GEMITAIZ lancia “Oro & Argento” mentre “Nonostante tutto” diventa disco di platino

Gemitaiz

Il nuovo singolo di Gemitaiz è Oro & Argento, in rotazione radiofonica dal 6 ottobre. Dalla stessa data, il brano è anche disponibile su tutte le piattaforme digitali e streaming.

Sulla sua pagina Facebook, il rapper romano ha annunciato che si tratta del primo estratto dal nuovo album. Per il momento, non si sa ancora la data d’uscita di questo lavoro ma Gemitaiz aveva già comunicato l’intenzione di pubblicarlo entro la fine dell’anno.

Oro & Argento è un inedito prodotto dal dj e producer MixerT, noto per aver mixato numerosi dischi di rapper della capitale. MixerT curerà anche i prossimi due singoli di Gemitaiz.
La canzone (Tanta Roba/Universal Music) è presentata come un brano senza eguali nel rap-game italiano odierno, che si discosta dai canoni stilistici e dalle mode trap del momento (qui potete leggere la recensione del nostro Fabio Fiume).

Il video di Oro & Argento in uscita nei prossimi giorni è stato girato al Memo Music Club. Il brano apre un nuovo capitolo della carriera del rapper Davide De Luca (in arte, Gemitaiz). Il suo lancio coincide con l’attestazione della FIMI che l’ultimo album del cantante, Nonostante tutto, è disco di Platino. L’album, uscito ad inizio 2016 (ne abbiamo parlato qui), è stabile nella Top 100 dei dischi più venduti in Italia; ed è diventato un classico dell’hip hop italiano.

Ecco il testo del nuovo brano di Gemitaiz:

La mia gente in paranoia se la guardi
Tatuaggi in testa, braccia, gamba e mani
Croci, teschi, cuori e nomi cancellati
Portafogli vuoti e buste nelle scarpe
Vaffanculo è tutto molto interessante
Con i miei fratelli stiamo messi male
Davanti alle guardie fai la verticale
A evitare le sirene frate siamo atleti
Maratona, salto in lungo e cento metri (corri!)
Avevamo un sogno come tutti gli altri
Che era non finire come tutti quanti
Per questo ci anestetizziamo spesso
Per non pensare a tutto quello che è successo

Splendo
Prima la giro e poi l’accendo (tieni fai questa)
So che devo arrivare a cento
Tu parla pure non ti sento
Mi riconosci perché splendo
Prima la giro e poi l’accendo
Fra’ quando rappo è oro e argento (ye)
Non so ancora quale prendo yee

Trenta gradi in studio fra’ vedo le palme
Fumo denso, luci rosse, verdi e gialle
Che c’è meno ossigeno qua che su Marte
Ma non andiamo mai da nessun’altra parte
Pizza a domicilio, vai una margherita
Digli di non metterci tutta la vita
Nessuno dei miei fratelli qua è vegano
Però stanno tutti in fissa con il grano
I miei amici hanno sempre il cappuccio in testa
Frate sembrano Skeletor
Mischiano un po’ di tutto e fanno tardi tutte le sere, bro’
Vendono al telefono come un call center della Telecom
Ne fanno di tutti i colori que Missoni o Benetton
Come faccio a resistere al richiamo del disagio
Perché a questo punto ormai li voglio bene
Dopo tutto il tempo che abbiamo passato insieme

Splendo
Prima la giro e poi l’accendo (tieni fai questa)
So che devo arrivare a cento
Tu parla pure non ti sento
Mi riconosci perché splendo
Prima la giro e poi l’accendo
Fra’ quando rappo è oro e argento (ye)
Non so ancora quale prendo yee.

 

Articolo di Fabio Gattone per All Music Italia

 

  
segui su: