GIGI D’ALESSIO scrive e regala i proventi di “Malaterra” per la “Terra dei fuochi”

gigi-dalessio-malaterra.copertina

Si intitola Malaterra, la nuova canzone di Gigi D’alessio che anticipa e da’ il nome alla prossima tournée del cantante neomelodico.

Il Malaterra Tour 2015 sara’ composto da una serie di concerti live che si terranno il prossimo autunno nelle principali città di tutto il mondo.

Tutto nasce dal nuovo brano di Gigi, Malaterra, nato dall’amore per la propria terra e dal dolore scaturito nel vederla trasformarsi in una grande piaga al punto da vedersi affibbiare un nome dalla forte connotazione negativa, La Terra dei Fuochi.

Questa nuova canzone che inizialmente sembra parlare di un amore verso una donna, ben presto rivela il vero protagonista del testo, composto completamente in dialetto napoletano, ovvero la terra natale del cantautore, la Campania.
Malaterra è un brano profondo che fa convivere nelle sue note gioia, malinconia e dolore per un luogo, un paesaggio caro ma ormai irriconoscibile.

L’essenza stessa del pezzo è racchiusa in una semplice frase:

Primmiè murì famme sule sentì ca stu Fuoco un brucia a speranza a sti figli pe crescere…

Il testo e la musica della canzone sono di Gigi D’Alessio mentre gli arrangiamenti sono stati curati dal maestro Adriano Pennino. Il pezzo è stato registrato con la London Symphony Orchestra agli Abbey Road studios.
I proventi del brano saranno devoluti per i prossimi 7 anni a #CampaniaSicura e saranno utilizzati per iniziative legate al risanamento ed alla riqualificazione della Terra dei Fuochi.
La canzone è la colonna sonora del documentario/film Malaterra di Sergio Rubino e Ambrogio Crespi proiettato in anteprima alla 61esima edizione del Taormina Film Fest, il film è stato un progetto fortemente voluto dice il cantante: “Perché non bisogna mai abbassare la guardia, e perché bisogna aiutare la gente che non si rassegna“.

gigi-dalessio-malaterra.copertina

Stefano De Stefanis per All Music Italia

  
segui su: