I finalisti di VITA – LA PLONGE: ecco “Neve” e il valore della speranza, tra fatica e dolcezza (VIDEO)

laplonge

Continua il nostro viaggio alla scoperta delle 15 realtà musicali che compongono la rosa dei finalisti di VITA, web talent organizzato e promosso da Believe Digital e Zimbalam che mette in palio un ricco premio finale (QUI maggiori informazioni). Oggi vi presentiamo i La Plonge, una band sarda molto affiatata, uniti per quasi 30 anni di musica (nonostante una piccola pausa di riflessione) e che oggi ci presenta Neve, brano scritto dal frontman Domenico e che sviluppa seguendo la linea stilistica del gruppo un concept di speranza legato all’idea della fatica e della forza d’animo.

Prima di lasciarvi al video della canzone, conosciamo meglio i La Plonge in questa intervista.

Benvenuti, parlateci di voi e della vostra storia.

Suoniamo dalla fine degli anni 80. Non ci fossimo sciolti da ragazzini – nel 91 – saremmo qui a festeggiare 28 anni di musica. Ma a pensarci bene questa cosa è bella davvero.  Abbiamo fatto tutti il nostro percorso che ci ha fatti reincontrare per realizzare il nostro album: quello che avevamo sempre avuto in testa. Per quanto mi riguarda (a parlare è Domenico, voce e autore delle canzoni dei La Plonge ndr) ho suonato in altre band sarde come tastierista negli anni 90. Mi sono poi dedicato alla sonorizzazione di opere di videoarte e colonne sonore per cortometraggi. Ho ripreso poi a lavorare sulla forma canzone ed eccoci qua.

Quando e come è nato il brano che presenti in VITA e di cosa parla?

Neve  è nata come le altre. Di getto. Il più delle volte testo e musica nascono insieme, raramente in tempi diversi. L’ho scritta alcuni anni fa. Credo parli della fatica che a volte ci vuole e di come la fatica sia – in qualche modo –  bella. Penso che sia una canzone di speranza. Un invito a non cercare altrove quello che si ha già. E a trovare dentro di se la forza di cui si ha bisogno.

Videoclip e musica sono da molti anni, ed oggi nell’epoca di Youtube più che mai, un connubio importantissimo. Quanto conta per te il video di una tua canzone?

Avevamo undici anni quando Massarini faceva Mister Fantasy… capisci cosa per noi possano rappresentare i videoclip. Una delle nostre band preferite di sempre – i i Duran Duran – ha rappresentato un punto di non ritorno nel modo di comunicare la musica. Consideriamo quindi i video delle opere d’arte a se stanti e non mero commento didascalico.

Ma siamo gente all’antica noi, e riteniamo che una canzone vivrà la sua vita comunque. Certo è che un buon video può aiutare a farla sentire a più persone.

Raccontaci del video che hai presentato su VITA?

Per Neve, come per Sommersa e Semi (gli altri video ufficiali sinora pubblicati dai La Plonge ndr)  ci siamo affidati al videoartista e regista Tore Manca.  Amiamo i suoi lavori. E adoriamo guardarli… Crediamo descriva bene il mood della canzone e lo troviamo molto dolce, quasi sussurrato. Leggero anche nel descrivere una fatica.

Perché hai scelto di partecipare a VITA?

La nostra partecipazione a VITA nasce dalla collaborazione con l’etichetta digitale Tronos. Non abbiamo mai partecipato ad un concorso ma questa volta abbiamo deciso di metterci in gioco. La gratuità della partecipazione – che consideriamo segnale di concretezza – e il premio finale ci hanno fatto dire Si.

In attesa di entrare nella fase più calda di questo concorso, vi lasciamo dunque al video di Neve, pregandovi di commentare la clip per farci sapere cosa ne pensate della proposta dei La Plonge.

LA PLONGE – NEVE – VIDEO

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: