Martini”.

Tra un brano e l’altro tanta condivisione diretta col pubblico, bramoso di sapere del Caccamo-Pensiero occidentale contemporaneo.
Peccato che alle 22.00 fosse tutto finito, un’ora appena di raccoglimento nella quale avrei voluto sentire il mondo intero suonato dalle sue mani, lui… che con delicatezza e timida espansione, ha raccontato il suo di mondo e si è messo a nudo con emozione.
Caccamo prosegue con la formula Instore/Concerto fino ai primi di marzo (nel suo sito tutte le info con date e news sempre aggiornate).

A voi la foto gallery del Giovanni Caccamo Day di Palermo!

IMG_3899

IMG_3196

IMG_3299

IMG_3213 copia

IMG_3199

IMG_3315

IMG_3451

IMG_3459

IMG_3642

IMG_3687

IMG_3810

IMG_3899

Articolo e foto di Giuseppe Mazzola per All Music Italia

 

  
segui su: