GIANNA NANNINI, ecco tutte le informazioni su “Hitstory” e le prime date del tour.

Gianna Nannini

L’attesa è finita è disponibile da oggi, venerdì 30 ottobre, in tutti i negozi di musica e gli store digitali; Hitstory, nuova dettagliatissima collezione di successi targata Gianna Nannini. Un’ antologia decisamente importante, che conta 32 tracce nella versione standard e 45 nella deluxe, versione in cui tra l’altro sarà possibile trovare il simpaticissimo GIOCAGIANNA, con il tabellone che riprende il simbolo del Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto, da lui gentilmente concesso.

La raccolta arriva ad un anno di distanza dal successo, tre volte disco di platino, Hitalia, lavoro che aveva permesso all’artista toscana di cimentarsi con alcuni tra i più significativi brani protagonisti del ‘900 italiano, con omaggi e riletture prevalentemente rock a classici senza tempo come; Lontano dagli occhi di Sergio Endrigo, Il cielo in una stanza di Gino Paoli e La canzone di Marinella di Fabrizio De Andrè, tra gli altri.

HITSTORY_cover mailok

Il nuovo album invece, che allo stesso modo del precedente gioca molto con il significato del titolo, si presenta come una retrospettiva completa del suo vastissimo repertorio, oltre a contenere ben sei brani inediti di cui uno scritto in collaborazione con Tiziano Ferro e ovviamente il singolo di lancio già inviato alle radio lo scorso settembre: Vita nuova.

Oltre a raccontarci gran parte del passato musicale della rocker senese però, Hitstory rappresenta anche l’occasione per introdurre il suo nuovo sound, scandito da arrangiamenti molto più essenziali in grado di valorizzare al meglio la sua vocalità.
In proposito la poliedrica cantautrice ha dichiarato:

“…I tre album di HITSTORY versione Deluxe compongono un trittico della mia storia di successi, a cui ho voluto aggiungere sei brani inediti e Un’estate italiana remake. È la storia della mia musica che si affianca alla storia di alcune delle più belle canzoni italiane che ho proposto da poco con HITALIA. Per creare un continuum con l’album precedente, dedicato alla storia della grande canzone italiana, per HITSTORY ho voluto le canzoni che hanno avuto più successo ma anche quelle che ho scritto e che mi piacciono particolarmente…”

Poi ancora, ha proseguito…

“…Ho deciso di raccontare la mia storia “da viva”. Spesso queste operazioni si fanno “da morta”. E perché? La mia è una bella storia e la voglio poter raccontare io, da viva…”

Sul fronte live, segnaliamo infine le prime date speciali di HITSTORY TOUR 2016, prodotto e organizzato da F&P Group e Saludo Italia, che vedrà Gianna esibirsi in alcuni tra i più prestigiosi teatri d’Italia, queste le date:

20 e 21 marzo 2016 – Auditorium del Lingotto di TORINO

4 e 5 aprile 2016 –  Teatro Degli Arcimboldi di MILANO

13 e 14 aprile 2016 – Auditorium Parco della Musica di ROMA

29 e 30 aprile 2016 – Teatro Verdi di FIRENZE

I biglietti sono disponibili ufficialmente da oggi alle ore 18.00 di oggi.

ACQUISTA ORA IL TUO BIGLIETTO

Di seguito la tracklist del disco, le canzoni aggiuntive della versione di Deluxe e il racconto dei brani inediti direttamente da Gianna.

01 . VITA NUOVA
02 . CIAO AMORE CIAO
03 . TEARS
04 . AMANDOTI
05 . AMICA MIA
06 . MAMA
07 . SEI NELL’ANIMA
08 . L’ABBANDONO
09 . MALEDETTO CIAO
10 . SALVAMI
11 . IO
12 . TI VOGLIO TANTO BENE
13 . SOGNO
14 . OGNI TANTO
15 . IN THE RAIN
16 . NINNA NEIN
17 . AMERICA
18 . AVVENTURIERA
19 . UN’ESTATE ITALIANA
20 . RAGAZZO DELL’EUROPA 21 . HEY BIONDA
22 . FOTOROMANZA
23 . BELLO E IMPOSSIBILE
24 . COME UNA SCHIAVA
25 . PROFUMO
26 . I MASCHI
27 . LATIN LOVER
28 . OH MARINAIO
29 . UN GIORNO DISUMANO
30 . MERAVIGLIOSA CREATURA 31 . CALIFORNIA
32 . COME UN ANGELO

DELUXE EDITION
33 . LONTANO DAGLI OCCHI 34 . L’IMMENSITÀ
35 . DIO È MORTO
36 . ARIA
37 . POSSIAMO SEMPRE 38 . REVOLUTION
39 . UNA LUCE
40 . NOTTI SENZA CUORE 41 . PAZIENZA
42 . RADIO BACCANO
43 . SCANDALO
44 . ALLA FINE
45 . VOGLIO FARE L’AMORE

Gianna Nannini

L’album si apre con Vita Nuova, scritta da Gianna con Pasquale Panella.

È un canzone che riflette molto il momento che vivo, e anche la mia Vita Nuova di rockstar e di mamma. È un esempio di romanza Pucciniana nel mio stile.
L’ho scritto con la collaborazione di Pasquale Panella, un poeta dei nostri tempi. Pasquale è uno che non ha paura della melodia e innesca sempre nella linea melodica del brano, dei versi che esaltano la musica e la voce.”

Il clima musicale cambia completamente con Tears

Tears è quel non confrontarsi, quel tenere chiuso tutto dentro; è il bloccare le nostre emozioni, che porta all’incomprensione, ad abbandonare le cose belle, a cercare la solitudine.

Amica mia dopo il successo di Nostrastoria segna una nuova occasione di collaborazione con Tiziano Ferro in una canzone dedicata al grande tema dell’amicizia, alla solidità di un rapporto che ti consente di infondere fiducia a un’amica o a un amico, qualunque sia la sua condizione.

Originariamente si chiamava “Sei” nel senso dell’accettazione di se stessi, di capire chi siamo, di accettare le nostre differenze, e di non sentirsi soli per questo. È un concetto che ho voluto condividere con Tiziano Ferro che col suo speciale linguaggio ha dato un valore aggiunto alla canzone.

Mama, il quarto inedito del progetto, è in tutti i sensi un’opera d’arte.

Mama è il mio sguardo verso l’infinito della nostra musica, è una canzone

che deve incoraggiare la nostra esistenza nel meraviglioso mediterraneo dove abbiamo la fortuna di vivere e di essere nati. In questo momento di forte immigrazione il bacino del mediterraneo è strategico nella nostra crescita culturale. È un fatto importante che spesso tendiamo a sottovalutare.
La potenza degli archi esalta questa musica che ho scritto nel 2010 mentre Penelope viveva dentro di me, anzi penso che in qualche modo l’abbia scritta lei, come se fosse una ninna nanna cantata dal punto di vista di un bambino.

Ciao amore ciao è il celebre brano che Luigi Tenco portò a Sanremo nel 1967 insieme a Dalida…

David Zard, proprio nella seconda metà degli anni sessanta ha collaborato con Tenco. Qualche mese fa in taxi a Londra, mi ha rivelato che esisteva un’altra versione di Ciao amore ciao e che era stato proprio Luigi a raccontargliela.
Nella sua versione originale era un brano antimilitare e il testo fu censurato.
L’ho registrata col telefonino poi sono arrivata a casa, e coi rumori del taxi e delle auto in sottofondo ho provato subito a ricantarla e a registrarla e l’ho sentita subito mia. È sicuramente uno dei pezzi del disco che preferisco, e a cui ho voluto “restituire” i versi della prima versione della canzone sui mali della guerra.

E per finire, Amandoti, il brano di Giovanni Lindo Ferretti, completamente riscritto nella partitura e con una nuova produzione a testimoniarne l’attualità storica e musicale.

Ho voluto metterla perché ha sempre avuto un successo straordinario dal vivo. Ha un nuovo arrangiamento più rock creato da Davide Tagliapietra e penso davvero che sia travolgente.

In Hitstory compare anche un remake d’eccezione, Un’estate italiana un brano con il quale per anni, sembrava che Gianna, avesse litigato. Il brano scritto da Giorgio Moroder per Italia ’90 è diventato presto un inno, un successo mondiale. Questa è una nuova versione inedita interamente interpretata da Gianna e contiene una rarissima versione live dei cori registrati a Firenze e Lecce.
Non accettavo che questa canzone fosse così popolare solo per via del calcio, l’ho sempre sottovalutata. Ma quando vedo la gente che si abbraccia mentre la ascolta, mi fermo a riflettere. Le canzoni quando hanno quel tipo di successo, diventano di tutti. Ho deciso quindi di evitare tutte le mie seghe mentali, e di farne una versione mia, live, rock. E di restituirla al pubblico che l’ha amata più di me. Di proporla nella mia storia, perché indiscutibilmente fa parte della mia storia.

 

  Nato a Napoli nel 198X (dopo i 22 va bene questa informazione!). Ho un diploma come designer di moda e ultimamente faccio il make up artist free lance, le mie passioni sono l'arte, la scrittura e senza dubbio la musica! Amo tutto ciò che riguarda il mondo degli “addetti ai lavori”, una delle cose che faccio quando compro un cd è vedere chi lo produce, la casa discografica, i collaboratori e mi piacerebbe entrare sempre più in contatto con questa realtà. Sono un discepolo della cultura POP in generale, non guardo più la televisione da un po' (in compenso leggo di più) ma non mi dispiacerebbe in futuro ideare un programma, saltuariamente scrivo testi di canzoni, sono uno di quelli che vorrebbe vedere un suo testo in un disco di Mina o Patty Pravo per dire...siamo in tanti lo so.
segui su: