GIANNA NANNINI: il trionfo dell’HITSTORY TOUR 2016, a marzo il TOUR EUROPEO

GIANNA NANNINI

Si è concluso sabato alla Villa Fidelia di Spello Hitstory Tour 2016, il tour trionfale di Gianna Nannini iniziato lo scorso marzo nei teatri e proseguito per tutta l’estate nelle arene e negli spazi aperti che hanno ospitato i più prestigiosi Festival italiani.

“Il più bel tour della mia vita” – ha dichiarato la stessa durante il live di Spello, conclusosi alla presenza di 5 mila spettatori che hanno saputo trasmettere un’energia indimenticabile quanto unica, dando il via ad una festa che ha portato sul palco con Gianna, tecnici e amici che hanno imbracciato le chitarre sulle note di Revolution e sul bis di America.

Il tour organizzato e prodotto da F&P Group e Saludo Italia, sotto l’attenta supervisione di David Zard, è stato un grandissimo successo: 45 live in tutta Italia con tappe in Svizzera e a Malta, con oltre 250mila spettatori accorsi da tutte le città italiane per seguirla anche oltreconfine, scatenandosi sulle note del suo rock mediterraneo. Indimenticabili i live a Taormina, Paestum, Palermo e Agrigento, resi ancora più unici e magici dalle venue in cui l’artista si è esibita, così come accaduto lo scorso maggio all’Arena di Verona, dove Gianna ha regalato uno show leggendario grazie anche alle migliaia di persone che sotto la pioggia incessante, hanno cantato insieme a lei tutti i brani della sua set list.

Per chi se lo fosse perso, la storica serata all’Arena è stata registrata e verrà trasmessa in televisione il prossimo Ottobre.

Nonostante una forte bronchite che l’ha riguardata nei giorni precedenti, a Spello è salita sul palco per due ore di live una Gianna Nannini travolgente e instancabile, accompagnata e valorizzata da un gruppo ritmico, composto da musicisti d’eccezione: Davide Tagliapietra e Thomas Festa alle chitarre, Moritz Müller alla batteria, Daniel Weber al basso e Will Medini alla tastiera, pianoforte e programmazioni, mentre alle voci non sono mancate Isabella Casucci e Anna Camporeale.

Un vero e proprio concerto-spettacolo dove la rocker, grazie al prestigioso sestetto d’archi Red Rock Strings – composto da Lorenzo Borneo, Roberta Malavolti, Liuba Moraru, Chiara Santarelli al violino, Linda Rusca alla viola e Davide Pilastro al violoncello – è riuscita a coniugare ed amalgamare il rock con il classico, creando un sound personalizzato, una sorta di rock mediterraneo che ha arricchito le melodie facendo risaltare la sua voce.

Oltre ai più grandi successi, da America a Ragazzo dell’Europa, passando per Meravigliosa creatura, Un’estate italiana, Sei nell’anima e molti altri, durante il live Gianna Nannini ha proposto anche alcuni brani dell’ultimo progetto discografico Hitsory, prodotto da Sony Music che, dopo aver conquistato la certificazione di disco d’oro, si avvicina sempre di più al disco di platino.

Dopo questo magnifico successo italiano, la rocker più amata d’Italia, ripartirà in tour il prossimo anno a marzo per conquistare anche l’Europa. Nel frattempo, proprio in questi giorni, sta terminando di scrivere un suo libro ed è impegnata nella realizzazione del nuovo album di inediti, la cui uscita è prevista per l’autunno del 2017.

Inoltre il 17 settembre Gianna riceverà a Dortmund in Germania il prestigioso DER STEIGER AWARD per il suo impegno nel sociale.

  Una mente intuitiva e razionale per un corpo istintivo e cosmopolita. Italo-tedesca trapiantata a Milano since 1991, imparo a scrivere prima ancora di camminare: inizio ad usare di nascosto la macchina da scrivere di mia nonna e battuta dopo battuta capisco che quel tic-tic-tic sarebbe diventato il mio suono preferito. Intraprendo la carriera universitaria in ambito comunicativo-giornalistico per perseguire il mio sogno. Cresciuta a pane e rock'n'roll da una mamma hippy approdo ad All Music Italia nel maggio 2015. Una biondina cinica e determinata un po’ Carrie Bradshaw, un po’ Miss Fletcher.
segui su: