GIONNYSCANDAL: in vendita e streaming il brano presentato a Sanremo, “Malpensa” (AUDIO e TESTO)

Gionnyscandal

L’ultimo album di Gionnyscandal, il primo dopo la firma del contratto con Universal Music Italia, è uscito ad ottobre del 2016. Quest’estate ha fatto contente centinaia di migliaia di fan e followers con un nuovo singolo, Sei così bella, ed ora?

Da oggi è disponibile in tutte le piattaforme di musica digitale e quelle streaming il nuovo singolo Malpensa, brano che il cantante ha presentato nella sezione giovani del Festival di Sanremo 2018 rientrando tra i 69 cantanti che si verranno ascoltati dalla commissione musicale del Festival il prossimo 6 di novembre.

Malpensa segna una piccola ma significativa svolta artistica nel percorso musicale di Gionnyscandal partendo dall’arrangiamento, un vero e proprio upgrade musicale che vede l’inserimento di synth pop e di una batteria anni ’80 che porta la musica del giovane artista a contaminare il suo pop con la musica indie.

Per quel che riguarda il testo Scandal mette in luce il suo lato più romantico e questo si sente anche nel cantato, arricchito da nuove sfumature.
Il brano parla di un amore finito, uno di quelli che ti tormenta e continua tornarti in mente anche attraverso i gesti banali di tutti i giorni e di fronte “all’apparizione” di oggetti comuni, come un semplice frutto, una pesca.
Ecco audio e testo di Malpensa.

MALPENSA – GIONNYSCANDAL – TESTO

Ciao come stai, scusa se disturbo
sai oggi ti ho vista sulla metrò
che masticavi il mio cuore e ci facevi un pallone
vorrei chiamarti di notte, non sai quante volte
con lo sconosciuto e mettere giù
solo per risentire ancora un po’ la tua voce

ma chissà se ora dormi e chissà rispondi
e chi ti sta accarezzando quei capelli biondi
ma prima che vada via regalami una bugia
e dimmi che ti mancherò

A Milano Malpensa mi mangio una pesca
che sembra che sappia di te
e non piangevo da un po’
io non piango mai per amore
E ho lavato la felpa che avevo lasciato da te
perché sapeva di noi, sapeva di te

Una lacrima bagna sto foglio di carta 
e solo perché tu sappia che ci sei tu
stanotte scriverò in cielo che ti amo davvero
sai ti stavo pensando
ora con chi guardo fino alle 4 le serie tv
sei così dentro di me che se mi taglio esci tu

E lasciami stare, forse non ti basta che mi hai fatto male
con l’Oki non passa, ma prima che vada via
regalami una bugia e dimmi che ti mancherò
ho il cellulare scarico e non ho voglia di dormire

A Milano Malpensa mi mangio una pesca
che sembra che sappia di te
e non piangevo da un po’
io non piango mai per amore
E ho lavato la felpa che avevo lasciato da te
perché sapeva di noi, sapeva di te

E chiamerò un taxi con gli ultimi soldi
e verrò a trovarti dentro i tuoi sogni
dai prendimi a schiaffi, dai prendimi a schiaffi
e ora ti ho persa come un accendino
e dentro la borsetta ti ho messo un paio di abbracci
ti ho messo un paio di abbracci

e ora ti ho persa come un accendino
e dentro la borsetta ti ho messo un paio di abbracci
ti ho messo un paio di abbracci

e ora ti ho persa come un accendino
e dentro la borsetta ti ho messo un paio di abbracci
ti ho messo un paio di abbracci
ti ho messo un paio di abbracci

  
segui su: